Case gratis in montagna: abitare alpino in Italia

Vivere gratuitamente in alta quota è possibile. Ecco come abitare in case gratis in montagna

Ogni anno arrivati alla scelta delle vacanze estive il 13% circa degli italiani opta per la montagna. Questa percentuale aumenta di molto se si prende in considerazione il turismo invernale. Difatti è quasi 1 italiano su 2 a concedersi giorni di relax ad alta quota. Per quanto la montagna sia apprezzata come meta turistica negli ultimi anni si è assistito a un progressivo abbandono di queste zone. Da qui l’iniziativa delle case gratis in montagna.

Ripopolare la montagna

Diversi comuni italiani situati in montagna hanno lanciato iniziative volte a contrastare il fenomeno dello spopolamento delle aree periferiche. Ne sono un esempio le regioni alpine del Trentino Alto Adige, della Valle d’Aosta e del Piemonte che offrono case gratis in montagna. L’intento è quello  di ripopolare queste aree, attirare giovani coppie con figli ed evitare in questo modo la chiusura delle scuole nei borghi più piccoli, valorizzare questi territori e i centri storici e di conseguenza smuovere il mercato immobiliare.

Case in vendita a 1 euro, succede a Pietramelara

Luserna in Trentino

Luserna è un piccolo borgo italiano situato a 1.300 metri sul livello del mare nell’altopiano trentino. Nel 1911 la popolazione ammontava a 642 persone, oggi con 269 abitanti risulta praticamente dimezzata. Per evitarne il completo spopolamento il comune offre affitto gratis per 4 anni a chiunque voglia vivere nel borgo. Cosa fare per ricambiare l’ospitalità? Semplicemente svolgere azioni di volontariato per il benessere di tutta la comunità.

Case gratis in montagna a Borgomezzavalle in Piemonte

Borgomezzavalle, a circa 600 metri sul livello del mare, è un comune italiano situato nell’estremo nord del Piemonte, a pochi chilometri dalla Svizzera. Qui si contano poco meno di 300 abitanti. Il paesaggio è spettacolare, distese di verde a perdita d’occhio e casette che sembrano incastonate nelle montagne. Il comune è relativamente giovane poiché istituito solo nel 2016 e già nel 2017 si è partiti ufficialmente con l’iniziativa delle case a 1 euro per scongiurare la possibilità che un posto così bello possa scomparire. Le abitazioni in vendita ovviamente necessitano di lavori di ristrutturazione poiché abbandonate da anni.

Case gratis in montagna

Case gratis in montagna: abitare alpino in Italia – PIXABAY di Placeontop

Oyace in Valle d’Aosta

Il comune valdostano di Oyace si trova a quasi 1400 metri sul livello del mare e conta poco più di 200 abitanti. Questo angolo di Valle d’Aosta può essere considerato un vero e proprio paradiso per gli alpinisti, gli amanti della natura, della mountain bike, dell’arrampicata e più in generale per tutti coloro che amano passare del tempo tra le Alpi. Anche qui è possibile usufruire dell’iniziativa case gratis in montagna e godere della catena dei Morion e del torrente Buthier che attraversa il borgo.

Sambuca di Sicilia: il Borgo delle “Case ad 1 euro”

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • È emerso dagli ultimi dati Istat, relativi all’ultimo censimento condotto nel 2011, che in Italia sono presenti in totale oltre 31 milioni di abitazioni. Di queste poco più di 24 milioni sono normalmente occupate a vario titolo mentre la restante cifra, ovvero 7 milioni di case risultano non occupate. Quest’ultimo dato include sia le case effettivamente vuote che quelle occupate da persone non residenti, ovvero usate come seconde case. In termini percentuali, il 77,3% delle case presenti sul territorio italiano sono occupato mentre il restante 22,7% non lo è.
  • Il medesimo censimento ha permesso di fotografare la situazione regione per regione evidenziando significative differenze. Per esempio rispetto alla media nazionale la Lombardia è la regione che presenta la percentuale più alta di case occupate (84,5%). Seguono la Campania con l’83% e il Lazio con 82,2%. Ci sono poi regioni in cui la situazione si ribalta, ovvero risulta molto alta la percentuale di case vuote. La regione italiana con il più alto numero di case non occupate è la Valle d’Aosta, qui il 50,1% delle abitazioni risulta vuoto. Seguono la Calabria con il 38,8% e il Molise con il 37,1%.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Biologa