Idee di stile e sostenibili: rinnovare la casa in primavera

Sostenibilità, comfort, essenzialità e natura: la chiave per descrivere cosa porterà la primavera 2022 nelle case di tutti. Le idee di stile e sostenibili: rinnovare la casa in primavera, ripropongono temi molto importanti; quelli del minimalismo e della sostenibilità.

Primavera, è tempo di lavori in casa. Quali sono i più richiesti dopo la Pandemia?

Rinnovare la casa in primavera: qualche idea

La casa è il posto in cui ci si rifugia ed ci si esprime senza filtri, e dato che è una parte importante della vita di tutti, è opportuno e anche giusto rinnovarla di stagione in stagione. La primavera è in arrivo. con sé trascina colori, tanti profumi e aria di libertà, e perché non portarla anche tra le mura di casa? Quella voglia di rinascere e provare nuove emozioni, il tutto può essere espresso con l’aiuto di alcuni complementi d’arredo, e perché non sostenibili?! Qualche idea a seconda della zona giorno/notte:

  • Zona giorno, il salotto. Ciò che si può rinnovare in questo spazio è sicuramente legato alla tappezzeria di divani e poltrone, oppure all’aspetto dei copri cuscini. Le piante primaverili non devono mai mancare.
  • Zona cucina, anche in questo spazio possono essere applicare alcune modifiche per rinnovare l’ambiente. Per esempio l’aggiunta di erbe aromatiche sulle mensole donerà un tocco primaverile alla cucina.
  • Zona notte, camera da letto. Un importante passo in questa zona è legato alla biancheria, utilizzando colori più vivaci, magari anche con motivi floreali.
  • Zona bagno, anche qui possono essere applicate delle modifiche. Magari aggiungendo accessori, come un portasapone di color sgargiante, oppure saponette colorate. Fiori, vasi, lavande, chi più ne ha più ne metta.

Rinnovare casa in primavera in modo sostenibile

Rinnovare la casa e farlo in maniera del tutto sostenibile è un plusvalore. La primavera accoglie il mondo con i suoi colori forti e decisi, si può optare per un rinnovo anche a livello di arredo. Infatti, si possono scegliere arredi totalmente sostenibili, naturali o comunque derivati dal riciclo di materiali. Tra questi ci sono, il legno, l’alluminio, il bambù e le pastiche riciclate. È importante scegliere sempre arredi ecosostenibili che abbiano la certificazione FSC, ovvero che provengano da foreste che sono soggette a rimboschimento controllato. Il bambù, per esempio ha un alto tasso di rinnovabilità, il suo impatto ecologico è praticamente prossimo allo zero. Ma non solo, il bambù ha una capacità molto alta di assorbimento di CO2.

Come progettare l’illuminazione di un salotto sostenibile

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Un’indagine condotta da NAR (National Association of Realtors) ha rilevato che il 59% degli agenti immobiliari che hanno risposto a un sondaggio riferisce che i proprietari di case erano molto o in qualche modo interessati alla sostenibilità. Il 70% di agenti e broker immobiliari residenziali e commerciali ha rivelato che la promozione dell’efficienza energetica negli annunci di case è molto o in qualche modo preziosa. I costi di utilità/operazione (81%), l’uso efficiente dell’illuminazione (67%) e la qualità dell’aria interna (64%) erano le caratteristiche di alto livello dell’edificio che i proprietari di abitazione hanno indicato essere in qualche modo o molto importanti per i loro agenti o intermediari.
  • Il design sostenibile è un approccio alla progettazione che consiste in una varietà di principi di progettazione sostenibile, tutti incentrati sull’estensione della durata di vita dei prodotti e sull’evitare l’esaurimento delle risorse naturali.
  • In molti luoghi, i governi offrono incentivi fiscali, sovvenzioni e sussidi alle aziende che progettano e producono i loro prodotti in modo sostenibile. Cerca se il tuo governo statale o federale offre incentivi simili e, in tal caso, come puoi trarne vantaggio. Potresti scoprire che il design sostenibile paga, letteralmente. Puoi anche richiedere alcune detrazioni fiscali scegliendo veicoli elettrici per la tua flotta aziendale e acquistando attrezzature per la produzione di energia rinnovabile per il tuo ufficio. Controlla il codice fiscale del tuo paese e gli incentivi governativi per scoprire per cosa sei idoneo, semmai.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Share Post