Le iniziative sostenibili nel mondo: in Giappone la prima filiera dell’idrogeno al mondo

Tra le iniziative sostenibili nel mondo a Tokyo ci sono vari progetti pilota per accelerare su ricerca, partnership strategiche e tecnologie. Infatti è prevista in Giappone la prima filiera dell’idrogeno al mondo entro il 2030.

L’idrogeno, il primo elemento della tavola periodica

Il primo elemento della tavola periodica è l’idrogeno. Dalla sua scoperta sono stati tanti gli esperimenti per utilizzarlo come fonte di energia e risorsa ideale per alimentare auto elettriche. È uno dei gas più abbondanti presenti in natura, ed anche il più leggero tra gli elementi chimici. Prevale come acqua nell’atmosfera, idrosfera e, in parte, nella litosfera che, con la biosfera, lo contiene anche sotto forma di composti organici. L’idrogeno allo stato elementare, come H2, è presente in quantità trascurabili essendo un gas tanto leggero da scappare alla forza di gravità e uscire dall’atmosfera. Per questo non è stato facile rintracciarlo!

Tesla: lancia una nuova iper batteria per l’accumulo dell’energia

La filiera dell’idrogeno in Giappone

In questi giorni il Giappone ha annunciato il piano per promuovere la filiera dell’idrogeno che sarà pienamente attiva nel 2030. L’annuncio del piano che contribuirà a ridurre le emissioni di carbonio del Paese è stato dato il 14 ottobre dal ministro all’Industria Hiroshi Kajiyama. Per raggiungere questo obiettivo, Tokyo si impegna ad accelerare alcuni processi già in atto per rendere l’idrogeno commercialmente conveniente. L’obiettivo del piano è quello di trasportarlo via mare in forma liquida sulla nave chiamata Suiso Frontier. Il primo trasporto dell’idrogeno liquido dall’Australia è previsto entro il 2021.

Energie rinnovabili: in Italia i primi impianti eolici in mezzo al mare

Il Giappone: la prima società a idrogeno al mondo

Con questo piano il Giappone punta a diventare la prima “società a idrogeno” al mondo. Ciò è in linea con gli impegni presi con la strategia nazionale sull’idrogeno del 2017, che il governo intende continuare a supportare con un aumento del 20% per l’anno fiscale 2021 ovvero circa 800 milioni di dollari. In questo modo il piano coinvolge in modo trasversale e integrato le principali aziende nazionali dai trasporti alla produzione di energia, e riscaldamento. Punto chiave per la riuscita della strategia è l’abbattimento dei costi, che sarà possibile solo se l’idrogeno verrà adottato a livello commerciale nella produzione di energia.

Energia elettrica: come ridurre i costi in bolletta  

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo. E tu?

  • A dicembre 2019 è stata varata la prima nave commerciale al mondo per il trasporto dell’idrogeno sotto forma liquida. La Suiso Frontier, frutto della partnership tra Kawasaki Heavy Industries, un vasto conglomerato industriale giapponese attivo nel settore nautico, aerospaziale e ferroviario, insieme a Iwatani Corporation, Shell Japan e J-Power.
  • Sempre il 14 dicembre Toyota Motor e altre 8 compagnie hanno annunciato che entro dicembre formeranno una nuova rete nazionale con lo scopo di promuovere la creazione di filiere dell’idrogeno e di alleanze globali.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Fotografa, scrittrice e designer. Laureata in Scienze Politiche Sociali e Internazionali presso l'Alma Mater Studiorum e specializzata in Marketing e Comunicazione nel settore del fashion e del design a L.UN.A - la Libera Università delle Arti. Ha collaborato con la Caucaso Factory all'opera cinematografica "Lucus a Lucendo. A proposito di Levi" e con ONG come Mani Tese e ActionAid a progetti su temi quali l’Innovazione Sociale, l'Inclusione Sociale e la Sostenibilità. Sperimenta non solo strumenti fotografici e videografici, ma anche diverse tecniche di scrittura, dai reportage ai saggi.