Quali sono gli animali di montagna? ecco l’elenco completo

Gli animali di montagna appartengono a moltissime specie differenti ma sono accomunati da alcune caratteristiche. Ecco l’elenco completo.

La montagna è un luogo tutto da scoprire ricco di animali più o meno grandi e dalle caratteristiche differenti che la popolano. Un habitat naturale in cui solamente gli animali e le piante della montagna sono riusciti ad adattarsi al meglio, conducendo qui la propria vita con fondamentali e delicati equilibri.

Ogni animale di montagna ha trovato il proprio spazio all’interno dell’ambiente, conducendo uno stile di vita adeguato e mantenendo un certo tipo di comportamento e di alimentazione.

Tra gli animali di montagna è possibile trovare:

  • Ermellino,
  • Marmotta,
  • Stambecco,
  • Cervo,
  • Aquila reale,
  • Falco Pellegrino.

Animali di montagna: l’ermellino

Tra gli animali di montagna rientra sicuramente l’ermellino. Una specie diffusa in tutta Europa tranne che in Islanda ed in Irlanda.

Questo animale è diffuso nelle zone di montagnine di tutto il territorio italiano ed è possibile riconoscerlo per il suo colore caratteristico: marrone sul dorso e bianco sul ventre. Terminata la muta, però, il suo pelo cambia, diventando interamente candido e capace di mimetizzarsi alla perfezione tra i freddi paesaggi innevati invernali.

Solitamente l’ermellino si sposta via terra ma è anche in grado di arrampicarsi e muoversi all’interno dell’acqua.

Il carattere di questo piccolo animale: vivace ed aggressivo allo stesso tempo.

Infine, la specie cerca facilmente rifugio all’interno delle tane dei roditori, tra la legna e fra i grossi sassi di montagna.

La marmotta

La marmotta è un piccolo animale presente sulle nostre Alpi, sull’Appennino ligure e toscano, sui Pirenei, sui monti della Germania e nei Carpazi.

La particolare caratteristica di questo animale è la sua testa grossa e i due occhi posizionati in maniera tale da riuscire ad avere un ampio campo visivo. Sempre vigile, con una coda pelosa e degli incisivi molto sviluppati, la marmotta è uno tra gli animali più curiosi della montagna.

Animali di montagna

Animali di montagna: ecco l’elenco completo di tutti gli esemplari – Immagine di Unsplash di jasper guy

Stambecco

Lo stambecco è un animale possibile da incontrare in differenti parti del mondo, tra cui l’Italia.

Un animale dalle dimensioni non indifferenti e che generalmente si spinge oltre quelli che sono i limiti della vegetazione arborea, preferendo, invece, zone rocciose.

Questo animale di montagna, inoltre, si nutre principalmente di erbe, arbusti e germogli, ricorrendo anche a licheni e molluschi nei periodi più freddi dell’anno.

Con il loro portamento elegante, è possibile incontrare stambecchi in solitaria. I maschi adulti, infatti, preferiscono vivere soli, conducendo una vita tranquilla tra i monti.

Animali di montagna: il cervo

Il cervo è un animale di montagna che preferisce radure abbandonate all’interno dei boschi di conifere. Proprio qui, infatti, questo animale è in grado di soddisfare le proprie esigenze di tipo alimentare, grazie al pascolo.

La specie, però, a livello nutritivo è in grado di adattarsi in base a quelle che sono le risorse disponibili, modificando la propria alimentazione anche a seconda dei differenti processi metabolici dovuti alle stagioni.

Perché le case in montagna sono fatte di legno?

Falco pellegrino

Il falco pellegrino è presente in:

  • Africa;
  • America;
  • Asia;
  • Europa.

I falchi che popolano le regioni più a nord ed i paesi orientali generalmente migrano durante l’anno trascorrendo l’inverno nelle zone atlantiche ed in quelle mediterranee.

Un animale affascinante, dalle abitudini principalmente solitarie.

Il falco pellegrino, inoltre, popola generalmente le zone più rocciose. Ed è proprio qui, infatti, che crea il suo nido, volando alla ricerca delle sue prede con lunghe planate e battiti di ali. Un animale di montagna molto agile.

Animali in montagna: l’aquila reale

L’aquila reale è un animale di montagna diffuso all’interno del nostro Paese.

Di questa specie è difficile distinguere gli esemplari maschi dalle femmine in quanto il loro piumaggio si rivela molto simile. Toni marroni e più dorati vicino al capo.

L’aquila reale, inoltre, possiede un forte becco ad uncino, utile per afferrare le prede fornendosi dell’aiuto di grossi e resistenti artigli.

Infine, questa specie si distingue per il suo volo caratteristico reso possibile grazie alle penne remiganti.

Qual è la differenza tra baita e chalet?

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Il 35,2% del territorio del nostro Paese è montuoso, il 23,2% è di pianura, mentre ben il 41,6% è collinare.
  • La montagna più alta d’Italia il Monte Bianco con ben 4.809 metri di altitudine.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Dottoressa in Scienze dell'Educazione e della Formazione