Vai al contenuto
Cane ed arrivo di un neonato - come comportarsi

I piccoli di casa e la genitorialità: cane e arrivo di un neonato. Come prepararsi al meglio e cosa fare

Condividi L'articolo su

Cane ed arrivo di un neonato: come prepararsi al meglio per questo importante incontro. Dalla gravidanza fino alla costruzione di un legame unico.

Animali domestici ed esigenze: la casa su misura per il tuo migliore amico

Cane ed arrivo di un neonato: cosa fare?

L’arrivo di una bambino è sempre un avvenimento da vivere con gioia. Ed è bene che ciò avvenga anche se tra i vostri coinquilini c’è un amico a quattro zampe.

Ovviamente, chiunque possiede un cane ed è in dolce attesa si sarà domandato: “Come dovrò comportarmi per non creare gelosie e fa sì che tutto vada per il meglio?”.

Imparare a convivere tutti insieme ed insegnare al vostro cane che il bimbo è un nuovo amico ed non una minaccia è fondamentale per vivere serenamente questo magico momento.

Dare la possibilità ai bambini di crescere ed interagire con un cane è una fantastica opportunità, se gestita nella maniera corretta.
Per questo, innanzitutto, già durante il periodo di gravidanza il nostro amico a quattro zampe andrà osservato attentamente. Riuscire a correggere i comportamenti scorretti già prima del grande arrivo potrà aiutarvi a risolvere ed evitare moltissime problematiche. Sarà possibile farsi supportare da un esperto per fare in modo che l’obiettivo venga raggiunto nei tempi previsti.

Nel caso in cui andrete ad inserire nuovi elementi d’arredo, quali culla, fasciatoio, ecc., sarà bene farlo già prima dell’arrivo del piccolo, in maniera tale che l’animale possa abituarsi.
Infine, sarà importante che il vostro fedele amico annusi gli indumenti che indosserà il bambino ed i prodotti per la sua cura. In questo modo potrà prendere confidenza, non trovando elementi sconosciuti.

Cane ed arrivo di un neonato - come comportarsi
Cane e arrivo di un neonato. Come prepararsi al meglio e cosa fare e – immagine di Unsplash di Ryan Stone

L’arrivo del nuovo inquilino

Il giorno del rientro dall’ospedale con il nuovo arrivato sarà fondamentale che la mamma saluti il proprio cane come al solito, questa volta però con il piccolo in braccio. In questo modo il cane potrà fiutare questo nuovo amico ed abituarsi alla nuova situazione nella maniera più naturale possibile.

Sarà necessario, inoltre, che il cane non venga privato delle solite attenzioni e che possa partecipare nei momenti in cui la mamma ed il papà accudiscono il bambino.

Nei momenti in cui il cane risulta calmo, con comportamenti adeguati, andrà premiato. In questo modo il bambino non verrà visto come una minaccia .

Ovviamente, con il tempo, le interazioni tra cane e bambino potranno aumentare gradualmente, permettendo ai due di stabilire un bellissimo rapporto. Importante sottolineare che, dapprima, i momenti dovranno essere supervisionati dai genitori, evitando comportamenti errati e spiacevoli inconvenienti.

Bambini e animali domestici: un legame forte e fondamentale

Pillole di curiosità – Io non so sapevo. E tu?

  • Sono oltre 5,9 milioni le famiglie italiane che possiedono un cane, il 27,1% delle famiglie totali in Italia. Oltre a queste, 4 milioni possiedono un gatto (il 18,3%).

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News