Cucinare in modo sostenibile ed ecologico: consigli pratici

Può la cucina essere sostenibile? Scopriamo cosa significa e come cucinare in modo sostenibile ed ecologico.

Cucinare in modo sostenibile ed ecologico: trend

Giornali, tv e social media sono pieni di slogan sulla sostenibilità, ma nel concreto cosa possiamo fare per avere uno stile di vita realmente sostenibile? Si può fare a partire dai piccoli gesti quotidiani, dall’uso corretto delle risorse ambientali e dall’impostare la nostra cucina in modo intelligente ed ecologico.

La nuova frontiera della cucina che si propone di ispirare l’intera filiera del mangiare quotidiano con principi e pratiche ecofriendly è l’eco-cucina.

Cucinare in modo sostenibile ed ecologico: attenzione agli sprechi

Cucinare in modo sostenibile ed ecologico: consigli pratici

Shutterstock – ondratya

Quello che quotidianamente ognuno di noi può fare per diventare sempre più attento all’ambiente è prendere coscienza del proprio stile di vita e attuare tutta una serie di piccoli ma importantissimi cambiamenti che sommati possano essere davvero di aiuto per il nostro ecosistema. Le tre “R” dell’approccio sostenibile sono: Riduci, Ricicla, Riusa. Vi siete mai chiesti se vi serve davvero tutto quello che acquistate? Spesso siamo invogliati ad acquistare compulsivamente qualsiasi cosa ci venga propinato, per poi giacere nell’ultimo angolo dell’armadio o del frigorifero: partiamo da qui allora ed evitiamo di acquistare il superfluo.

Cucinare in modo sostenibile ed ecologico: ricicla

Un modo intelligente in cucina è leggere con attenzione le indicazioni sui vari prodotti prima di gettarli: ognuno di essi presenta informazioni su quale contenitore della raccolta differenziata dovrà essere riposto dopo l’utilizzo. È utile insegnare ai più piccoli della casa come differenziare i rifiuti in cucina, così che diventino fin da subito consapevoli dei consumi e dei diversi materiali.

Cucinare in modo sostenibile ed ecologico: riutilizza

Cucinare in modo sostenibile ed ecologico: consigli pratici

Shutterstock – Nelli Syrotynska

Non tutto quello che abbiamo terminato deve essere buttato via subito. Infatti, con un po’ di pratica imparerete a dare una nuova vita a materiali e oggetti che avreste buttato via subito dopo il primo utilizzo. Avete mai pensato a quanto possano essere utili le bottiglie di vetro in cucina? In questo approfondimento abbiamo visto come utilizzarle per decorare la casa: esse hanno molti interessanti usi, come conservare gli avanzi di un brodo o una vellutata, oppure come vasi porta fiori, come brocche per l’acqua in tavola o per annaffiare le piante.

Cucinare in modo sostenibile ed ecologico: fare bene la spesa

Cucinare in modo sostenibile ed ecologico: consigli pratici

Shutterstock – Igisheva Maria

Quando vai a fare la spesa, presta attenzione a cosa metti nel carrello: al posto di acquistare prodotti confezionati in mille involucri di plastica, prediligete quelli sfusi al banco del fresco, avrete così modo sia di non avere poi grandi quantità di inutile plastica da smaltire, ma anche la possibilità di acquistare la dose più giusta di ciò che abbiamo sulla lista. Per evitare sprechi è importante fare sempre una lista della spesa con le quantità necessarie.

Allo stesso modo se potete, scegliete prodotti confezionati nel vetro anzicchè in lattine o brick in tetrapack: i barattoli di vetro sono riutilizzabili per mille usi, mentre il resto andrà gettarlo via.

Cucinare in modo sostenibile ed ecologico: spreco alimentare

Capita spesso a chi non cucina in modo sostenibile e attento che si generino sprechi alimentari. Esistono però delle soluzioni per limitarli più possibile! Una di queste è pianificare un menù settimanale prima di andare a fare la spesa così da sapere in anticipo cosa porterete in tavola nei vari giorni seguenti; inoltre potrete ritagliarvi il tempo per preparare qualche base, come cuocere i cereali in anticipo, fare qualche porzione extra che potete congelare, ecc.

Cucinare in modo sostenibile ed ecologico: utilizzare le parti meno nobili dei cibi

Cucinare in modo sostenibile ed ecologico: consigli pratici

Shutterstock – Tonkovic

Un’altra idea pratica è quella di imparare ad utilizzare anche le parti meno nobili di alcuni cibi: un esempio sono i gambi dei broccoli o cavolfiore, le foglie verdi dei porri e dei cipollotti, i baccelli dei piselli o i ciuffi delle carote. Tutti questi alimenti possono darci grandi soddisfazioni in cucina: vi servirà un po’ di fantasia cercando alcuni spunti online, cercando ricette creative e gustose.

Primi piatti vegetariani per le grandi occasioni

Cucinare in modo sostenibile ed ecologico: smaltire il cibo pranzando fuori casa

Se avete l’abitudine o la necessità per lavoro di dover pranzare fuori casa, potete approfittare di questa condizione per:

  • Smaltire cibo avanzato in casa preparando delle merende o il pranzo stesso;
  • Risparmiare i soldi investiti in pranzi al bar che sicuramente non saranno salutari;
  • Tenere sotto controllo la vostra alimentazione.

Vivere senza plastica per una settimana: intervista a Wildflowermood

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Erbe e aromi di stagione a novembre: crescione, maggiorana, prezzemolo, rosmarino, salvia.
  • Secondo gli ultimi dati pubblicati il 22 novembre 2018 dall’Unione Europea “l’assunzione di proteine vegetali da parte dell’uomo è in aumento in molte regioni dell’UE, soprattutto nell’Europa occidentale e settentrionale. Particolarmente promettente è il mercato delle alternative alla carne e ai prodotti lattiero-caseari [il corsivo è originale, ndr], con tassi di crescita annua rispettivamente del 14% e dell’11%.”
  • Solo il 9% della plastica che utilizziamo viene riciclata.
  • Una busta di plastica viene usata in media per 12 minuti. Verrà però smaltita in 1000 anni.

Credits immagine in evidenza: Shutterstock – Igisheva Maria

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Esperta in architettura e comunicazione