Turismo in Italia: tendenze per il 2023

Turismo in Italia: cosa succederà nei prossimi mesi

Turismo in Italia: tendenze per il 2023 – Alle attività turistiche sono riconducibili quasi il 13% del PIL e circa il 15% degli occupati del Paese. Un peso economico che trasforma il turismo nella risorsa più preziosa dell’economia italiana, comparabile alla percentuale della Spagna e superiore a quello di Francia e Germania.

Crisi economica, Pandemia da Covid e ora la guerra: gli italiani hanno purtroppo, negli ultimi tempi, un po’ messo da parte i viaggi. 

Turismo in Italia

Turismo in Italia: tendenze per il 2023 – Canva

L’80% degli italiani torna a viaggiare – analisi dell’EY Future Travel Behaviours

Secondo la nuova analisi dell’EY Future Travel Behaviours, le tendenze legate ai viaggi per vacanza e per lavoro sono cambiate. Non solo nei comportamenti, ma anche nelle preferenze. Sono anche diverse le attitudini dei viaggiatori.

La ricerca ha rilevato che oltre il 60% degli italiani tornerà alle stesse abitudini di viaggio pre Covid. Addirittura, in alcuni casi, 1 italiano su 4, aumenterà il numero di viaggi.

Secondo i dati della ricerca, oltre l’80% degli italiani nel 2021 è tornato a viaggiare per una vacanza. Un dato sicuramente in miglioramento rispetto al precedente anno, anche se ancora inferiore rispetto al pre pandemia. 

Bonus e incentivi: quasi la metà degli italiani ne ha fatto uso in questi anni

Tendenze turismo in Italia: quali sono le mete preferite?

2 Italiani su 3, tra la popolazione selezionata dallo studio, ha dichiarato che viaggerà prevalentemente in Italia. Con una percentuale del 67%, dunque, l’Italia risulta essere la meta preferita per i viaggi di vacanza dalla maggior parte delle persone.

Queste sono state le principali motivazioni per cui la fetta presa a campione ha dichiarato di voler viaggiare per:

  1. rilassarsi e riposarsi (65%);
  2. scoprire luoghi sconosciuti e fare nuove esperienze culturali e gastronomiche (61%);
  3. godere della compagnia di familiari e amici (46%).

Workation: il nuovo trend del viaggiare

Già nel 2021 e per questo 2022, ha preso piede una nuova tendenza del viaggiare. Si tratta della cosiddetta Workation, ovvero una vacanza che consente di lavorare da remoto in un luogo di villeggiatura. Già il 6% degli italiani, secondo lo studio in esame, ha pianificato di lavorare da remoto in un luogo di vacanza.

La Workation è un concetto ben diverso rispetto allo smart working. La Workation, infatti, può essere gestita autonomamente e in qualsiasi luogo di villeggiatura, dal mare alla montagna, in Italia o all’estero, con il vantaggio di non utilizzare le ferie. La Workation consente di passeggiare al mare o in montagna, andare in piscina o rilassarsi al sole nei momenti di pausa dal lavoro. Un’opportunità perfetta per unire lavoro e relax che ha preso piede dal 2020 per via della pandemia da Coronavirus. Un trend questo, che può essere inserito tra le nuove abitudini degli italiani.

Tendenze design: come sarà la casa del 2022?

Viaggi sostenibili: i dati emersi dal Global Travel Summit 2022 di Allianz Partners

Dopo la fine dello stato di emergenza sanitaria da Covid, cresce non solo la voglia di viaggiare, ma di farlo in modo più sostenibile.

In occasione del Global Travel Summit 2022 di Allianz Partners, evento che ha messo in luce le più recenti tendenze nel settore dei viaggi, è emerso che sei famiglie su dieci, con membri tra i 25 e i 40 anni, presteranno maggiore attenzione all’impatto ambientale dei loro spostamenti.

Sempre più italiani, dunque, scelgono le vacanze green, responsabili, che tutelano territori e tradizioni culturali. Il settore del turismo sostenibile risulta essere in costante crescita: la Natura è diventata protagonista nella scelta della destinazione. 

Il viaggiatore green:

  • cerca location responsabili e realtà locali;
  • soggiorna in alberghi eco-friendly progettati in bioedilizia, borghi sperduti, alberghi diffusi, bio agriturismi e country house;
  • preferisce escursioni naturalistiche che percorrono l’Italia in lungo e in largo;
  • è alla ricerca di eventi e manifestazioni immersi nella natura, come degustazioni in cantina di vini naturali, biologici

Oltre la metà degli italiani ha iniziato a fare scelte di viaggio pensando alla sostenibilità in quanto preoccupati per le conseguenze sul pianeta.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Booking.com, la piattaforma di prenotazione viaggi, ha lanciato una brillante iniziativa, la prima di questo genere nel settore: un badge per i viaggi sostenibili per scelte sempre più consapevoli in tema ambientale. Ha collaborato con esperti del settore per identificare diverse pratiche che le strutture possono implementare in cinque aree:
    • rifiuti
    • energia e gas serra
    • acqua
    • sostegno alle comunità locali
    • tutela della natura.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Dottoressa in Lingue Moderne per il Web. Giornalista pubblicista. Specializzata in Giornalismo dell’Architettura e dell’Interior Design.