Arredamento zona notte: consigli per una camera da letto bella e confortevole

Arredare la propria casa è una delle attività più stimolanti e allo stesso tempo più complesse da organizzare. Non solo, infatti, la casa deve essere bella per chi vi abita e chi vi entra come ospite, ma anche essere funzionale, visto che lì si passerà gran parte del proprio tempo.

Un discorso del genere vale ancora di più per la camera da letto: è il luogo della casa dove ci si troverà più spesso a stare, che sia per dormire nella maggior parte dei casi, per prepararsi per la giornata o anche solo passare dei momenti di relax e intimità.

Proprio per questi motivi, l’arredamento di questa stanza deve essere pensato nei minimi dettagli e con scrupolosa attenzione.

Camera da letto: i maggiori trend d’arredo del 2022

Arredamento zona notte: le dimensioni della camera da letto

Prima di tutto, bisogna tenere in considerazione quanto è grande la camera da letto che si andrà ad arredare.

È un aspetto molto importante, soprattutto nel caso di una stanza di modeste dimensioni. Mentre una camera grande può lasciare un certo margine di manovra, una più piccola, invece, rischia di limitare il proprio raggio di azione.

Di conseguenza, la scelta dei mobili sarà cruciale, per cui è consigliabile inserire nella propria camera da letto i giusti pezzi d’arredo. Si può pensare per esempio ad un armadio a incasso, elegante e contemporaneamente in grado di ottimizzare lo spazio.

Oppure si può inserire uno specchio: aiuterà a dare più profondità alla camera e, soprattutto un modello della collezione di Sogni di Cristallo, darà un tocco più raffinato e ricercato.

Ma il vero centro di una zona notte è in assoluto il letto. La scelta del letto è fondamentale e attorno ad essa ruoterà tutto l’equilibrio, spaziale ed estetico della camera.

Arredamento zona notte: l’illuminazione

In una camera da letto la luce è un elemento da non sottovalutare. Dato che si tratta di una zona usata per lo più per dormire o riposare, c’è bisogno quindi di una illuminazione che non affatichi, ma anzi aiuti gli occhi, soprattutto poco prima del sonno. In questo senso, la soluzione migliore è quella di installare delle luci calde, possibilmente con la regolazione dell’intensità.

Se la stanza ha un design spiccatamente moderno, si può optare per delle strisce a led, le quali permettono di giocare un po’ con la luce e creare degli interessanti effetti colorati. Se, invece, si ha a che fare con uno stile più classico, allora si può pensare a qualcosa di più elegante, come per esempio un lampadario in vetro.

Arredamento zona notte: i colori

Un ultimo aspetto da considerare, infine, è la palette di colori della camera da letto. In generale, è preferibile evitare tinte troppo accese, come per esempio il rosso, così come è sconsigliato avere una stanza totalmente monocromatica, che rischia di risultare pesante.

Le soluzioni migliori allora sono i colori più freddi e riposanti, come il blu, oppure, nel caso di stanze più moderne, il bianco e il nero.

Come scegliere il colore delle pareti della camera da letto

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by