Nasce il badge per i viaggi sostenibili che certifica i soggiorni green

Booking.com, la piattaforma di prenotazione viaggi, lancia una brillante iniziativa, la prima di questo genere nel settore: un badge per i viaggi sostenibili per scelte sempre più consapevoli in tema ambientale.

I piccoli di casa e la genitorialità: viaggio in auto con bambini. Tutte le regole per viverlo serenamente

Il badge per i viaggi sostenibili: l’iniziativa

Booking.com ha collaborato con esperti del settore per identificare diverse pratiche che le strutture possono implementare in cinque aree chiave:

  • rifiuti,
  • energia e gas serra,
  • acqua,
  • sostegno alle comunità locali,
  • tutela della natura.

È stata poi chiamata all’analisi Sustainalize, società di consulenza del settore, per valutare il peso relativo delle pratiche di attuazione green all’interno di un modello che prenda in considerazione tanti fattori. Le strutture che raggiungono la soglia d’impatto richiesta, ottengono la prima versione del Badge. Nelle prossime settimane comparirà proprio nei risultati di ricerca mettendo il filtro “viaggi Sostenibili“, per indirizzare subito i viaggiatori verso scelte più green. Però, come ricorda il sito stesso, è importante tenere a mente che «operare in modo sostenibile assume significati diversi in mercati diversi».

Un passo verso la sostenibilità

«Costruire un settore dei viaggi veramente sostenibile richiederà tempo, coordinamento e sforzi congiunti, ma il progresso è possibile attraverso l’innovazione continua, il supporto dei partner e la collaborazione», spiega Marianne Gybels, Director of Sustainabilty di Booking.com «Con il Badge e il programma Viaggi Sostenibili, infatti, riconosciamo l’impegno per la sostenibilità di una gamma più ampia di strutture a livello mondiale, in un modo credibile e trasparente per i consumatori».

“Le tecniche dell’Estasi”: un viaggio nell’uomo, tra culture e religioni

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu? 

  • In base alle ultime indagini di mercato, l’81% dei viaggiatori globali dichiara di voler soggiornare in una struttura sostenibile nel prossimo anno, il 67% chiede al settore un maggior numero di opzioni green e il 73% si dice più propenso a scegliere un alloggio specifico se sapesse che questo sta implementando pratiche eco-friendly.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Share Post
Written by