Vai al contenuto
ferrovia retica

Unesco Italia: alla scoperta della Ferrovia Retica nei paesaggi di Albula e Bernina

Condividi L'articolo su

Collega la città italiana di Tirano fino a St.Moritz, in Svizzera: è la Ferrovia Retica, la quale unisce le due ferrovie storiche di Albula e Bernina. Per l’eccezionale costruzione e manutenzione, viene inserita nella Lista dei Beni del Patrimonio Unesco nel 2008.

Unesco Italia: alla scoperta delle Strade Nuove e del Sistema dei Palazzi dei Rolli di Genova

Ferrovia Retica: il collegamento con Albula e Bernina

Denominato anche il trenino rosso del Bernina, la Ferrovia Retica attraversa le Alpi svizzere, ed è un importante mezzo di trasporto sia locale che turistico.

Le due tratte di ferrovie accomunate dalla Ferrovia Retica, sono appunto Albula, che collega la località di Thusis e St. Moritz, aperta nel 1904; e la linea del Bernina, che collega St. Moritz a Tirano, in Italia.

La sua costruzione è il risultato di tecniche innovative ed eccezionali soluzioni architettoniche oltre che ingegneristiche, le quali hanno reso possibile una perfetta integrazione della rete ferroviaria col paesaggio alpino circostante.

Non solo, la sua installazione ha inoltre permesso di includere quelle località di montagna completamente isolate.

ferrovia retica
alla scoperta della Ferrovia Retica nei paesaggi di Albula e Bernina – Di Viacheslav Lopatin shutterstock

Criteri d’inserimento nella Lista del Patrimonio Unesco

Per la sua eccezionale tecnologia e inclusione paesaggistica, la Ferrovia di Albula e Bernina viene decretata Patrimonio dell’Umanità, secondo i seguenti criteri:

  • la Ferrovia Retica Albula/Bernina costituisce uno straordinario insieme tecnico, architettonico e ambientale. Le due linee, oggi unificate in un’unica linea transalpina, incarnano con completezza e varietà una grande varietà di soluzioni innovative che testimoniano l’importanza dello sviluppo delle tecnologie ferroviarie di montagna negli interscambi umani e culturali. La Ferrovia Retica rappresenta un modello di armonia estetica con il paesaggio che attraversa.
  • La linea di Albula/Bernina è un esempio molto significativo dello sviluppo delle ferrovie di montagna ad alta quota nel primo decennio del XX secolo. Un sistema di trasporto di grande qualità che ha svolto un ruolo importante nella crescita delle attività umane in montagna e che tratteggia con grande efficacia un modo corretto ed equilibrato di gestire lo sviluppo del rapporto tra l’uomo e la natura.

Unesco Italia: alla scoperta di Siracusa e della necropoli rupestre di Pantalica

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Il tratto ferroviario di Albula misura 67 km di lunghezza, con 42 tunnel e gallerie presenti nel tragitto e 144 tra viadotti e ponti.
  • La linea del Bernina, invece, misura 61 km e presenta 13 gallerie coperte e tunnel e 52 viadotti e ponti.
  • Oltre a questa rete ferroviaria annoverata come Patrimonio Mondiale Unesco, si ritrova anche la Ferrovia Semmering in Austria e le Ferrovie Montane dell’India.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News