In tre parole: tecnologica, sostenibile e domotica. Ecco come sarà la casa di domani.

Le caratteristiche della casa di domani

Se vista da fuori la casa del futuro potrebbe sembrare molto simile a quelle di oggi, non è così da un punto di vista tecnologico ed energetico. Negi ultimi tempi la casa si è molto trasformata, non solo da un punto di vista strutturale, ma anche e soprattutto da un punto di vista tecnologico.

La tecnologia è ormai sempre più parte integrante delle abitazioni, apprezzata in quanto semplifica diverse azioni ordinarie e rende la casa connessa, domotica.  Non solo. La casa del futuro è sostenibile, risparmiosa, rispettosa della natura e quindi costruita e arredata con materiali ecosostenibili, e punta sulle fonti di energia rinnovabili.

10 materiali sostenibili per la Casa di Domani

La domotica: vera protagonista della casa di domani

È la domotica la vera protagonista della casa del futuro.

Un sistema domotico consente di controllare, regolare e svolgere differenti azioni quotidiane. Il tutto con lo scopo di facilitare la vita in casa e risparmiare in bolletta. Con la domotica dunque è possibile regolare luci, temperatura e musica in casa. È possibile programmare l’apertura o la chiusura delle tapparelle di finestre e porte finestra o delle tende. Si può persino programmare la partenza di alcuni elettrodomestici, il sistema di allarme, aperture di porta di ingresso e cancelli esterni, impostare il termostato.

casa di domani

Come sarà la casa di domani – shutterstock foto di Maridav

Il tutto con un semplice click da uno smartphone, ma anche da pc o tablet. Tramite semplici app sarà possibile controllare e azionare ogni comando anche da remoto e tenere sotto controllo la casa. Piove e si è a lavoro? Nessun problema: da remoto è possibile chiudere le finestre. C’è un bel sole e la casa potrebbe riscaldarsi? Bene, da remoto è possibile anche aprirle. Avvicinandosi alla porta, non bisognerà più estrarre le chiavi: un lucchetto intelligente si aprirà autonomamente grazie al riconoscimento facciale delle persone registrate dal sistema. Le finestre saranno hi-tech, diventando non solo in grado di far filtrare più o meno luce a seconda delle preferenze e della luminosità esterna, ma anche di catturare l’energia del sole.

Ma questa è forse già la casa di oggi? Nella casa del futuro i termostati saranno in grado di memorizzare le nostre abitudini; il frigo smart ci consentirà di guardare al suo interno attraverso lo smartphone, ordinare la spesa online ed organizzare gli impegni di tutta la famiglia.  La domotica semplificherà sempre di più la vita in casa e consentirà un sempre maggiore risparmio di energia e tempo: la casa di domani necessita proprio di queste caratteristiche.

Come rendere domotica una casa?

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu? 

  • Nel 2019 il mercato della Smart Home in Italia ha raggiunto i 530 milioni di euro, con un +40% rispetto all’anno precedente. Gli utenti sempre più alla ricerca di funzionalità smart sono il +10% rispetto al 2018.
  • Fai una richiesta per ricevere il Report Pillole di Interior Design. L’appuntamento settimanale con la rubrica pubblicata sul Magazine Habitante che racconta le tendenze del momento e i gusti dell’abitante, offre consigli su come arredare casa e tante curiosità sul mondo dell’interior.
  • Habitante ha condotto uno studio per individuare i trend futuri dell’habitat e dell’abitare, che influenzeranno le case e le vite degli abitanti dal 2021 in poi. Scarica qui il report gratuito sulle nuove tendenze di stile 2021.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Dottoressa in Lingue Moderne per il Web. Giornalista pubblicista. Specializzata in Giornalismo dell’Architettura e dell’Interior Design.