Vai al contenuto
Associazioni ambientaliste

Associazioni ambientaliste in Italia: le principali

Condividi L'articolo su

Autonome, del tutto indipendenti ed estremamente importanti per tutelare il territorio italiano: ecco, ciò che sono le associazioni ambientaliste. Un vero e proprio punto saldo per la tutela dell’ambiente e degli italiani.

Le associazioni ambientaliste sono autonome ed indipendenti, volte alla tutela del territorio italiano. Loro svolgono un ruolo di estrema importanza nel sistema politico italiano. Si occupano di questioni legate all’ambiente e si battono per tutelarlo al massimo delle loro possibilità.

Quanto l’ambiente ha influito sulla salute? I dati

Le principali associazioni ambientaliste attive in Italia

L’ambiente è il bene più importante che si possiede e per questo motivo deve essere sempre e in qualsiasi modo tutelato. Spesso lo si lascia ammuffire nel dimenticatoio, ma esso non dimentica mai l’uomo. Dona vita, respiro, colori e paesaggi mozzafiato. Quando le istituzioni si concentrano su altri temi e lo mettono al secondo posto, ecco, che arrivano le associazioni ambientaliste. Loro ricoprono un ruolo fondamentale nella cura e tutela dell’ambiente, talvolta anche sostituendosi alle vere e proprie istituzioni. Il ruolo fondamentale delle associazioni comprende tante campagne di sensibilizzazione, per far conoscere a più gente possibile le dinamiche e ciò di cui ha bisogno l’ambiente. Ma anche tanta informazione, che a volte, purtroppo viene a mancare. In Italia, esistono diverse associazioni ambientaliste, ed ognuna si occupa di settori differenti, quelle che si concentrano sulla tutela di animali da compagnia, a quelle che tutelano i volatili e la fauna selvatica. Ecco, le più grandi e conosciute a livello mondiale ed italiano:

WWF

Nessuno può dire di non conoscere questa associazione, perché mentirebbe. Il nome completo è World Wide Fund for Nature, un nome e una garanzia. Si tratta della più grande organizzazione a livello mondiale per la tutela sia della natura che dell’ambiente. L’associazione è presente in ben 96 Paesi a livello mondiale. In Italia, per esempio, è presente in ben 9 regioni.

Greenpeace

Un’altra grande realtà, nata nel lontano 1971. Un’organizzazione pacifista a livello internazionale, volta alla tutela dell’ambiente. La caratteristica particolare è indubbiamente quella dell’uso di tecniche di guerrilla marketing, all’interno delle campagne informative.

Legambiente

Onlus con origini tutte italiane, nata nel 1980. Da allora si batte per tutelare il territorio, radunando i cittadini in una lotta comune. L’associazione vanta ben 18 sedi a livello regionale e ben 115.000 soci. La parola chiave è: informazioni e dati certi.

Tutela ambiente
Associazioni ambientaliste in Italia: le principali – Pixabay di niki_emmert

Fai

Il Fondo per l’ambiente italiano nato nel 1975, con un obbiettivo ben preciso, quello di valorizzare l’ambiente italiano e la sua cultura. Il Fondo, nel corso degli anni, ha ricevuto in donazione, alcuni luoghi, che tutela e garantisce un corretto benessere, promuovendoli.

Club Alpino Italiano – CAI

Un nome molto conosciuto a livello nazionale, lo statuto dell’associazione recita dei pilastri ben precisi. La loro missione è quella di far conoscere sempre di più le montagne e di tutelare l’ambiente naturale.

Amici della Terra

Associazione ambientalista nata nel 1978. Volta alla tutela dell’ambiente e al miglioramento dello sviluppo sostenibile, tramite campagne informative e progetti di educazione ambientale.

Marevivo

Onlus totalmente dedicata alla tutela della acque marittime italiane, attiva dal 1985. Da quegli anni si batte per sensibilizzare di più gli italiani su un tema così importante e a volte, dimenticato. Tra campagne, azioni per aumentare l’informazione, cercando si sensibilizzare sui temi degli ecosistemi acquatici. Campagne che trattano argomenti sottili e pungenti, diretti alle azioni umane nei confronti delle acque marine.

Lav

Un’associazione che tutela gli animali senza alcuna distinzione, attiva dal lontano 1977. La Lega anti vivisezione tutela cani, topi, gatti, mucche, coccodrilli, nessuna distinzione. La rete dei volontari di Lav si occupa di salvaguardare il benessere degli animali e diffonde campagne e anche petizioni contro pratiche di maltrattamento legalizzate, per esempio il circo.

L’Ue investe oltre 110 mln per la tutela dell’ambiente e del clima

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo l’ultimo rapporto della Banca Mondiale, entro il 2050 la produzione globale di rifiuti dovrebbe crescere fino a 3,4 miliardi di tonnellate all’anno. Ciò significa un aumento del 70% rispetto ai livelli del 2016.
  • Il riciclaggio è un modo semplice ma efficace per conservare le risorse e ridurre l’impronta di carbonio a livello individuale. Invece di gettare tutto nella spazzatura, è importante separare i rifiuti di plastica, carta e metallo e depositarli in un cestino per la raccolta differenziata. Il riciclaggio aiuta a ridurre l’inquinamento delle discariche, il consumo di materie prime e combustibili fossili e genera un’economia circolare.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News