Un giardino curato conferisce maggiore valore alla casa. Anche in autunno i lavori da fare negli spazi verdi sono molti e importanti per una crescita rigogliosa delle piante. In generale nel mese di ottobre è possibile mettere a dimora nuove essenze, è bene eliminare i rami secchi, preparare il terreno, coprire le piante che non resisteranno alle temperature rigide e concimare le varietà che produrranno fioriture invernali. Ecco come curare il giardino ad ottobre.

Le semine di ottobre

I lavori in giardino nel mese di ottobre prevedono innanzitutto quelli di semina. In piena terra si potranno seminare calendula, elicriso, fiordaliso, gypsofila, godezia, papavero, pisello odoroso, speronella. È possibile anche piantare bulbi come gigli, bucaneve, giacinti, narcisi e tulipani a fioritura primaverile. Ottobre è anche mese delle talee di rose, di bouganville, camelia, lantana e ortensia.

Come disporre le piante in giardino

Proteggere le piante dal freddo

Nel mese di ottobre alcune piante in giardino iniziano a soffrire il freddo, soprattutto notturno. È importante quindi in queste settimane preparare dei ripari in modo che le temperature autunnali e invernali non rovinino la vegetazione. Bisogna dunque proteggere le piante più delicate dal gelo attraverso l’utilizzo di coperture antigelo e il terreno mediante la pacciamatura costituita per esempio da foglie secche.

Curare il giardino ad ottobre: potature e irrigazione

Nel mese di ottobre ha inizio la potatura di alcune piante. La potatura serve non solo per dare un aspetto più ordinato agli arbusti, ma anche per renderli più forti durante il periodo invernale. Le piante che hanno terminato il loro ciclo di vita, vanno invece completamente estirpate e non potate, e i bulbi raccolti e conservati in appositi sacchetti.

Nel mese di ottobre le piante in giardino necessitano di meno acqua rispetto alla stagione estiva. In autunno quindi le irrigazioni vanno parecchio ridotte.

Come combattere malattie e parassiti?

Dopo aver messo al riparo le piante più delicate, nel mese di ottobre è importante effettuare un’accurata pulizia del giardino. È necessario eliminare tutte le foglie di piante eventualmente malate, mentre è bene impiegare quelle sane per la pacciamatura. È possibile utilizzare dell’olio bianco o olio minerale contro le larve degli insetti parassiti e un anticrittogamico a base di rame, per irrorare alberi e arbusti che durante la bella stagione sono stati attaccati da funghi patogeni.

Quanto costa ristrutturare un giardino?

Mettere al riparo gli arredi da esterno!

Nei mesi di settembre e ottobre arrivano inevitabilmente le prime piogge. Per evitare che gli arredi si rovinino è importante riporre al chiuso i mobili da giardino o coprirli con teli plastici resistenti. Anche le lampade solari, che ormai non sono più in grado di illuminare a sufficienza, vanno pulite e poste al riparo.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • L’Osservatorio sulla Casa di Domani, nel 2019, ha intervistato 2.009 individui responsabili delle scelte relative alle opere di abbellimento e ristrutturazione della propria abitazione. Dal questionario loro rivolto (circa 25 minuti) è emerso che il 58% degli italiani possiede un giardino privato; il 28% ha uno spazio aperto, in parte giardino in parte orto; l’11% possiede un orto; il 2% ha un campo coltivabile/frutteto.
  • Dallo stesso studio è emerso che nel 2019 il 46% degli abitanti ha realizzato opere di manutenzione/abbellimento degli spazi esterni come giardini, terrazzi e balconi.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Share Post
Written by

Dottoressa in Lingue Moderne per il Web. Giornalista pubblicista. Specializzata in Giornalismo dell’Architettura e dell’Interior Design.