Colori che conciliano il sonno: il ruolo delle texture in camera da letto

L’importanza delle texture in camera da letto

Molti psicologi e anche interior designer affermano che, esistono colori più adatti e colori quindi, meno adatti per una camera da letto. E tutti questi studi per un motivo: trovare i colori che conciliano il sonno.

Tendenze casa: colori e stili perfetti per l’estate 2022

Colori che conciliano il sonno: il ruolo delle texture in camera da letto

Esistono alcuni colori che, possono essere l’ideale se si vuole creare un ambiente rilassante e che accolga il sonno. Solitamente, le persone che dormono in ambienti decorati con tonalità tranquille, riescono a riposare di più e meglio. E tutto questo, grazie a recettori speciali, che possediamo tutti, le cosiddette cellule gangliari. Questo tipo di cellule è molto sensibile al colore blu. I recettori inviano informazioni ad un tipo di zona del cervello, quella che influenza proprio il modo in cui ogni individuo si sente. I colori che aiutano a conciliare il sonno, sono i seguenti:

  • Azzurro: un colore che emana tranquillità e spensieratezza. Un colore che porta effetti benefici a cui decide di colorare la propria zona notte.
  • Verde chiaro: una tonalità che fa pensare ad un bel prato fiorito, alla serenità, un buon aiuto per rilassarsi tra le mura domestiche.
  • Giallo pallido: ha la capacità di calmare chiunque. Un colore adatto anche ad un copriletto o poltrona.
  • Beige: ogni sfumatura di questo colore, da quelle più scure a quelle più chiare porta benessere. Un comfort ineguagliabile.
Colori camera da letto

Colori che conciliano il sonno: il ruolo delle texture in camera da letto – shutterstock di Syda Productions

Quali colori dovrebbero essere evitati?

Ovviamente, vi sono alcuni colori che dovrebbero essere evitati, perché ritenuti non adatti a conciliare il sonno e a rilassare. Alcuni di questi colori sono decisamente contrari al relax e al comfort. Tonalità che sono adatte ad ambienti differenti, per esempio saloni, cucine, ma non camere da letto o comunque aree relax della casa. I colori che dovrebbero essere utilizzati in altre stanze, e non nella camera da letto sono quelli che vanno dal colore bianco al marrone. In particolare, da evitare, sono il rosso, il grigio, il viola e tutti quei colori accesi, forti. Per il semplice fatto che, questi colori lasciano il padrone di casa più attento al colore, che al suo riposo tanto atteso. Quindi, sono colori che dovrebbero essere evitati nelle zone notte, ma nelle zone giorno può rendere l’ambiente più divertente e allegro.

I colori di casa influenzano l’umore. Come scegliere quelli più adatti

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo un’indagine condotta da Kissmetrics, il 92,6% delle persone afferma che la dimensione visiva è il fattore n. 1 che influenza la decisione di acquisto. Gli studi suggeriscono che le persone esprimono un giudizio inconscio sul prodotto entro 90 secondi dalla visualizzazione iniziale, il 90% di questa valutazione si basa solo sul colore. Il 93% delle persone che acquista, guarda all’aspetto visivo. L’80% delle persone pensa che il colore migliori il riconoscimento del marchio. Gli annunci a colori leggono fino al 40% in più rispetto agli stessi annunci in bianco e nero
  • Secondo uno dei detti più popolari al mondo, il verde è il primo sinonimo di speranza ma, secondo la cromoterapia, si affianca solo alle persone equilibrate, a cui piace vivere ogni istante della vita intensamente, riflettendo bene su cosa fare o no.
  • Il blu è il colore della fiducia, della serenità e della pace. Suggerisce lealtà e integrità, nonché conservatorismo e prevedibilità. Questo ha l’effetto opposto sul cervello rispetto al rosso. È calmante, riduce la tensione e la paura, rallenta la frequenza cardiaca e riduce l’appetito. Pur ispirando saggezza e ideali più elevati, è sincero, riservato e tranquillo. Essendo cool, crea una sensazione di spazio.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Share Post