Vai al contenuto
Moscerini - frutta

Perché ci sono i moscerini in casa? Scopriamone le cause e i possibili rimedi

Condividi L'articolo su

I moscerini sono presenti in casa, in particolar modo in estate, perché sono attratti dall’umidità, dai cibi vegetali ben maturi e prossimi alla decomposizione, da liquidi e altri prodotti di scarto in fermentazione. La presenza di questi piccoli insetti può risultare davvero fastidiosa. Esistono però rimedi che permettono di eliminarli una volta per tutte. Si tratta perlopiù di soluzioni naturali e piccoli accorgimenti da mettere in atto in estate per evitare il loro ritorno.

Perché ci sono i moscerini in casa?

Appartenente all’ordine dei Ditteria, la specie più comune di moscerini che si trova nelle abitazioni è la Drosophila melanogaster, non a caso conosciuta anche come moscerino della frutta. Questi insetti sono attirati da quei substrati che possono costituire un ottimo habitat per le loro larve. Parliamo quindi di frutta e verdura matura, alimenti in decomposizione, bevande dolci o in fermentazione e acqua stagnante come quella delle piante. Qui le drosophile adulte depongono le uova, in questo modo le larve dopo la schiusa potranno facilmente trovare di che nutrirsi. Oltre alle uova, questi insetti, possono depositare sul cibo batteri nocivi, questi sono innocui per il nostro organismo, ma hanno effetti negativi sull’alimento.

Perché in casa ci sono gli scarafaggi?

Rimedi per eliminare i moscerini da casa

Purtroppo non basta avere delle zanzariere in casa, in quanto questi insetti, per la loro dimensione ridotta, possono eludere tale barriere e passare attraverso le sue maglie. Per questo motivo se si vuole risolvere il problema in maniera duratura è bene adottare dei comportamenti consoni allo scopo.

Coprire gli alimenti

Dal momento che gli alimenti, quali frutta e verdura, sono l’habitat preferito di questi animaletti il consiglio è di conservarli al meglio. Per i cibi più deperibili la soluzione migliore rimane sempre il frigorifero, poiché la bassa temperatura rallenta il processo di maturazione e quindi di decomposizione. Inoltre è sempre bene coprire con un coperchio gli alimenti, siano essi freschi o avanzi, che possono stare all’aria aperta.

moscerini in casa
Perché ci sono i moscerini in casa? Scopriamone le cause e i possibili rimedi – SHUTTERSTOCK di Lyudmila Mikhailovskaya

Pulizia accurata della cucina

I moscerini amano tutto ciò che è in decomposizione e sappiamo bene come in estate questo processo sia accelerato dalle alte temperature. Per questo motivo si consiglia di prestare particolare attenzione alla pattumiera, soprattutto alla porzione umida, che deve essere smaltita con regolarità. Si consiglia anche un’accurata pulizia delle superfici della cucina per evitare che eventuali residui di cibo possano attirare gli insetti. Inoltre è bene lavare con una certa frequenza gli stracci e farli asciugare completamente; questo perché lasciarli umidi può creare un ambiente favorevole alla deposizione delle uova.

Attenzione all’acqua stagnante

Come anticipato la drosophila gradisce molto gli ambienti umidi. Per questo motivo, se si hanno piante in casa, si consiglia di evitare che si venga a formare acqua stagnante nei sottovasi. Bisognerà quindi regolare le innaffiature in modo che l’acqua non si accumuli ma venga trattenuta dal terreno.

Inquinamento domestico: quali sono le cause?

No a insetticidi chimici, sì ai rimedi naturali

Usare un’insetticida può sembrare la soluzione più facile e veloce per eliminare ospiti non graditi dalla propria abitazione, ma non è affatto la migliore. Ci sono diversi rimedi naturali che implicano l’uso di sostanze presenti normalmente nelle nostre case. Perché usare qualcosa di chimico e di dannoso per l’ambiente quando è possibile optare per soluzioni naturali, ecologiche e di certo più economiche?

  • Aceto di mele e vino rosso. Con questi ingredienti è possibile preparare delle trappole. Come? Riempire una ciotolina con aceto o vino e coprirla con della pellicola trasparente. In ultimo fare dei piccoli fori sulla pellicola. In questo modo gli insetti verranno attirati all’interno della ciotola e ma poi una volta nel liquido non potranno più uscire.
  • Oli essenziali. Questi sono molto utili per tenere lontani gli insetti che li trovano decisamente sgradevoli. Mettere quindi accanto alla frutta olio di eucalipto, di geranio o di citronella, in un diffusore o semplicemente impregnando un bastoncino, terrà a debita distanza i moscerini.
  • Bicarbonato di sodio. Si consiglia di usarlo, insieme all’acqua, per la regolare pulizia della pattumiera e delle superfici.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Ogni anno in Europa si sprecano 88 milioni di tonnellate di vegetali tra frutta e verdura, per un costo complessivo di 143 miliardi di euro. In pratica ciascun cittadino europeo ne spreca 35,3 chili. Attuare comportamenti che ritardino la decomposizione dei cibi non serve solo ad allontanare i moscerini ma anche a ridurne sensibilmente lo spreco.
  • Per quanto riguarda la frutta, tra le fonti di rifiuti non evitabili le più rappresentate sono le banane (29%), ci sono poi le mele (26%) e le arance (14%). Mentre nel caso delle verdure, le patate sono le protagoniste assolute con il 36% del totale.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News