LVRSustainable, una comunità consapevole per un consumo sostenibile: intervista a Maria Fernanda Hernandez

La garanzia di modelli sostenibili di produzione e di utilizzo è il presupposto su cui si basa un consumo sostenibile. Come ben sappiamo quello della sostenibilità è un tema che interessa sempre più ambiti del vivere quotidiano. Quello della moda e del design per la casa è ben rappresentato dal progetto LVRSustainable, sezione dello store online LuisaViaRoma interamente dedicato a questo tema. Ne abbiamo parlato con Maria Fernanda Hernandez, responsabile PR e marketing del progetto LVRSustainable, promotore, tra le altre cose, di interessanti progetti dedicati al settore casa e arredo.

Quali sono i temi principali che gravitano intorno alla questione della sostenibilità?

I due ambiti legati alla sostenibilità sono ambientali e sociali. Per quanto riguarda l’ambiente, possiamo parlare di produzione, riutilizzo di materiali e impiego di materiali biodegradabili. E se c’è plastica nel prodotto di design meglio che sia riciclata. Evitare inoltre sostanze chimiche inquinanti, e favorire riduzioni di emissioni e compensazione di CO2, supply chain, tracciabilità, packaging eco-friendly, fra i tanti altri valori.

Sarebbero da evitare anche le produzioni massive che diventeranno inevitabilmente degli sprechi, privilegiando invece l’artigianato, dove l’abilità, l’esperienza, il talento della manodopera e le capacità artistiche sono valorizzati.

Per quando riguarda la sostenibilità sociale, credo che sarebbe importante che le aziende si impegnassero a sottolineare il valore umano. L’impegno delle aziende dev’essere verso i diritti e il welfare dei lavoratori fornendo opportunità di crescita interna e inclusione, non soltanto intese come possibilità lavorative, ma di inclusività di tutti ai prodotti.

Dietro ogni prodotto ci dovrebbero essere salari equi per tutte le persone che hanno lavorato per realizzarlo e lanciarlo. È importante che ci siano le stesse opportunità di lavoro per tutte le persone senza nessun tipo di bias cognitivi, promuovendo così l’integrazione sociale. 

Per ultimo, direi che la governance sostenibile è fondamentale. Non solo il prodotto o la collezione devono riflettere questo ma anche le aziende, i brand, i fornitori e qualsiasi stakeholder coinvolto deve mostrare il suo compromesso e l’impegno a lungo termine per raggiungere dei veri cambiamenti.

L’ideale sarebbe raggiungere un’economia circolare (produzione, distribuzione e riutilizzo) ma sarebbe molto importante anche che a questa venisse affiancata una cultura di consumo sostenibile, che valorizzi anche il valore umano.

Le iniziative sostenibili nel mondo: Sinergie sostenibili. Storie di imprenditoria femminile e sostenibilità

Cosa ha spinto la vostra realtà a farsi portavoce di questo tema?

Per quanto riguarda LVR e LVRSustainable, ci sono progetti e impegni da diversi anni collegati a temi sociali e ambientali. Il momento che sta vivendo il mondo intero, parla da solo. Il cambiamento climatico è allarmante, sappiamo quanto le industrie come la moda e il design possano influenzare il pensiero comune ed è il momento di apportare cambiamenti.

La pandemia non soltanto ci ha insegnato tante lezioni di cambiamenti positivi ambientali per un rallentamento nel consumo, ma a livello sociale, ha evidenziato la necessità di dare priorità alla parte umana e a creare business positivi in tutti sensi.

LVR è diventata ormai una realtà importante a livello internazionale. Creare LVRSustainable e avere quella vetrina con la quale comunicare al mondo è un’opportunità Per arrivare a tante persone e promuovere la moda cosciente, il design e il beauty con obiettivi di sviluppo sostenibile per tutti, oltre a comunicare e dare supporto a diverse iniziative ambientali e sociali.

In LVRSustainable i nostri clienti possono trovare delle opzioni di prodotti con valori sociali e ambientali con informazioni chiare e semplici per poter prendere delle scelte giuste per un consumo consapevole.

Abbiamo l’obiettivo di soddisfare quella parte dei consumatori già coinvolti in questo tema e informare coloro che invece ancora non ne sono a conoscenza.

Con la vostra realtà avete promosso e raccontato progetti che incentivano il tema, come Slowtile/Made in Sipario, ce lo può raccontare?

Slowtile/Made in Sipario in collaborazione con l’architetto Leone Pecchioli è uno dei progetti di design che accoglie il lato sociale della sostenibilità, legato alla responsabilità sociale e all’inclusività. 

Gli artisti della Onlus disegnano qualcosa di bello e unico nel suo genere. I disegni vengono poi smaltati e incastonati sulla terracotta. Un progetto che parla di piccole produzioni con una curatela di design di eccellenza in quanto a estetica e qualità. Si tratta di produzioni intelligenti su richiesta, che permettono di evitare eccedenze e sprechi, con il valore aggiunto di creare opportunità di lavoro per persone disabili, un’integrazione sociale e lavorativa, con un risultato molto bello.

 LVRSustainable una comunità consapevole per un consumo sostenibile intervista a Maria Fernanda Hernandez

LVRSustainable una comunità consapevole per un consumo sostenibile intervista a Maria Fernanda Hernandez – per concessione di LVRSustainable

Ci sono in cantieri altri progetti come questo che ci vuole raccontare, volti a portare la sostenibilità nella casa delle persone?

Ci sono diversi progetti in corso che stanno per essere lanciati tra un paio di mesi. Progetti che coinvolgono produzioni su misura, con riutilizzo di materiali di alta qualità. Brand importanti e riconosciuti internazionalmente faranno delle collezioni speciali ed esclusive per LVRSustainable, in maniera non-profit, con cui unire forze per creare delle iniziative importanti.

Vogliamo che i nostri clienti che amano il lifestyle consapevole trovino delle opzioni speciali, rispettando l’ambiente e le persone. Si possono trovare delle opzioni particolari su LVRSustainable per tutte le categorie. Nel settore Home vi è una selezione di prodotti di design, così come progetti speciali per promuovere cambiamenti positivi.

Quali sono i requisiti dei prodotti sostenibili per il settore casa e design di LVRSustainable?

Non facciamo distinzioni tra le varie categorie presenti sul nostro sito, al contrario, prediligiamo una coerenza sul tema sustainable in ognuna di esse.

I requisiti per cui i prodotti possano essere considerati tali vengono assegnati tramite un’attenta analisi dell’impegno dei brand verso il tema sostenibile e la fornitura di certificati e documentazioni che li attestino.

In particolare, nella sezione casa di LVRSustainable diamo spazio all’arredamento sostenibile di lusso. In essa vogliamo comunicare la nuova idea di comfort che rispetta il pianeta e le persone, per far comprendere come sostenibilità e design siano in sintonia.

In Europa aumentano i fondi per la sostenibilità

 Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo i dati diffusi dall’Osservatorio Federdistribuzione Consumi, Nuove Abitudini d’Acquisto e Stili di Vita in collaborazione con PwC 2021, si rileva che il 70% degli italiani sostiene che le aziende che non limiteranno il proprio impatto ambientale, saranno penalizzate dai consumatori. Inoltre emerge che il 31 % degli italiani intervistati dichiarano di preferire con regolarità l’acquisto di prodotti sostenibili sia nel settore food che non.
  • Da un’indagine pubblicata da Findomestic nel barometro delle intenzioni d’acquisto di Agosto 2021 emerge che il comparto immobiliare continua la sua ascesa. Conferma il trend un +5,3% con l’intenzione di acquistare casa e un +3,6% per la ristrutturazione della casa. Il comparto dell’arredamento registra una risalita più intensa. A fine luglio 2021 il 30,1% degli intervistati ha dichiarato di essere intenzionato ad acquistare mobili nei prossimi tre mesi.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Share Post