Habitante a tavola: le uova fanno alzare il colesterolo?

L’associazione tra il consumo delle uova e un possibile aumento del rischio cardiovascolare è da sempre tema di dibattito. Quale correlazione esiste tra le uova e il colesterolo? Davvero le uova contribuiscono a far innalzare la colesterolemia? Scopriamolo.

Le uova fanno alzare il colesterolo?

“Le uova fanno male alla salute e fanno anche alzare il colesterolo”. Chi non ha sentito questa frase almeno una volta? Recenti studi scientifici hanno analizzato il rapporto esistente tra uova e colesterolo e hanno rivalutato il consumo di tale alimento rispetto alla dieta mediterranea.

Habitante a tavola: tre sane tendenze che ci siamo portati anche nel 2021

Gli studi scientifici più recenti affermano che…

Studi specifici in merito al ruolo del colesterolo, assunto con gli alimenti, hanno portato a comprendere che non è tanto il colesterolo alimentare in sé a sbilanciare il quantitativo lipidico ematico (grassi nel sangue), quanto il consumo di grandi quantità di un insieme di nutrienti. In particolare parliamo di acidi grassi saturi e acidi grassi trans o idrogenati, di zuccheri, soprattutto aggiunti, accompagnati a scarse quantità di fibra e di acidi grassi essenziali.

Perciò quando si riscontra un alto valore di colesterolemia è riduttivo pensare che eliminando un alimento, come per esempio le uova, si possa risolvere la problematica. In questo caso sarà necessario analizzare in modo globale l’alimentazione e modificarla nel complesso. Inoltre i risultati degli studi affermano che anche un’insufficiente attività fisica può influenzare negativamente il profilo di grassi e zuccheri nel sangue.

Junk Food: che cos’è davvero il “cibo spazzatura”

Le uova fanno bene alla salute?

Dal punto di vista nutrizionale le uova costituiscono un ottimo secondo piatto. Questo perché sono fonte di proteine ad alto valore biologico e contengono tutti i 20 aminoacidi codificati dal nostro organismo. Inoltre le uova apportano anche altri nutrienti importanti per la salute, come:

  • grassi monoinsaturi per il 37%
  • grassi polinsaturi per il 18%
  • acido oleico
  • vitamine quali A, D, B12 e acido folico
  • sali minerali come ferro, calcio e fosforo
  • antiossidanti come luteina e zeaxantina.

La composizione di un uovo medio è percentualmente distribuita in:

  • 65,5% di acqua
  • 12% di proteina
  • 11,5% di sali minerali
  • 11% di grassi.
Uova e colesterolo - cesto di uova

Le uova fanno alzare il colesterolo? – SHUTTERSTOCK di Standard Store88

Quante calorie hanno le uova?

100gr di uova apportano 128 kcal. Se consideriamo che in media un uovo pesa tra 50 e 60 gr possiamo affermare che uno di media grandezza apporta circa 60 kcal. Un quantitativo per nulla eccessivo.

Naturalmente il valore calorico dell’uovo dipende da come viene cucinato. Vien da sé che un uovo fritto e un uovo sodo non avranno il medesimo apporto calorico e lo stesso impatto sull’organismo. Anche perché per esempio nel caso della frittura sarà bene valutare in che tipo di olio questo è stato fritto. Infine oltre a valutare la modalità di cottura è bene considerare a quali altri alimenti questo viene abbinato. Ad un’insalata o a della pancetta?

Uova e colesterolo - uova sode

Le uova fanno alzare il colesterolo? – SHUTTERSTOCK di Dev Maryna

Quante uova si possono consumare a settimana?

Secondo le tabelle LARN (Livelli di Assunzione di Riferimento di Nutrienti ed energia per la popolazione italiana), che hanno come obiettivo nutrizionale la prevenzione cardiovascolare, è possibile consumare 300 mg di colesterolo al giorno. Un uovo ne possiede in media 179 mg, valore al di sotto della soglia massima. Quindi sarebbe possibile mangiare anche un uovo al giorno ma è bene tenere a mente che non è il singolo alimento a compromettere i livelli di colesterolo nel sangue bensì la dieta nel suo complesso.

L’ultima revisione delle linee guida della Società Italiana di Nutrizione (SINU) raccomanda infatti un consumo da 1 a 4 uova alla settimana, un buon compromesso sia per le persone in salute, sia per le persone affette da particolari patologie, come appunto l’ipercolesterolemia, ma sempre in sostituzione di altri alimenti contenenti colesterolo come carne o latticini.

Come riciclare i contenitori di cartone delle uova

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Circa l’80% del colesterolo viene autoprodotto dal nostro fegato, solo la restante parte è introdotta nell’organismo attraverso l’alimentazione.
  • Dal 2004 sul guscio di tutte le uova di gallina prodotte nell’Unione europea è necessario che venga marchiato un apposito codice che ne consente la rintracciabilità, indicando il tipo e il luogo di allevamento da dove proviene l’uovo stesso. Per approfondire leggi anche “L’importanza dell’etichettatura degli alimenti”.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Biologa