Le otto regole che devi conoscere per pulire i mobili laccati

Condividi L'articolo su

I mobili laccati sono un vero gioiellino all’interno della casa, soprattutto per il proprietario di casa. Che in modo così geloso ed amorevole, se ne prende cura. Ecco, come pulirli al meglio.

Ogni padrone di casa tiene ai suoi mobili, oggetti acquistati con il proprio guadagno e che tiene con cura. In particolare, i mobili laccati, che sembrano così difficili da preservare. Ma non è così, anche perchè possono essere tenuti bene con qualche piccolo consiglio.

Come pulire i mobili laccati: le regole d’oro

Per tutti gli amanti dei mobili laccati, questi sono un parte fondamentale della loro dimora. In particolare, quando devono occuparsi della loro pulizia, che va sempre fatta in maniera attenta e precisa per poterne preservare il loro aspetto lucente. I quali sono in grado di illuminare la casa con i loro riflessi accesi, che possono emanare una lucentezza e un’estetica unica. Per ottenere però, questo effetto lucente, è fondamentale pulire questi mobili nella maniera corretta. Ecco, il motivo per il quale è sempre molto utile conoscere come pulirli in maniera corretta e quali tipi di prodotti debbano essere utilizzati.

Mobile laccato

Le otto regole che devi conoscere per pulire i mobili laccati – Pexels di
Vecislavas Popa

Come pulire i mobili laccati lucidi

I mobili laccati possono essere di due categorie, lucidi oppure opachi. Anche se, comunque, entrambe le categorie se vengono puliti in maniera corretta hanno un effetto super. Molti spesso, si chiedono, quale possa essere il miglior metodo per pulire questo tipo di arredo e i consigli da seguire sono sempre molti. Ovviamente, per entrambe le categorie è richiesto un trattamento differente dall’altro. Anche se, per entrambi è importante prestare la stessa attenzione. Infatti, proprio la cura e anche la manutenzione del prodotto è fondamentale per fa sì di non incorrere in qualsiasi tipo di rovina. Vanno usati solo i prodotti giusti adatti ai mobili laccati, ciò è indispensabile per la buona riuscita del lavoro. I consigli migliori per pulire un mobile laccato, è sicuramente quello di togliere immediatamente le macchie, di non utilizzare dei prodotti troppo agressivi. E ovviamente, anche di utilizzare un panno mordibo e di procedere con molta cautela se si utilizza l’alcool etilico. E senza tralasciare il risciacquo, che va fatto sempre con molta cura ed attenzione.

Salotto

Le otto regole che devi conoscere per pulire i mobili laccati – Pexels di
Vecislavas Popa

Prodotti per pulire i mobili laccati

Per effettuare una pulitura accurata dei mobili laccati è di fondamentale importanza puntare solo su prodotti adatti, quelli giusti e specifici. Quindi, si tratta quasi sempre di prodotti professionali e anche certificati. Che non contengono per nulla delle sostanze che possono danneggiare la superficie, quindi prodotti adatti a levare qualsiasi tipo di macchia gialla, che purtroppo può fermarsi nel tempo. Ovviamente, in commercio esistono moltissimi prodotti per il caso, come sgrassatori e anche detergenti specifici, quindi studiati per la pulizia precisa di questi mobili laccati. Prodotti in grado di eliminare qualsiasi tipo di macchia di grasso, grazie ad una semplice passata. Anche detergenti specifici per i mobili laccati opachi possono fare al caso, che devono essere semplicemente deluiti in acqua e poi possono essere passati sul mobile in questione. Un altro prodotto indicato è anche la crema lucidante, un altro prodotto che tratta al meglio il legno, quindi molto nutriente e che assicura una lunga vita a quel dato materiale. Solitamente queste creme sono composte da sostanze super naturali, quindi che non vanno ad intaccare in alcun modo con il risultato finale o il mobile.

Salone

Le otto regole che devi conoscere per pulire i mobili laccati – pexels di
Vecislavas Popa

Come pulire i mobili laccati ingialliti

Se ci si imbatte in un mobile di casa laccato ma ingiallito dal tempo, occorre usare un prodotto apposito. Si utilizza solitamente un detergente, che viene versato e poi diluito nell’acqua su un panno. Poi, si passa il tutto sulla superficie e si attende il riassorbimento della sostanza sul mobile. Oppure, può essere applicato un prodotto spray, quindi un flacone spray, che vien spruzzato sulla superficie del mobile. Se si sceglie invece, una crema lucidante, si ricorda di versare una piccolissima quantità del prodotto sulla superficie in questione. Senza tralasciare che, questa crema sul mobile laccato, va sempre stesa in modo molto uniforme. Al momento finale, ci si renderà conto che, seguendo questi piccoli ma importanti consigli, il prodotto laccato risulterà pulito in maniera del tutto perfetta. Nonostante, sia un prodotto molto complicato da mantenere, da non sporcare, se si seguono questi consigli si può ottenere un ottimo risultato in poco tempo.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo i dati rilevati dalla FederlegnoArredo, la produzione complessiva del legno vale in tutto 39 miliardi di euro. Quindi, molti di questi sono incentrati proprio sull’export, si tratta infatti di 300mila ai vari addetti e 71.500 relativi alle imprese di settore. Come si sottolinea dall’indagine, il 2021 è stato l’anno della vera ripresa di questo settore, dopo un anno di grande difficoltà per tutti i settori dovuto dalla pandemia di Covid-19.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su
Post Tags
Scritto da

Scrittrice, redattrice e agente immobiliare. Esperta del settore casa e sostenibilità. Specializzata in progettazione di giardini e laureata in Comunicazione. Da sempre, scrive e parla di arredamento, case e giardini. Amante del mondo vintage, country e in particolare, dell'arredamento antico inglese.