Primavera, è tempo di lavori in casa. Quali sono i più richiesti dopo la Pandemia?

Arriva la primavera: è tempo di cambiamento!

La stagione primaverile è ormai vicina e porta con sé aria di cambiamento, non solo da un punto di vista personale ma anche per quel che riguarda i lavori in casa e quindi la ristrutturazione, il rinnovo degli spazi domestici.

Di certo quella che sta per arrivare è una primavera abbastanza anomala. Se da una parte sembravamo allontanarci dal terrore della pandemia, dall’altra, ora, ci troviamo di fronte ad una guerra assurda. E gli italiani, come il resto del mondo, sembrano entrare in un nuovo vortice di incertezza e paura.

Nonostante sembra stia continuando a scendere l’incidenza dei casi da Covid-19, al momento la casa resta per gli italiani l’unico “posto sicuro” e, soprattutto dopo il lockdown degli scorsi mesi, è qui che è stata e continua ad essere focalizzata tutta la nostra attenzione.

Acquisti, lavori, abbellimenti: il nostro centro, negli ultimi due anni, è stata la casa e continua ad esserlo anche per questa nuova stagione. La primavera è il periodo dell’anno migliore per effettuare dei lavori di ristrutturazione o rivisitazione dell’arredamento domestico. Ma quali sono in effetti i lavori più richiesti per questa primavera?

Pantone 2022 Very Peri per una casa di tendenza

I lavori più richiesti dopo la Pandemia: tinteggiatura delle pareti con i colori anti Covid

Il colore è parte fondamentale di un ambiente. Dalla scelta del colore dipende la riuscita (buona o cattiva) di uno spazio domestico. Nell’ultimo anno sono state individuate delle cromie, per così dire anti Covid, le quali riescono a garantire un certo benessere psico-fisico all’interno del contesto casa. Si tratta perlopiù di tinte calde e naturali.

Prime tra tutti il grigio e il marrone sono le nuove tinte neutre del 2022, insieme al beige, al crema e al bianco. Andando invece verso colori di certo non neutri, il turchese, l’arancio zenzero, il cachi sono tinte apprezzate per rinnovare in primavera le pareti di casa. E ancora il verde e il blu intenso. Il giallo tenue e il verde acqua, portano un certo benessere alla mente e al corpo. Il magenta, il viola e il rosso corallo, per le personalità più forti saranno tra i colori anti Covid perfetti per creare interessanti progetti d’interior in questa prossima primavera.

lavori più richiesti dopo la Pandemia

Primavera, è tempo di lavori in casa. Quali sono i più richiesti dopo la Pandemia – Canva

I lavori più richiesti dopo la Pandemia: realizzazione di spazi aperti e condivisi

La pandemia da Covid-19 ha spinto gli italiani a desiderare spazi aperti e maggiormente condivisibili. Non solo terrazzi e balconi, ma anche giardini in cui evadere, rilassarsi e perché no anche coltivare fiori, frutti, piccoli ortaggi e verdure. Durante il lockdown, le abitazioni prive di spazi aperti e condivisi hanno potuto constatare la grande importanza che può avere uno spazio esterno alla casa. Un posto all’aperto in cui poter godere del sole, ma anche di una certa libertà visiva che porta ad alleggerire lo stress psicologico. Un luogo esterno in cui poter coltivare un piccolo pezzetto di terreno, uno spazio a cielo aperto dove poter fare sport, stare con amici e parenti e praticare degli hobby.

È per questo motivo che tra i lavori più richiesti in questa primavera ci sarà non solo la ristrutturazione degli spazi esterni, naturalmente laddove presenti, ma anche la ricerca di una nuova abitazione dotata di veranda o giardino.

I lavori più richiesti dopo la Pandemia: la rinascita degli open space

Nella moda così come nell’interior design, ogni nuovo anno è portatore di nuove tendenze. Negli anni l’open space è apparso e scomparso diverse volte: quest’anno torna prepotente nelle case degli italiani inserendosi nel podio dei lavori di ristrutturazione più richiesti dopo la pandemia. Inglobare la stanza della cucina nella zona giorno garantisce maggiore convivialità nonché uno spazio più comodo da vivere.

Dipingere un open space: i colori ed i consigli per l’ambiente desiderato

Spazi più comodi da vivere, non solo home office!

Il lockdown ci ha messo di fronte all’esigenza di dover trovare in casa uno spazio in cui poter lavorare. Nel 2020, durante la pandemia e i diversi lockdown, infatti, nel nostro Paese il numero di lavoratrici e lavoratori che ha operato in Smart Working è andato oltre il 12,2%. L’anno dell’arrivo del Covid-19 in Italia è stato un momento che ha incentivato con prepotenza il lavoro da casa e anche ora, nonostante piano piano si stia cercando di tornare alla vita pre-pandemia, in casa si desidera creare uno spazio lavoro dedicato. Il dato rilevante è che tale lavoro di ristrutturazione in casa non sembra essere esclusivamente una prerogativa dei lavoratori in smart working. Questo dimostra come sia cambiata l’idea del vivere la casa.

Tra i lavori di ristrutturazione più richiesti dopo la pandemia c’è quindi l’esigenza di creare spazi più comodi da vivere. Una zona giorno ben strutturata e arredata è sinonimo di maggior comfort e consente di vivere al meglio la casa. Non solo dunque home office ma anche angoli lettura, angoli caffè, stanza degli hobby. Spazi dunque per qualsiasi esigenza!

lavori più richiesti dopo la Pandemia

Primavera, è tempo di lavori in casa. Quali sono i più richiesti dopo la Pandemia – Canva

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu? 

  • Se strutturalmente la casa di oggi è ben diversa da quella di ieri, lo è ancora di più da un punto di vista tecnologico ed energetico. La tecnologia è parte integrante delle abitazioni, apprezzata in quanto semplifica diverse azioni ordinarie e rende la casa connessa, domotica. Non dimentichiamo che la casa di oggi è anche sostenibile, risparmiosa, rispettosa della natura e quindi costruita e arredata con materiali ecosostenibili. Una casa che punta anche sulle fonti di energia rinnovabili.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Dottoressa in Lingue Moderne per il Web. Giornalista pubblicista. Specializzata in Giornalismo dell’Architettura e dell’Interior Design.