5 Consigli per congelare al meglio i cibi cotti

Congelare i cibi cotti è un modo per evitare sprechi alimentari e per facilitare l’organizzazione della cucina e del menù settimanale. Conservare in congelatore i cibi già cotti è possibile, ma bisogna farlo nel modo corretto. Ecco allora 5 consigli per congelare al meglio i cibi cotti.

Come e quando è necessario pulire il frigo

5 Consigli per congelare al meglio i cibi cotti

Congelare è un modo semplice ma assolutamente efficace per conservare a lungo i cibi. Cotti o crudi che siano, l’importante è seguire dei semplici ma essenziali consigli per far sì che gli alimenti non si rovinino.

1. Cuocere meno gli alimenti

Quando si tratta di congelare verdure saltate o ripiene, polpette o sformati di patate, per congelarli al meglio è fondamentale ridurre il tempo di cottura. Durante il decongelamento infatti, le verdure, così come il pesce e la carne, completano la loro cottura in modo autonomo e naturale. Se si decide di congelare questi alimenti, è essenziale quindi che vengano cucinati per meno tempo così da evitare che in seguito allo scongelamento, risultino scotti.

2. Non esagerare con i condimenti

Durante la fase di scongelamento il sale può rendere stopposo i cibi perché si asciuga. I cibi da congelare quindi vanno poco salati altrimenti, una volta usciti dal freezer, potrebbero perdere sapore ma anche consistenza. Meglio aggiungere il sale solo dopo lo scongelamento. Stesso discorso vale per aglio, cipolla, pepe e altre spezie: meglio limitarne l’utilizzo prima del congelamento in quanto potrebbe coprire il sapore.

3. Separare la componente solida da quella liquida

Se si desidera congelare riso, pasta in brodo o minestroni, è necessario ricordare di separare la componente solida da quella liquida e congelare separatamente le due parti: questo consente una migliore conservazione del cibo, evitando perdita di consistenza e gusto.

4. Recipiente e dosi giuste

Gli alimenti cotti da congelare vanno suddivisi in dosi e porzioni per evitare sprechi. È bene conservare il cibo in contenitori mono porzione in modo da avere un piatto pronto all’occorrenza con la sicurezza che venga consumato una volta scongelato. Anche scegliere il contenitore giusto è importante: in mancanza di appositi sacchetti gelo è possibile utilizzare dei contenitori in vetro o plastica rigida, chiusi ermeticamente. Per congelare al meglio il cibo è essenziale che il contenitore o il sacchetto sia sottovuoto.

5. Raffreddare prima del congelamento

Per congelare al meglio il cibo cotto, qualsiasi esso sia, è fondamentale non trascurare il processo di raffreddamento. Gli alimenti cotti devono raffreddarsi prima di essere congelati. Per velocizzare il raffreddamento, un’idea può essere quella di travasare il tutto in un contenitore e immergere quest’ultimo in un secondo contenitore più grande, con acqua fredda. Congelare il cibo caldo o tiepido all’interno del congelatore può compromettere la funzionalità dell’elettrodomestico oltre alla pietanza stessa.

Come conservare i cibi in frigorifero

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu?

  • Congelare e surgelare sono processi differenti. Il congelamento di un alimento si ottiene attraverso il freezer di casa, mentre per il surgelamento occorrono strumenti professionali e perciò tale processo riguarda esclusivamente i cibi industriali.
  • Congelare significa raggiungere nel tempo (in circa 24 ore) una temperatura vicina ai -15 gradi. Durante questo arco di tempo si formano grandi cristalli di ghiaccio e successivamente si verifica la rottura delle strutture cellulari del cibo congelato. Ecco quindi che una volta scongelato, il prodotto avrà una consistenza più molle e meno compatta. Con la surgelazione, invece, il raffreddamento a bassissime temperature (anche -80 gradi) avviene in tempi molto brevi e i cristalli di ghiaccio che si formano sono minuscoli, tanto che una volta scongelato l’alimento mantiene la stessa consistenza di quello fresco.
  • Cetrioli, cipolle e pomodori sono ortaggi ricchi di acqua che mal sopportano il congelamento. Se si ha necessità di conservarli in freezer è meglio dunque prima cuocerli.
  • Le patate sono un ortaggio che ben si conserva per lungo tempo in modo naturale. Congelarle, dunque, non solo non occorre, ma le renderebbe molto pastose.
  • Le uova crude messe nel congelatore scoppiano. Impossibile quindi pensare di congelarle.
  • Il pesce si può congelare, ma deve essere assolutamente fresco in quanto entra facilmente a contatto con batteri e parassiti. Prima di congelare qualsiasi tipo di pesce è bene che sia pulito, privato delle viscere ed eventualmente anche delle squame.
  • Una volta scongelato, il cibo deve essere consumato e mai ricongelato. Se ricongelato, infatti, gli alimenti perdono sapore, consistenza e componente nutritiva.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Designer e Dottoressa in Lingue Moderne per il Web