I piccoli di casa e la genitorialità: quanto costa il primo anno del bambino? Tutte le spese da considerare

Osserviamo quanto costa il primo anno del bambino. Le spese da sostenere nei primi mesi sono moltissime ed è importante non trovarsi impreparati.

I piccoli di casa e la genitorialità: cane e arrivo di un neonato. Come prepararsi al meglio e cosa fare

Quanto costa il primo anno del bambino?

L’arrivo di un bambino porta con sé tantissima gioia, ma allo stesso tempo sono moltissime le spese da dover sostenere. Infatti, i bisogni in questi primi mesi sono differenti e ci sono tanti costi da tenere in considerazione.

Secondo un’analisi dell’Osservatorio Nazionale di Federconsumatori il costo minimo per mantenere il nuovo arrivato nel suo primo anno è di almeno 7 mila euro. Ovviamente, in base a molte scelte i costi possono variare arrivando fino ad un massimo di 15 mila euro.

Rispetto al 2018, inoltre, vi è stato un aumento medio del + 0,2% delle spese da sostenere. Proprio per questo, sono molte le coppie che decidono di rimandare o di rinunciare ad essere genitori.

L’Italia, oggi, è purtroppo uno dei Paesi in cui il tasso di natalità continua ad abbassarsi, con una media di 1,27 figli per donna. Dal 2008 le nascite sono diminuite di oltre il 21%.

Tra gli importanti acquisti da considerare per il nascituro troviamo sicuramente tutti gli oggetti personali. Corredino, seggiolino e passeggino sono, infatti, una spesa non indifferente da dover sostenere. I prezzi di questi ultimi, inoltre, sono aumentati notevolmente rispetto agli anni precedenti.

Infine, è importante non dimenticare le feste e tutti i costi da sostenere prima della nascita. Solamente nei nove mesi di gravidanza sono necessari almeno 2 mila euro per affrontare ogni spesa.

Quanto costa il primo anno del bambino - spese

Quanto costa il primo anno del bambino? Tutte le spese da considerare – Immagine di Unsplash di michal bar haim

Pannolini e risparmio

I pannolini sono una delle spese costanti da dover sostenere durante il primo anno di vita del piccolo. Una scelta intelligente e volta al risparmio, infatti, possono essere i pannolini lavabili.

Con questi, infatti, nei primi tre anni del bambino si potranno risparmiare oltre cinquanta euro ogni mese. Anche l’impatto ambientale, inoltre, sarà inferiore, riuscendo ad aiutare il nostro pianeta.

Per concludere, è fondamentale ricordare che durante i primi mesi la crescita è costante e continua. Proprio per questo, è preferibile non esagerare con gli acquisti, rischiando di avere troppi vestiti, sostenendo spese inutili, e non riuscendo a sfruttarli al meglio.

I piccoli di casa e la genitorialità: i primi giorni con il neonato. Come affrontare al meglio questo nuovo inizio

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo. E tu?

  • I parti naturali nel nostro Paese, senza intervento medico o di farmaci, sono poco più di 7 mila. 
  • Nella regione Campania due parti su tre sono cesarei, oltre il 65% dei parti regionali totali.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Share Post
Written by

Dottoressa in Scienze dell'Educazione e della Formazione