È sufficiente lavare frutta e verdura solo con acqua?

È sufficiente lavare frutta e verdura solo con acqua? Le verdure, così come la frutta, sono alla base di un’alimentazione sana e corretta, infatti contengono fibre, vitamine e antiossidanti. Tuttavia, per sfruttarne le caratteristiche al meglio e consumare questi alimenti in modo sicuro, lavarli in modo corretto è un passaggio fondamentale. Ciò serve a rimuovere tutte le impurità come terra e polvere, ma anche eventuali residui di fitofarmaci chimici o batteri. Lavare la frutta e la verdura con il bicarbonato è uno tra i metodi più efficaci. Scopri di più nell’articolo.

Lavare la verdura e la frutta

Si sa che sia la frutta che la verdura prima di arrivare in tavola, subiscono una serie di trattamenti che ne danneggiano le proprietà benefiche. Pertanto, è bene lavare questi alimenti prima di consumarli. Tra le varie lavorazioni, una delle più note è quella che prevede l’utilizzo di trattamenti chimici o di fitofarmaci che servono a proteggere le piante e che possono avere la funzione antiparassitaria, repellente, insetticida e tanto altro.

È sufficiente lavare frutta e verdura solo con acqua

È sufficiente lavare frutta e verdura solo con acqua – Unsplash foto di louis hansel

Lavare la frutta e la verdura con il bicarbonato

Sebbene il loro utilizzo sia regolamentato, in quanto viene rispettato il numero minimo di giorni che deve intercorrere tra la data in cui è stato eseguito il trattamento e la data di immissione in commercio, potrebbero rimanere dei residui sulla superficie di questi prodotti. Proprio per questo, è importante lavare frutta e verdura utilizzando il bicarbonato di sodio.

Infatti, quest’ultimo, secondo uno studio condotto in America, ha la capacità di eliminare quasi il 96% di residui di fitofarmaci. Ma non solo, questo prodotto è efficace anche per la rimozione di batteri che possono essere presenti sulla superficie dei vegetali, tra cui l’Escherichia coli e la Salmonella.

Anche i prodotti a base di cloro, secondo quanto è emerso da uno studio condotto sull’insalata di IV gamma dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie, sono ritenuti ottimi per il loro potere disinfettante.

L’agricoltura innovativa

I passaggi per lavare frutta e verdura con il bicarbonato

Sia il bicarbonato di sodio che i prodotti a base di cloro sono degli ottimi alleati da usare in cucina per disinfettare la verdura e la frutta prima del loro consumo. La procedura per il lavaggio di frutta e verdura utilizzando questi prodotti è molto semplice. Per prima cosa bisogna lavare con acqua corrente frutta e verdura, per eliminare residui di terra e polvere, successivamente è necessario seguire questi semplici passaggi:

  • riempi il contenitore con acqua fin quando la verdura o la frutta sono completamente sommerse, poi aggiungi il bicarbonato. Tieni presente che per un litro di acqua è sufficiente un cucchiaio di bicarbonato.
  • Lascia la frutta e la verdura in ammollo per almeno 5 minuti.
  • Infine, sciacqua abbondantemente  la frutta o la verdura sotto l’acqua corrente prima di consumarla.

Albicocca, il frutto antidepressivo: tutte le proprietà e benefici

Quanto è efficacie il bicarbonato per lavare frutta e verdura?

In generale, lavare la frutta e verdura con il bicarbonato è sicuro per proteggersi dai rischi microbiologici. Tuttavia, per le donne in gravidanza e per persone con particolari situazioni di salute, è necessario porre più attenzione a tutti quei rischi di natura microbiologica. In particolare, i patogeni che contaminano gli alimenti, ritenuti particolarmente pericolosi per il feto sono il Toxoplasma, Listeria, Salmonella, Escherichia coli, Listeria monocytogenes e tanti altri. In questi casi, il consumo di frutta e verdura cruda, lavata in modo non idoneo e accurato fa aumentare il rischio di ingestione di contaminanti. Per questo si sconsiglia alle donne in gravidanza di consumare la verdura cruda, soprattutto se si è fuori casa. Invece, per quanto riguarda la frutta è importante lavarla accuratamente ed evitare di consumarla con la buccia.

Macedonia di frutta: tutto quello che c’è da sapere su uno dei pasti più buoni e naturali

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Uno studio inglese sostiene che 10 porzioni di frutta e verdura al giorno, ogni giorno, sarebbero le dosi adeguate per prevenire l’insorgenza di numerose patologie.
  • Sullo studio realizzato dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie, si trovano svariati consigli per un’alimentazione sicura in gravidanza. Tra questi, si legge che è preferibile consumare le verdure cotte e che l’azione del bicarbonato può essere inefficace, per questo è meglio preferire disinfettanti a base di cloro.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Fotografa, scrittrice e designer. Laureata in Scienze Politiche Sociali e Internazionali presso l'Alma Mater Studiorum e specializzata in Marketing e Comunicazione nel settore del fashion e del design a L.UN.A - la Libera Università delle Arti. Ha collaborato con la Caucaso Factory all'opera cinematografica "Lucus a Lucendo. A proposito di Levi" e con ONG come Mani Tese e ActionAid a progetti su temi quali l’Innovazione Sociale, l'Inclusione Sociale e la Sostenibilità. Sperimenta non solo strumenti fotografici e videografici, ma anche diverse tecniche di scrittura, dai reportage ai saggi.