Vai al contenuto
Packaging sostenibile

Packaging sostenibile e spedizioni a basso impatto ambientale

Condividi L'articolo su

Tendenze 2022: packaging sostenibile e spedizioni a basso impatto ambientale

Il packaging sostenibile e le spedizioni a basso impatto ambientale rappresentano una delle tendenze 2022. Infatti, sempre più consumatori attenti alle scelte d’acquisto optano per aziende caratterizzate da un particolare riguardo nei confronti dell’ambiente e che offrono soluzioni green tra cui il packaging sostenibile.

La tendenza interessa specialmente il settore dell’e-commerce

Tutto nasce dalla logistica sostenibile, un principio che include una molteplicità di tecnologie, procedure e attività che hanno come obiettivo quello di ridurre l’impatto ambientale dell’intera catena logistica senza penalizzare però la redditività e la competitività dell’azienda oltre che la qualità del servizio. Ciò per trovare un equilibrio tra i bisogni finanziari di un’azienda e quelli ecologici dell’ambiente, in relazione al reparto logistico.

Questa tendenza interessa in particolar modo il settore dell’e-commerce, in cui è centrale il tema delle modalità di imballaggio e spedizione degli ordini. Questi, infatti, hanno un importante impatto sul pianeta. Pertanto, sono sempre di più le aziende virtuose, che hanno a cuore le scelte dei consumatori, e offrono per esempio, la possibilità di scegliere imballaggi prodotti a partire da materiali riciclati.

Packaging sostenibile
Packaging sostenibile e spedizioni a basso impatto ambientale – shutterstock di TShaKopy

Spedizioni a basso impatto ambientale e packaging sostenibile

Le aziende virtuose sono tra le più disparate, vendono beni di generi diversi, ma hanno il comune obiettivo di salvaguardare l’ambiente e di creare una connessione con i clienti attraverso valori condivisi.

Pertanto, per raggiungere gli obiettivi prefissati, la maggior parte ha iniziato ad offrire la possibilità di usufruire di:

  • Spedizioni a basso impatto ambientale.
  • Packaging sostenibile.

Alternative sostenibili nate da soluzioni creative e non convenzionali, il cui intento è quello di ridurre l’impronta di carbonio e rappresentare al meglio i valori sostenibili che caratterizzano il marchio.

Ecosostenibilità online: 6 e-commerce dove fare acquisti green

Spedizioni a emissioni zero

Eric e Yana Dales, dopo un’accurata ricerca sulle conseguenze negative della fast fashion sull’ambiente e sulla salute dell’uomo hanno deciso di fondare il loro brand di moda ideale: TAMGA Designs. Il marchio ha l’obiettivo di creare un movimento sostenibile nel settore della moda, sviluppando un’azienda attenta allo stile, alle persone e al pianeta. Grazie a tessuti in eucalipto e faggio coltivati in modo sostenibile creano capi colorati con tinture a basso impatto confezionati in buste di manioca biodegradabile al 100% che si decompongono in assenza di aria.

Inoltre, per diventare un’azienda a zero emissioni hanno deciso di compensare con l’acquisto di crediti di carbonio l’impatto ambientale prodotto dalla spedizione degli ordini. Infine, tutto ciò ha portato un interesse rinnovato da parte dei clienti che hanno apprezzato la filosofia dell’azienda.

Spedizioni raggruppate e confezioni multiple

Zero Waste Cartel è un brand che vende prodotti ecologici per l’igiene del corpo e la cura della casa conservati in un packaging sostenibile, riutilizzabile o biodegradabile. Inoltre, l’azienda preferisce raggruppare le spedizioni offrendo la possibilità di risparmiare e impattare meno sull’ambiente.

L’impegno per un mondo senza plastica ha implicato un’altra serie di sfide. Ad esempio, tra le decisioni assunte da Zero Waste Cartel c’è quella di vendere gli spazzolini in bambù solo in confezioni multiple da 10 pezzi. Ciò per incoraggiare i clienti a pianificare gli acquisti o a condividere gli ordini con la propria famiglia e con gli amici.

Packaging sostenibile
Packaging sostenibile e spedizioni a basso impatto ambientale – shutterstock di Katerina Morozova

Packaging sostenibile e riciclabile

Le Rothy’s sono delle scarpe di design moderno fatte con bottiglie di plastica con scarti virtualmente pari a zero. Le scarpe in grado di unire sostenibilità e stile sono resistenti e lavabili in lavatrice.

Fino ad oggi l’azienda ha riconvertito oltre 34 milioni di bottiglie d’acqua. Inoltre, vi è una certa attenzione all’artigianalità del processo di produzione, tanto che è prevista la lavorazione a maglia anche della tomaia delle scarpe.

Anche questa azienda compensa le emissioni di carbonio derivanti dalla produzione e dall’evasione degli ordini collaborando con Envira Amazonia Project. In questo modo finanzia servizi ecosistemici e progetti di conservazione delle foreste. Tuttavia, ciò che la caratterizza è l’approccio logico utilizzato per la riduzione degli sprechi. La scelta dell’azienda in fatto di sostenibilità, a partire dai prodotti fino al packaging, consiste nel ripensare i dettagli in modo che ogni componente dell’ordine di un cliente produca meno rifiuti.

Infatti, anche le scatole di scarpe sono destinate a spedizioni e resi. In più, le scatole vegane e biodegradabili di Rothy’s sono realizzate all’85% in materiali riciclati.

Packaging sostenibile
Packaging sostenibile e spedizioni a basso impatto ambientale – shutterstock di TShaKopy

La possibilità di reso dei contenitori vuoti

I prodotti del brand Meow Meow Tweet, come deodoranti, saponi e balsami per labbra biologici, hanno un packaging sostenibile in carta biodegradabile. Mentre, i prodotti liquidi come detergenti, tonici e crema solare, richiedono bottiglie in vetro o alluminio. E talvolta anche pompe di plastica che devono essere riciclate da TerraCycle, un’azienda che offre vari programmi per articoli difficili da riciclare. Alla base della loro offerta c’è il desiderio che ogni cosa che creano torni alla terra o possa essere riutilizzato.

Pertanto, l’azienda attraverso un’applicazione ad hoc, offre un programma di reso per le bottiglie e i contenitori vuoti dei prodotti. Così, i clienti hanno la possibilità di riconsegnare i contenitori vuoti che saranno poi sterilizzati e ricaricati con altri prodotti. Così, i clienti consapevoli, per ridurre l’impatto della cultura monouso sono anche disposti ad accettare le imperfezioni dei contenitori.

Dimensioni del packaging ridotte

La biancheria da letto e i materassi realizzati da Holy Lamb Organics oltre ad essere completamente naturali, sono caratterizzati da un processo di produzione a rifiuti zero, in grado di riciclare ogni eccedenza.

In più, un altro motivo che ha reso virtuosa l’azienda Holy Lamb Organics è la capacità di riuscire a inserire gli articoli in confezioni piuttosto piccole e molto leggere grazie all’imballaggio sottovuoto.

Buste compostabili per spedizioni a impatto zero

Il packaging sostenibile compostabile e biodegradabile è scelto sempre più spesso da svariati commercianti.

Hero Packaging è un fornitore australiano che produce buste per spedizioni al 100% compostabili, in grado di rispondere alla crescente domanda di questo servizio.

Il materiale selezionato da Hero Packaging è composto al 30-40% di amido di mais e radici di manioca. Per il resto è costituito da polibutilene adipato tereftalato, un polimero biodegradabile che funge da collante per le buste.

Tra gli obiettivi futuri dell’azienda c’è quello di iniziare a collaborare con partner statunitensi per essere in grado di rispondere alla crescente domanda in diverse parti del mondo.  Per rispondere alla nuova domanda, sono ansiosi di iniziare a collaborare con partner statunitensi per le spedizioni.

Come sostituire la plastica in casa

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Il settore dei trasporti è responsabile del 30% delle emissioni totali di CO2 in Europa, di cui il 72% viene prodotto dal solo trasporto stradale. Uno dei modi più efficaci e ovvi per limitare le emissioni di CO2 è quindi ridurre il numero di tentativi di consegna dei prodotti.
  • Secondo l’annuale studio condotto dal consorzio Netcomm, da gennaio ad ottobre 2020 si è registrato un aumento di nuovi clienti per il commercio elettronico pari a 1,3 milioni di unità. Numero più che triplicato rispetto ai dati relativi al 2019.
  • Nel 2018 solo nel Regno Unito sono stati spediti ben 3,65 miliardi di pacchi.
  • Secondo i dati raccolti da Presa Diretta, tra il 2010 e il 2015 i resi sono aumentati del 66%. Analizzando i soli resi di Zalando questi equivalgono circa al 50% dei prodotti ordinati. Ciò vuol dire che su 140 milioni di ordini effettuati su Zalando in tutto il mondo, 70 milioni di pacchi sono stati trasportati avanti e indietro, con il relativo raddoppio di CO2 nell’atmosfera.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News