Come disporre le piante in giardino

Per creare uno spazio esterno comodo da vivere è importante sapere come disporre le piante in giardino per renderlo più efficiente e funzionale.

Come disporre le piante grasse in giardino

Prima di iniziare a disporre le piante in giardino

Per progettare un giardino da zero, l’importante è prendere del tempo per progettare lo spazio che si ha a disposizione, tendendo conto di:

  • dimensioni e forma del terreno;
  • esposizione al sole nei vari momenti della giornata;
  • condizioni climatiche.

Se l’area è piccola, si può semplicemente lasciare un prato curato nello spazio centrale in modo da far sembrare l’ambiente più grande e circondando solamente il perimetro con piante e fiori.

Se, al contrario, si ha un grande terreno, si possono separare le varie aree creando tanti angoli diversi. Attenzione anche alla presenza di porticati e terrazze, ingresso della casa ed eventuali recinzioni.

Stilare un budget

Dopo aver pensato a ciò che piacerebbe per il proprio giardino, bisogna stabilire un budget. Non servono grandi risorse ma con qualche accorgimento è possibile creare un angolo verde perfetto da migliorare di mese in mese con qualche miglioria.

I negozi di fai da te e giardinaggio mettono a disposizione materiale per tutti i gusti e per tutti i prezzi. La creatività e la fantasia aiutano inoltre a creare un giardino spendendo poco e realizzando graziosi vasi e aiuole.

Scegliere piante e fiori per il giardino

Mentre si assesta il terreno, è possibile cominciare a pensare alle piante da scegliere. Iniziare da zero con nuove piante e fiori è una cosa stimolante e divertente perché permette di creare liberamente le atmosfere che abbiamo progettato. Le piante già presenti in giardino non dovranno essere eliminate ma le si potrà adattare a un nuovo progetto cambiando stile o arricchendole con dei dettagli come vasi e sassi decorativi.

Che piante comprare?

Le piante si possono comprare in serra o sul web, ma è meglio optare sulla seconda opzione solo se si hanno già le idee chiare. Quindi spesso basta rivolgersi ai vivaisti della zona, dove potrete per vedere dal vivo diverse varietà di piante e fiori e seguire i consigli dei professionisti.

L’abbinamento dei colori

Per progettare la scelta dei fiori e delle piante per il giardino è importante valutare il colore. Il verde, che è la base, è spesso usato anche per smorzare colori troppo accesi. Il bianco fa risaltare luce e colori, quindi è importante avvalersi dei sassolini alla base di piante e fiori per metterne in luce l’effetto. Le aiuole di fiori bianchi ad esempio valorizzano le zone in ombra e gli angoli nascosti in modo da renderli più luminosi.

Si può partire dai colori primari rosso, blu e giallo:

  • Il rosso è un colore vivace perciò non adatto a giardini relax. È però perfetto se si ampi spazi visivi perché i colori accesi attirano l’attenzione;
  • Il blu rilassa e accoglie perciò è perfetto per rilassarsi;
  • Il giallo pur essendo un colore caldo, tende a eccitare anche se il suo impatto è più tenue del rosso.

Invece, per quanto riguarda arancione, viola e verde (di cui abbiamo già parlato), cioè i colori secondari:

  • L’arancione come il giallo e il rosso è acceso e ottimo per convogliare lo sguardo;
  • Il viola è freddo e rilassante.

Si possono creare macchie di colore abbinando le famiglie primarie e secondarie e abbinamenti di colori caldi e freddi, anche se è sconsigliato fare esperimenti se si è alle prime armi.

La disposizione delle piante in giardino

Una volta pronto il terreno e acquistate le piante, si può procedere alla loro organizzazione. Fare una prova di disposizione controllando che ci sia spazio sufficiente tra le piante tenendo in considerazione anche i passaggi per la manutenzione.

Quando si è soddisfatti del risultato si può iniziare a interrarle. Per ciascuna pianta o fiore fare uno scavo idoneo e scegliere terriccio o concime specifico per la pianta in questione. Alloggiare la pianta e ricordarsi di crescerla mediante una buona innaffiatura.

Quali sono le piante nocive per gli animali domestici? Ecco l’elenco completo

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Dai dati dell’Osservatorio The World after Lockdown di Nomisma è emerso che nel periodo di pandemia la passione degli italiani per il verde è cresciuta arrivando a 19 milioni, il 39% della popolazione.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Condividi su
Scritto da