Posizionare il tappeto sotto il divano: ecco come

Condividi L'articolo su

tappeti sono un complemento d’arredo che divide in due grandi gruppi: coloro che li amano e li metterebbero in ogni stanza e coloro che invece li trovano un di più che si può evitare. Se fai parte del primo gruppo e non sai come posizionare il tappeto sotto il divano, in questo articolo spieghiamo in che modo farlo.

Come posizionare il tappeto sotto il divano

Il tappeto è quell’elemento che consente di completare e dare un tocco originale ad una stanza. Certo, è bene scegliere quello giusto, ovvero quello che è in armonia con il resto, come pavimento, colore delle pareti e mobili e rende l’ambiente accogliente e bello da vedere. Una delle stanze in cui è maggiormente utilizzato è il salotto, qui il tappeto è in grado di arricchire l’ambiente e far diventare la stanza il punto di forza della casa. Ma come è meglio posizionarlo?

Disporre il divano in soggiorno: come non sbagliare colore e posizione

Il tappeto sotto il divano in salotto

Esistono delle regole, o meglio dei suggerimenti, quando si vuole posizionare un tappeto sotto al divano. In questo caso oltre a scegliere un tappeto che si abbini al resto della stanza da un punto di vista estetico è importante badare anche alla sua forma e alla sua grandezza. A seconda dell’ampiezza della stanza il tappeto potrà essere rotondo, quadrato o rettangolare.

Per esempio con un divano da due posti si consiglia di optare per un tappeto che sia grande 120×170 centimetri. Per uno da tre posti invece la dimensione può aumentare a 160×230 centimetri. Queste non sono regole fisse, difatti molto dipende anche dalla forma della stanza stessa. Se non si dispone di troppo spazio scegliere un tappeto che consenta comunque di lasciare almeno 40 centimetri tra i suoi margini e le pareti della camera, posizionalo con il lato lungo parallelo al divano. In casi come questo il tappeto dovrebbe essere lungo almeno quanto il divano stesso. Si consiglia quindi di non optare per tappeti troppo piccoli, questi creerebbero una sproporzione con gli altri elementi d’arredo.

In genere, il consiglio è quello di scegliere un tappeto che sia sufficientemente grande in modo tale da fungere da superficie d’appoggio per gli arredi, ovvero per divano, tavolino ed eventuali altre sedute.

Tappeto divano

Posizionare il tappeto sotto il divano: ecco come – SHUTTERSTOCK di Shcherban Oleksandr

Il trend della sovrapposizione: il layer look

Un’idea originale che ultimamente sta prendendo sempre più piede nelle case è il layer look. In buona sostanza, consiste nella sovrapposizione di due tappeti uno sull’altro. In genere è bene avere un tappeto più grande e uno più piccolo che andrà posizionato sopra al precedente. L’utilizzo di due tappeti sovrapposti nello stesso ambiente implica che questi siano compatibili in termini di colore e texture ma ciò non significa che non si possa essere creativi e giocosi nel mescolare tessuti, stampe e stili diversi. Soprattutto in una stanza che manca di particolare carattere o nel caso in cui l’arredo sia monocolore, il layer look può fornire un tocco originale e distintivo.

Come rendere più comodo un divano?

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo i dati rilevati dall’Osservatorio Findomestic a settembre 2021 per quanto riguarda i consumi, il comparto casa ha affrontato un periodo “di stallo”. Si è ridotta infatti la percentuale di coloro che intendono affrontare una ristrutturazione, calata del 2,4% rispetto a fine luglio. Stabile anche la propensione all’acquisto di mobili e arredi che se segna un +0,3%.
  • Il settore dell’arredamento in Italia conta 29 mila aziende, queste comprendono sia la produzione che il commercio dei prodotti. Quasi tutte queste aziende sono di piccola e media grandezza e solo una ventina di esse supera i 100 milioni di fatturato.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su
Scritto da

Biologa