Vai al contenuto
Eolico domestico: resa e costi

Energie rinnovabili: in Italia i primi impianti eolici in mezzo al mare

Condividi L'articolo su

Energie rinnovabili: in Italia i primi impianti eolici in mezzo al mare. Sono stati presentati infatti, i progetti davanti alle coste del Sulcis e davanti a Ravenna. Tuttavia in Sardegna è scontro tra i sindaci, questi pertanto sono stati già contestati anche dalla Regione.

I primi impianti eolici in mezzo al mare

Finalmente anche in Italia si scommette sull’eolico off-shore: grandi piattaforme che sostengono pale e rotori di grandi dimensioni in mezzo al mare. Le prime pale eoliche sul mare infatti, potrebbero sorgere al largo delle coste del Sulcis in Sardegna, e di fronte alle coste romagnole, nei pressi di Ravenna.

rinnovabili
shutterstock Di xujun

Impianti eolici off-shore davanti alle coste di Ravenna

Saipem, azienda attiva nell’ambito delle iniziative legate allo sviluppo dell’eolico off-shore, contribuirà allo sviluppo di un parco eolico nel Mare Adriatico davanti alle coste di Ravenna. Il progetto prevede l’installazione di circa 56 turbine su fondazioni fisse sul fondo del mare in due siti differenti, il primo oltre le 8 miglia nautiche, il secondo oltre le 12 miglia. La potenza totale installata sarà pari a circa 450MW. Nell’ambito dello stesso progetto, inoltre, si prevede di utilizzare tecnologie innovative come il solare fotovoltaico galleggiante attraverso la tecnologia proprietaria di Moss Maritime, parte della divisione Xsight di Saipem dedicata allo sviluppo di soluzione innovative per velocizzare il processo di decarbonizzazione del settore dell’energia.

L’energia eolica in Italia

L’impianto eolico sul mare in Sardegna

Il progetto presentato a giugno 2020 da Ichnusa Wind Power, non è stato ancora approvato dal Ministero dell’Ambiente. Questo prevede 42 pale eoliche off-shore a 35 chilometri dalla costa al largo del Sulcis. Per Legambiente, Greenpeace e il Wwf l’impatto paesaggistico non presenta alcuna criticità e opporsi significherebbe legare il territorio sardo a tecnologie inquinanti che stanno diventando sempre più marginali. Tuttavia gli amministratori locali hanno contestato questa iniziativa alla Regione in quanto potrebbe causare danni alla pesca e al turismo.

Energia Eolica: una possibile risposta per il futuro del pianeta

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo. E tu?

  • In Italia l’utilizzo di energie rinnovabili relativo all’installazione di impianti eolici sta andando a rilento. Il Piano d’Azione Nazionale individuava nel 2010 un obiettivo di installazioni da attuare entro il 2020 pari a circa 12.680 MW di cui 12mila on-shore e 680 off-shore. Secondo i dati raccolti da Legambiente, siamo a 2mila MW in meno sulla terra ferma e il target per l’off-shore è completamente assente.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News