Come riciclare le vecchie lenzuola

Scopri come riciclare le vecchie lenzuola. Infatti, dopo svariati utilizzi si logorano e si scoloriscono e il più delle volte sono usate come stracci per le faccende domestiche. Tuttavia, con un po’ di inventiva possono essere trasformate in tanti altri oggetti e accessori utili.

Riciclare le vecchie lenzuola

Chiunque ha delle vecchie lenzuola dimenticate negli antri dell’armadio. Tuttavia, le lenzuola sono stoffa, il più delle volte di buon cotone e per questo riutilizzabili per tanti progetti di riciclo creativo. Dunque, dai lavoretti patchwork alle borse per il bucato o la spesa, le lenzuola vecchie possono essere riciclate per realizzare accessori unici.

Come riciclare le vecchie lenzuola

Come riciclare le vecchie lenzuola – Unsplash foto di Cassidy Dickens

Idee per riciclare vecchie lenzuola

Ci sono mille modi per riciclare la stoffa delle lenzuola. Si possono riciclare lsia quelle con gli angoli, sia quelle senza, sia quelle con l’elastico. Con un po’ di ingegno e ispirazione si possono creare infiniti progetti di cucito. Pertanto, ago, filo e forbici sono il necessario per creare, con un po’ di ingegno e ispirazione infiniti progetti di cucito. Eccone alcuni qui di seguito:

1 Tende

Se le lenzuola fanno parte di un vecchio corredo o hanno una particolare texture possono essere trasformate in meravigliose tende.

Decorazione effetto pizzo: come ridare vita a un vecchio tavolino

2 Tovagliette per il pranzo

Si possono creare utili tovagliette per il pranzo, tagliando le lenzuola della giusta dimensione e cucendone ai lati un bel bordo alto almeno 10 cm.

3 Tappeti intrecciati

Se tagliate in strisce sottili a fettucce dello spessore di 2-3 cm, intrecciate tra loro per formare lunghe trecce e cucite, possono dar vita a simpaticissimi tappeti. Il procedimento è un po’ lungo ma il risultato che si ottiene è unico.

Altre idee per riciclare le vecchie lenzuola

Se le vecchie lenzuola, sono molto usurate o strappate, possono essere utilizzate in vari modi. Infatti si può recuperare la stoffa ancora buona, eliminare le parti rovinate e ritagliarla e cucirla secondo le proprie esigenze. Ecco alcune idee da cui prendere ispirazione:

  • nuove federe
  • fodere per i cuscini
  • grembiuli da cucina personalizzati
  • tovagliette americane
  • presine da cucina
  • runner
  • simpatici prendisole da bambine
  • rivestimento per l’asse da stiro
  • custodie copri giacche e cappotti
  • custodia copri macchina da cucire
  • tendine per piccole finestre
  • bordi per asciugamani che hanno bisogno di essere rinnovati
  • bordature per tovaglie
  • cestini per la casa
  • portaposate di stoffa
  • cestini portamatite
  • tovaglioli
  • sporta per la spesa
  • sacchetti porta-pane
  • sacchi per la biancheria
  • sacchetti da viaggio per le scarpe
  • stracci per spolverare
  • tela per dipingere

Pillole di interior design: arredare casa con oggetti riciclati

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Il riciclo creativo quest’anno nel mondo della moda è stato il maggior trend della primavera estate 2021. Infatti, brand come BalenciagaMarniCoach sperimentano modi di riutilizzare i tessuti. Inoltre, Miu Miu a ottobre ha annunciato il lancio di una nuova collezione, Upcycled – una capsule esclusiva di 80 pezzi unici composta da abiti d’epoca accuratamente scelti in negozi e mercati vintage di tutto il mondo e rimessi a modello.
  • Oggi, anche a causa della pandemia che ha colpito il Pianeta, l’industria tessile è in una situazione di piena crisi economica senza precedenti. Inoltre, l’industria tessile è una delle più inquinanti al mondo. Infatti, produce 1,2 milioni di tonnellate l’anno di gas serra, più dei trasporti marittimi e aerei internazionali.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Fotografa, scrittrice e designer. Laureata in Scienze Politiche Sociali e Internazionali presso l'Alma Mater Studiorum e specializzata in Marketing e Comunicazione nel settore del fashion e del design a L.UN.A - la Libera Università delle Arti. Ha collaborato con la Caucaso Factory all'opera cinematografica "Lucus a Lucendo. A proposito di Levi" e con ONG come Mani Tese e ActionAid a progetti su temi quali l’Innovazione Sociale, l'Inclusione Sociale e la Sostenibilità. Sperimenta non solo strumenti fotografici e videografici, ma anche diverse tecniche di scrittura, dai reportage ai saggi.