Eliminare la muffa naturalmente: i rimedi semplici ed ecologici

Eliminare la muffa naturalmente è possibile grazie a dei semplici consigli che ti permetteranno di realizzare dei composti 100% naturali contro questo problema.

Piante per il tetto: un isolante naturale per la tua casa sostenibile

Come eliminare la muffa naturalmente

La muffa è da sempre un nemico che molto frequentemente popola le nostre abitazioni, rovinando muri e causando vari disagi. Spesso, combatterla completamente sembra quasi impossibile e succede che si spendono molti soldi in prodotti chimici. Questi ultimi sono di facile reperibilità nei vari supermercati, ma oltre ad avere prezzi particolarmente cari possono provocare danni alla nostra salute.

Proprio per questo, è fondamentale recuperare gli antichi rimedi naturali, ormai troppo spesso dimenticati. Questi permettono di risparmiare, ottenendo gli stessi risultati e salvaguardando la nostra salute.

Per realizzare un antimuffa ecologico è possibile utilizzare del bicarbonato di sodio, sbiancante e battericida 100% naturale. Se mischiato con del succo di limone e dell’acqua ossigenata, infatti, può rivelarsi imbattibile. Inoltre, è possibile aggiungere qualche goccia di olio essenziale per rendere il preparato ancora più efficace e, perché no, più gradevole all’olfatto.

Una volta miscelato, il composto sarà possibile inserirlo in un contenitore con spruzzino e nebulizzare il tutto nelle zone ove necessario. Infine, basterà lasciar agire il tutto per qualche ora.

Il distacco della muffa sarà garantito e basterà ripulire il tutto con un panno.

Eliminare la muffa naturalmente - rimedi

Eliminare la muffa naturalmente: i rimedi semplici ed ecologici – immagine di Unsplash di Sandy Millar

La prevenzione naturale

Si sa, prevenire è meglio che curare. Proprio per questo è bene sapere che anche quando si tratta di muffa la prevenzione è importante.

Per salvaguardare la nostra casa da ospiti indesiderati, infatti, sarà possibile passare periodicamente sul muro un composto di aceto ed acqua. Questo permetterà di disinfettare la superficie in maniera semplice e naturale, allontanando quei batteri che causano la creazione della muffa.

Il composto, inoltre, è ottimo anche in caso di fumatori tra le mura domestiche. Esso, infatti, permette di eliminare la nicotina dai muri.

Infine, dato che il bagno è l’ambiente in cui più frequentemente si creano muffe, è importante fare in modo di aerarlo spesso, anche d’inverno. In questo modo la stanza rimarrà asciutta e non permetterà ai batteri di generare la tanto odiata muffa.

Giardino sostenibile: 6 consigli per rendere l’outdoor ecologico

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo alcuni studi, esistono oltre 100 mila specie differenti di muffa. Alcune si rivelano particolarmente pericolose, a tal punto da poter essere utilizzate per una guerra biochimica.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Share Post
Written by

Dottoressa in Scienze dell'Educazione e della Formazione