Vai al contenuto
Dehors

Dehors: quando serve un permesso per costruire?

Condividi L'articolo su

I dehors sono la soluzione migliore per sfruttare la zona esterna di un locale, sia che si tratti di un bar che di un ristorante. Li vediamo in ogni città, e in mille modi differenti, ma tutti con lo stesso scopo; quello di aumentare le sedute per i clienti. Una scelta che molti locali hanno fatto durante le prime restrizioni dovute alla pandemia di Covid-19. Dehors: quando serve un permesso per costruire? A seconda se si tratta di una struttura che viene montata stagionalmente o di una struttura fissa vigono differenti regole.

Si può costruire una piscina in una zona agricola?

Differenze tra dehors e altre strutture

È importante chiarire subito le differenze principali tra strutture esterne fisse e altre simili. Eccole elencate in seguito.

  • Partiamo subito con il classico gazebo, il quale è una struttura molto più leggera di un dehors e non si trova adiacente un fabbricato. Ma non solo, infatti il gazebo presenta una copertura solo superiore e non ai lati, dove risulta scoperto. Solitamente il gazebo è una struttura che può essere montata e smontata; quindi, in alcuni casi può essere installato in maniera temporanea, negli altri è necessario il permesso di costruire.
  • La veranda, invece, è una struttura coperta, analoga ad un portico o ad una terrazza. Solitamente la veranda è coperta in tutti i lati con superfici di vetro o comunque trasparenti che permetto di vedere ciò che ci circonda. La veranda è vista come una parte della casa, è una superficie vivibile e in questo caso è necessario il permesso di costruire.
  • Ultima distinzione è quella con il pergolato, il quale è una struttura solitamente aperta ai lati, in cui sono presenti travi e traverse per sostenerla. Questo tipo di superficie può essere creata anche solo per creare un’area ombreggiata in cui rilassarsi d’estate. Richiede il permesso di costruire se è ancorata al suolo e non è possibile rimuoverla.
    Dehors
    Dehors: quando serve il permesso per costruire? – SHUTTERSTOCK DI Vivida Photo Pc

    Quando il permesso è obbligatorio?

    I dehors abbiamo visto si differenziati da tutte le struttura sopra citate, ma non solo per la loro installazione ma per la destinazione d’uso per il quale sono riservati. Questo tipo di struttura è utilizzato per il pubblico esercizio, quindi come struttura annessa ad un locale pubblico. Ma quando serve il permesso di costruire per i dehors? Se si tratta di una struttura che viene installata solamente in alcuni mesi dell’anno, quindi a livello stagionale, non servirà richiederlo. Bisognerà solamente richiedere un’autorizzazione per l’utilizzo temporaneo del suolo pubblico e una valutazione funzionale-estetica, per verificare se quel tipo di struttura in quel tipo di zona rispetta i criteri paesaggistici oppure no. Invece, se si tratta di una struttura che è saldamente attaccata al suolo, allora sì che si dovrà richiedere il permesso di costruire, per il fatto che è considerata come una nuova costruzione. Prima di chiedere il permesso, si dovrà ottenere anche l’autorizzazione di concessione del suolo pubblico.

    Quando è possibile costruire un balcone in casa

    Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Un’indagine condotta dalla Coldiretti rileva che: “Con la fine dello smart working balzo degli incassi per bar e ristoranti: +30%”
  • Stanno aumentando sempre più il numero delle persone che decidono di installare un impianto fotovoltaico oppure solare per coprire i propri consumi domestici.
  • Cosa si può costruire senza richiedere il permesso? Ci sono alcuni lavori per cui non serve richiederlo e sono i seguenti: messa a norma di impianti igienici e idro-sanitari, impianti d’illuminazione esterna, protezione antincendio, climatizzazione, estrazione dei fumi, antenne e parabole e punti di ricarica per veicoli elettrici.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News