Quanto costa un impianto di domotica per la casa?

Impianto di domotica, quanto costa avere una casa smart?

La domotica applicata alla casa è una branca di studio volta a migliorare l’abitabilità e la funzionalità delle abitazioni. Si tratta di una materia che abbraccia tantissimi dispositivi e per questo il costo dipende sostanzialmente da quello che si decide di installare nelle proprie case. In linea generale un impianto di domotica costa in media dai 7 ai 10 mila euro. Questo valore medio implica che ci saranno impianti che possono costare di meno e altri che invece possono costare molto di più.

Cos’è un impianto di domotica?

Quando si parla di impianto di domotica per la casa si intende sostanzialmente un sistema di automazione di tutti gli impianti presenti in un’abitazione. In pratica questo consente di gestire, anche a distanza, i diversi dispositivi installati in casa, dal sistema di raffreddamento e riscaldamento fino al più piccolo elettrodomestico come un aspirapolvere robot.

Cosa serve per una casa domotica?

Da cosa dipende il prezzo di un impianto di domotica?

Uno dei principali parametri da cui dipende il prezzo di un impianto smart è la sua complessità. Con questo termine si intende quanti e quali tipi di dispositivi comporranno il sistema. Vien da sé che maggiore è il numero e la qualità di questi e maggiore sarà anche il prezzo complessivo dell’impianto. Non solo, un altro fattore da cui dipende il costo finale è la grandezza della casa in termini di metri quadrati. Anche in questo caso ci troviamo di fronte ad un fattore direttamente proporzionale al costo, ovvero più grande è la casa e più si spenderà. Per esempio un impianto base, quindi, relativamente semplice, per una casa di 100-120 metri quadrati ha un costo complessivo che si aggira intorno ai 7mila euro. Mentre un impianto completo, ovvero molto complesso e articolato, per la medesima grandezza arriva a costare anche più di 15mila euro.

Impianto di domotica

Quanto costa un impianto di domotica per la casa? – PIXABAY di geralt

Quali sono le componenti che rendono “domotica” una casa?

La spesa per un impianto di domotica, come si evince dai paragrafi precedenti, non è una spesa indifferente. Si stima che questa possa risultare pari al 4-5% del valore totale dell’immobile stesso. La domotica ha diversi ambiti di applicazione in una casa, ovvero ci sono differenti dispositivi che si possono automatizzare e che quindi possono essere gestiti anche da remoto. Ecco quali sono:

  • illuminazione: mediante un impianto elettrico domotico è possibile gestire l’accensione, lo spegnimento delle luci e anche regolarne colore e potenza;
  • termoregolazione: quindi poter regolare la temperatura in ogni camera della casa;
  • apertura e chiusura delle porte: attraverso impianti di domotica si possono gestire porte, cancelli, tapparelle, quindi aprire o chiuderle anche a distanza;
  • controllo degli elettrodomestici: programmare la lavatrice, la lavastoviglie o il forno con un solo gesto, quindi avviare o arrestare tali elettrodomestici da remoto;
  • controllo del carico di corrente: mediante appositi dispositivi l’utente può controllare e gestire i carichi di corrente in funzione del risparmio energetico e anche prevenire blackout da sovraccarico;
  • sicurezza e videosorveglianza: l’installazione di sistemi di sicurezza e videosorveglianza domotici consentono di salvaguardare la sicurezza interna ed esterna della casa;
  • sistemi di allarme: quali impianti in grado di rilevare la presenza di fumo, fughe di gas o stati di allagamento così da gestire tempestivamente tali situazioni di allarme;
  • impianto audio: mediante l’installazione di appositi sistemi di diffusione audio è possibile gestire la musica all’interno e all’esterno dell’abitazione.

Tendenze domotica 2022: scopriamo quali saranno

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Il mercato della smart home in Italia valeva 530 milioni di euro nel 2019, tuttavia si è assistito a un incremento del 40% rispetto all’anno precedente, grazie al fatto che il 68% degli italiani sta iniziando a familiarizzare con il concetto di casa intelligente. Inoltre si stima che circa il 50% degli italiani abbia già nella propria abitazione almeno un oggetto smart.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Biologa