Arredare una cameretta per bambini in stile nordico

Colori pastello, materiali naturali e forme essenziali rappresentano la combinazione ideale per chi vuole arredare una cameretta per bambini in stile nordico. Una tendenza che non conosce declino, apprezzata sia per arredare le zone giorno della casa che le zone notte.

Pillole di interior design: arredare casa in stile scandinavo in 5 mosse

I colori ideali di una cameretta per bambini in stile nordico

Lo stile nordico è ormai da diversi anni, una delle tendenze d’arredo più apprezzate. Complici i colori soft, le forme semplici e il ritorno ai materiali naturali. Caratteristiche che lo rendono una soluzione d’arredo sostenibile, oltre che perfettamente adatta alla cameretta dei bambini. 

Nella stanza dedicata ai più piccoli si è soliti voler ricreare un ambiente tranquillo ed armonioso, e lo stile scandinavo risponde perfettamente a queste esigenze.

La palette di colori per una cameretta in stile nordico ha i riferimenti principali nei colori tenui. Generalmente sulle nuance del rosa, del verde menta, del celeste o del lilla. Molto usato è anche il grigio chiaro o accompagnato da piccole punte di colore di azzurro o verde.

Su tutte queste tonalità di colore però quello che domina è il bianco, la cui presenza è molto importante perché porta luminosità all’ambiente.

Essendo uno stile tipico dei paesi nordici tutto ciò è fondamentale, poiché in quei Paesi in alcuni periodi dell’anno la luce è poca. Pertanto, poter sfruttare i colori chiari per valorizzare la luce naturale è davvero risolutivo.

Gli arredi per la cameretta in stile nordico

Il rispetto per la natura è una componente molto presente nella cultura dei Paesi scandinavi, un’attenzione che si manifesta anche attraverso l’arredamento. Tanto è vero che gli arredi sono fatti principalmente in legno di abete, spesso proveniente da foreste sostenibili e con disboscamento controllato. Si tratta di un legno chiaro, tipico di quelle zone, generalmente lasciato nella sua colorazione naturale o in alternativa verniciato di bianco.

Lo stile nordico mira all’essenzialità, per cui ogni stanza compresa la camera dei bambini, presenta pochi arredi e funzionali.

Il più importante è il letto, che ovviamente dovrebbe essere realizzato in legno. Le forme sono semplici e lineari, ma talvolta si ricorre anche a soluzioni più complesse, come i letti a capanna o dalla forma a casetta.

I letto per i bambini in stile nordico in genere sono piuttosto bassi, quasi a livello del pavimento. Questo perché si vuole rendere i bambini autonomi già in tenera età. Capaci di compiere liberamente le più semplici azioni come quella di andare a letto.

Si tratta di mobili che si rifanno alla metodologia Montessori, funzionali allo sviluppo motorio e sensoriale del bambino, con i quali egli può interagire liberamente. 

Caratteristiche presenti anche per l’armadio e la libreria. Arredi in legno, dalle dimensioni ridotte a misura di bambino e dalle forme minimali.

Il design nordico è noto in tutto il mondo, in una cameretta per bambini in stile non possono quindi mancare alcuni elementi di design. Perfetti per arredare lo spazio al centro della stanza, ad esempio un comodo tavolino con sedie per giocare o leggere.

Cameretta per bambini in stile nordico in pochi passi

Arredare una cameretta per bambini in stile nordico – Shutterstock di Di Yuri-U

Finiture e decorazioni in stile nordico per la cameretta

Lo stile scandinavo privilegia le trame geometriche: quadrati, rombi, triangoli, righe verticali o a zig-zag sono molto ricorrenti. Sia sui tessuti che sulle carta da parati. Una soluzione quest’ultima, valida e sicura per personalizzare e rivestire sia i muri che gli arredi della cameretta, poiché priva di quelle sostanze tossiche che possono essere rilasciate dalle vernici.

Per l’illuminazione si possono scegliere dei lampadari colorati a sospensione o delle lampade a parete dalle forme più varie: nuvola, albero, mongolfiera o animaletto. Oltre a questo possono essere aggiunti altri punti luce un po’ più deboli, che possono servire come luce notturna.

Dal punto di vista organizzativo sono molto utili anche le ceste in tessuto o in vimini, nelle quali possono essere riposti i giocattoli anche dai più piccoli. 

Infine, nella stanza per i bambini in stile nordico non devono mancare i cuscini, le coperte e le lenzuola. Anche in questo caso i colori devono essere chiari e possibilmente in fibre naturali e morbide. Spazio quindi ai tappeti in lana grezza o simil pelliccia, ma anche ai cuscini in cotone e lino. Tessuti leggeri, perfetti per realizzare anche le tende o il tappeto dei giochi.

Arredare la cameretta dei bambini: un progetto che “cresce” nel tempo

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu? 

  • Durante un’indagine a campione condotta dall’Osservatorio sulla Casa è stato chiesto agli utenti intervistati in quali occasioni avessero deciso di ristrutturare internamente la loro casa. Il 23% degli utenti ha dichiarato che uno dei motivi principali della ristrutturazione è stato l’allargamento del nucleo familiare. Stessa percentuale, 23% sono coloro che hanno ristrutturato dopo aver acquistato una nuova abitazione. Il 14% invece lo ha fatto perché aveva acquisito la casa in eredità, il 7% invece ha ristrutturato dopo una separazione. Il restante 40% ha dichiarato altri motivi specifici come motivo dell’intervento.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Share Post