Vai al contenuto
energeticamente autosufficienti

Come essere energeticamente autosufficienti?

Condividi L'articolo su

Vivere la vita e anche l’ambiente di casa in modo autonomo ed autosufficiente dal punto di vista energetico, è un sogno che può essere realizzato. Un’abitazione autosufficiente sotto l’aspetto energetico viene chiamata “off – grid“, vale a dire sconnessa da qualsiasi rete, tutto verrà prodotto in modo totalmente autonomo e indipendente. Come essere energeticamente autosufficienti? Questa può diventare una realtà di tutti, anche all’interno delle mura di casa.

Come vivere autosufficienti in campagna

Come essere energeticamente autosufficienti: cosa si deve sapere

L’idea di vivere in modo totalmente autonomo dal punto di vista energetico è qualcosa a cui molti aspirano, quasi come una sfida. Voler realizzare un’abitazione off – grid è un grande passo in avanti. Quindi, un’abitazione distaccata da tutto ciò che si è sempre immaginato, lontana dal convenzionale e dal comodo e poco sostenibile. Essere autosufficienti dal punto di vista energetico vuol dire alimentarsi senza corrente e senza essere dipendenti dalle varie aziende energetiche. Per raggiungere un’indipendenza energetica è necessario possedere le seguenti tecnologie:

Come raggiungere l’indipendenza energetica: uno schema dei costi

Un’impianto fotovoltaico, importante per essere indipendenti sotto l’aspetto energetico, può arrivare a costare 3 mila euro, ovviamente il tutto anche in base al tipo di batterie che si vogliono utilizzare. Invece, per quanto riguarda una casa vera e propria, che sia totalmente autosufficiente si tratta di cifre pari a 1500-1600 euro per mq. Si consideri che un impianto fotovoltaico, durante il periodo invernale, produce all’incirca 170kWh in totale, quindi si tratta poco o meno di 2kWh al dì. Se si vuole optare per un impianto di riscaldamento con pompa di calore, più o meno si tratta di una cifra che va dai 300 euro ai 600 euro, a discrezione dell’installatore nel caso in cui vi siano installazioni complicate.

Come risparmiare energia elettrica: consigli e strategie

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo una ricerca, i principali guasti alla rete o eventi di “blackout” negli Stati Uniti, che hanno avuto un impatto su 50.000 o più persone, sono aumentati di oltre il 60% dal 2015. I proprietari delle abitazioni sono diventati molto più consapevoli del loro rischio e molto più inclini a fare qualcosa al riguardo. C’è più interesse che mai da parte dei consumatori che cercano nuove strategie per salvaguardare se stessi e le loro famiglie dagli eventi climatici.
  • Una buona fonte di acqua potabile pulita è vitale per vivere off-grid. Molto probabilmente non si ha accesso all’acqua della città o alle fonti d’acqua della contea municipale sul tuo terreno, quindi si deve scegliere un pezzo di terra che abbia una fonte d’acqua naturale o dove sia conveniente trasportare l’acqua. L’altra risorsa di cui si ha bisogno è un sistema di raccolta dell’acqua. Questo potrebbe essere qualcosa di semplice come un bacino di raccolta dell’acqua piovana attaccato alla grondaia della tua casa o un sistema di raccolta dell’acqua di cisterna più complesso che raccoglie tutta l’acqua piovana dal tetto.
  • Alcuni pannelli solari da 250 Watt e una buona turbina eolica da 250-500 Watt saranno probabilmente sufficienti per la maggior parte delle case, a seconda della quantità di energia che si usa contemporaneamente. Bisogna tener sempre presente che la turbina eolica è un buon backup per i pannelli solari. Quando il sole non splende di solito c’è vento, ma quando il vento non soffia si avrà bisogno dei pannelli solari. L’utilizzo di entrambe le tecnologie di generazione di energia integrerà la produzione di elettricità e si completeranno perfettamente a vicenda.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News