Vivere in affitto o acquistare casa? I pro e i contro di due scelte importanti

Decidere se vivere in affitto o acquistare casa è un’importante decisione. Grazie ad alcuni consigli, però, potrai compiere la scelta più giusta per te.

Quanto costa ristrutturare una casa di 200 mq

Vivere in affitto o acquistare casa

Decidere se andare, o continuare, a vivere in affitto oppure comprare una casa di proprietà è una decisione davanti a cui quasi tutti si trovano almeno una volta nella vita. In questi casi sono moltissimi i fattori da dover valutare per comprendere quale sia la decisione più adatta a te ed alle tue necessità. Ciascuna delle due soluzioni ovviamente presenta dei pro e dei contro.

Sicuramente vivere in affitto ti permetterà di avere una maggiore disponibilità a livello economico, grazie alle pratiche rate mensili. In questo modo sarà possibile investire il proprio denaro in attività ed interessi vari.

Restando in affitto, inoltre, sarai libero di cambiare paese in qualsiasi momento lo desidererai, non avendo problemi nemmeno caso di trasferte lavorative. Infine, con una casa in affitto potrai scegliere se trovare una casa più grande o più piccola, più o meno costosa in base alle tue possibilità ed in qualsiasi momento.

Anche una casa di proprietà, però, porta con sé svariati vantaggi. Tra questi sicuramente c’è l’investimento. Acquistare casa ti permette di investire del denaro in maniera duratura. Grazie ad un’abitazione propria, inoltre, sarà possibile avere una maggiore stabilità ed essere liberi di apportare modifiche.

Ristrutturare la propria casa, poi, può aumentarne il valore e potrai lasciare un’eredità futura ai propri cari. Infine, ogni euro speso in una casa acquistata non è perso.

Vivere in affitto o acquistare - vantaggi

Vivere in affitto o acquistare casa? I pro ed i contro di due scelte importanti – Canva

I contro delle due soluzioni

Vivere in affitto può portare una spesa che nel tempo non offre nulla in cambio. Inoltre, capita spesso di dover essere sfrattati e, dunque, costretti a ricercare un nuovo posto dove vivere.

In affitto, poi, non si è liberi di apportare modifiche agli ambienti. Il consenso del proprietario di casa è necessario e spesso ottenerlo sembra quasi impossibile.

Anche l’acquisto di una casa e l’accensione di un mutuo hanno dei contro. Infatti, una casa di proprietà con un mutuo accesso può non permetterti di investire del denaro per altri scopi.

Una casa propria, inoltre, ti farà sentire obbligato a restare, pensando ai sacrifici fatti ed ai momenti vissuti. Infine, una casa può perdere valore nel tempo sia a causa del suo stato che della sua posizione.

Per tutti questi motivi è necessaria un’attenta valutazione della propria situazione al fine di fare la scelta migliore.

Costruire una casa da zero: i costi da sostenere per realizzarla

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo una ricerca ISTAT, nel primo trimestre del 2021 è cresciuto del 6,3% il numero di abitazioni ed è aumentata del +11% anche la superficie utile per costruire.
  • Quasi 26 milioni di italiani possiedono un immobile di proprietà, mentre oltre 4,5 milioni di cittadini vivono attualmente in affitto.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Share Post
Written by

Dottoressa in Scienze dell'Educazione e della Formazione