Prodotti sostenibili per la casa: come allontanare gli insetti con dei rimedi naturali

Condividi L'articolo su

Ogni stagione porta insetti sgraditi nelle nostre case. Sono numerosi i rimedi industriali per evitare la loro presenza tra le mura domestiche, ma sono altrettanto chimici e dannosi per noi, l’ambiente e i nostri amici a quattro zampe. Scopriamo, invece, quali sono i rimedi naturali per allontanare gli insetti in maniera sostenibile.

Beeopak, la pellicola alimentare ecologica a base di cera d’api

Rimedi naturali per allontanare gli insetti: i composti naturali in casa

Una delle principali calamite per gli insetti sono proprio le piante ed i fiori. Ma utilizzare insetticidi chimici e dannosi non è la soluzione più corretta e salubre per noi e l’ambiente.

C’è da sapere che gli insetti ripudiano gli odori pungenti e sgradevoli, allontanandosi di conseguenza. E nella nostra cucina soprattutto, troviamo alcuni prodotti naturali adatti allo scopo, come: caffè, aglio cipolle, oli essenziali e aceto.

Ecco alcuni escamotage, per allontanare i fastidiosi ospiti, del tutto naturali ed ecologici.

Si possono creare dei composti con acqua, da spruzzare nelle zone dove si annidano, entrano o sono insistentemente presenti, in modo che si allontanino subito.

rimedi naturali insetti

Rimedi naturali contro gli insetti: come allontanarli in maniera sostenibile – Di Olesya Myzzz shutterstock

Vediamo, nello specifico, dei rimedi naturali creati ad hoc, per allontanare specifici insetti:

  • mosche: molto efficace contro le mosche è una soluzione a base di pepe nero. Ne basta un cucchiaino, aggiunto a dell’aceto bianco. Si versa il prodotto in un contenitore e si lascia vicino al tavolo da pranzo o in soggiorno, dove le mosche danno più fastidio.
  • Formiche: le più invadenti in tutta la casa. Con loro è efficacissimo l’eucalipto. Quindi preparate uno spray composto da 500 ml di acqua uniti a 10 gocce di olio essenziale di eucalipto. Successivamente andrà spruzzato all’entrata e in tutti i punti infestati. Ma non solo, anche i fondi e gli scarti del caffè sono un ottimo repellente naturale. In questo caso vanno lasciati essiccare e poi vanno sparsi nelle zone dove transitano le formiche.
  • Moscerini, cimici e insetti vari: all’interno, sui davanzali delle finestre ed intorno alla casa, per tenere lontano gli insetti, sono di aiuto alcuni tipi di piante aromatiche che sprigionano degli odori molto intensi e fastidiosi per queste bestioline. Particolarmente adatte sono menta, lavanda, basilico e gerani.
  • Tarme: quelle che mangiano i nostri vestiti creando dei buchini qua e là. Un vecchio rimedio della nonna è proprio l’alloro. Ne bastano poche foglie essiccate, magari agganciate ad un bastoncino di cannella e riposte nell’armadio. Oppure si opta per la classica lavanda e delle scorzette di limone essiccate. Si possono confezionare dei sacchettini da riporre nei vari cassetti. Altra opzione sono le saponette profumate agli oli essenziali o il sapone di Aleppo.
  • Zanzare: tra tutti gli insetti da allontanare, sono sicuramente le più insopportabili ed irritanti. Utili a contrastarle sono le piantine di Aloe, Melissa, Monarda Punctata, Calendula, Mentuccia ed Erba gatta.

Un rimedio naturale contro le punture d’insetti

Forse non in molti sanno che le cipolle sono un fantastico anestetico contro le punture d’insetto, soprattutto contro le punture di vespe. Quindi, per alleviare il dolore o il prurito, basterà tagliare una fetta di cipolla e passarla sopra la puntura per qualche secondo o più. Dovrebbe alleviare il fastidio.

Prodotti sostenibili per la casa: rimedi ecologici fai-da-te per la pulizia

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Tra il 2019 ed il 2020 si è vista una crescita di zanzare in Lombardia del 27%, con circa 2 milioni di esemplari solo a Milano. Invece, in Campania più del 50%. A causa della forte umidità e il caldo, si sono moltiplicate oltre 70 specie di zanzare solo in Italia.
  • Gli insetti (tra Artropodi, Crostacei o Aracnidi) sono 47.536 specie. E formano il 67% del totale di specie animali in Italia. Mentre, di queste, l’86% comprende specie continentali, terrestri e tipiche delle acque interne (laghi, stagni e fiumi). Infine, sono 8.000 le specie marine. Fonte: Stato della Biodiversità in Italia, 2009.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su
Post Tags
Scritto da

Particolarmente affascinata da tutto ciò che anticipa le mode, da qualche anno mi occupo di coolhunting. Sono specializzata in habitat e abitare. In Habitante trovo il mio posto perfetto nel mondo.