Vai al contenuto
Come installare un condizionatore

Come installare un condizionatore: ecco i passaggi necessari

Condividi L'articolo su

L’estate 2021 sta registrando temperature record. Caldo torrido e afa sembrano non voler abbandonare la penisola italiana. In questo contesto, disporre di un sistema di climatizzazione in casa appare l’unico modo per sfuggire a questo clima. Vediamo quali sono i passaggi fondamentali per installare un condizionatore in casa.

Ecco come installare un condizionatore

Il passo successivo alla scelta dell’apparecchio che fa al caso vostro è montarlo e renderlo funzionante. La corretta installazione di un condizionatore ne assicura il buon funzionamento e rendimento. Per questo motivo, che lo si faccia da soli o che ci si rivolga ad un professionista, è sempre bene conoscere tutti passaggi necessari. Vediamo quali sono nel dettaglio.

Consigli per risparmiare con il condizionatore e utilizzarlo al meglio

Scelta della posizione

Il primo passaggio consiste nello scegliere dove posizionare l’apparecchio e sarà necessario che non siano presenti ostacoli nelle sue immediate vicinanze. Soprattutto lateralmente al condizionatore, e in particolar modo dal lato della ventola, è bene assicurare una distanza di almeno 15 centimetri tra esso e un altro oggetto.

Inoltre l’apparecchio non deve risultare esposto a intemperie di vario genere ma il luogo in cui si decide di posizionarlo deve essere protetto e facilmente accessibile, in modo da effettuare in maniera agevole la sua manutenzione. Nel caso in cui si renda ncessario installare più macchine sulla stessa superficie, tra esse ci dovrà essere una distanza minima di 30 centimetri. Questo impedirà eventuali interferenze termiche tra i due apparecchi. Infine assicurarsi che il condizionatore sia posizionato su un piano perfettamente orizzontale in modo da ridurre i rumori da funzionamento; questo eviterà anche eventuali e futuri guasti della macchina.

Montaggio del condizionatore

Una volta scelto il luogo giusto, procedere con il montaggio delle staffe e il posizionamento del compressore esterno. Poi fate un buco nel muro in cui farete passare i tubi del refrigerante e quello dell’acqua di condensa. Una volta installato il compressore esterno, collegare i cavi elettrici e tubi di collegamento tra l’unità interna e quella esterna. Le tubazioni e i cavi dell’impianto sono fondamentali per garantirne il buon funzionamento e la durata nel tempo, quindi è bene munire le guaine dei tubi di nastro argentato e/o di canalina per proteggerle dagli agenti atmosferici. Le tubazioni dovranno avere la lunghezza e il diametro di misura non superiore rispetto a quelle indicate nel libretto di installazione della macchina.

Installare un condizionatore
Come installare un condizionatore: ecco i passaggi necessari – SHUTTERSTOCK di Wstockstudio

Pompa da vuoto e circuito del gas

A questo punto il passaggio successivo per installare un condizionatore è creare il vuoto e caricare il circuito del gas. Quindi collegate la pompa da vuoto al compressore e fate il vuoto per 30 minuti. Poi mettere il gas refrigerante nell’unità esterna. In questo passaggio è importante non superare il limite massimo del gas riportato dal costruttore sulla targhetta esterna posta sia sull’unità esterna che sul libretto delle istruzioni.

Un occhio all’ambiente al risparmio

Come per tutti gli elettrodomestici, anche ai condizionatori viene associata una classe di consumo energetico sulla base dei consumi e delle prestazioni energetiche del macchinario. Le classi energetiche sono suddivise in una scala che va dalla lettera A+++ alla F, dove la fascia di consumo migliore è la A+++ e quella peggiore la F. Si consiglia di far ricadere la propria scelta su una macchina che abbia una buona classe energetica, quindi A, A+, A++ o A+++. Questo permetterà di avere prestazioni più elevate e consumi più contenuti.

La casa intelligente fa risparmiare e ha più valore

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • L’Agenzia Europea per l’ambiente ha riferito che, nel corso degli ultimi 150 anni, la temperatura media è aumentata di quasi 0,8°C a livello globale e di circa 1°C in Europa.
  • Dal 1970 il pianeta Terra si trova in una situazione di squilibrio energetico, ciò significa che la quantità di energia proveniente dal Sole che entra dalla parte superiore dell’atmosfera è superiore rispetto a quella che ne fuoriesce.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News