Vai al contenuto
Quanti abitanti ha l'Ucraina?

Quanti abitanti ha l’Ucraina?

Condividi L'articolo su

L’Ucraina è uno stato dell’Europa orientale e ha circa 47 milioni di abitanti. L’Ucraina è l’ottavo paese per numero di abitanti in Europa. Andiamo a scoprire di più sugli ucraini, un popolo che in questo momento storico è coinvolto nella guerra Ucraina-Russia.

Gli abitanti dell’Ucraina nel mondo

Gli abitanti ucraini sono uno dei più grandi gruppi etnici d’Europa.

Dei 47 milioni della popolazione Ucraina, la maggior parte è di etnia ucraina, ma circa tre milioni di cittadini russi si considerano ucraini.

Un milione di abitanti, stanziati nel Distretto Federale del Sud e in Siberia, sono di discendenza ucraina; vi sono anche 2 milioni di oriundi ucraini nell’America del Nord.

Per quanto riguarda i residenti ucraini nel mondo, si distribuiscono così:

  • 950 000 Ucraini in Brasile
  • 500.000 Ucraini in Kazakistan
  • 450 000 Ucraini in Moldavia
  • 305.000 Ucraini in Argentina
  • 300 000 Ucraini in Polonia
  • 250 000 Ucraini in Bielorussia
  • 200 000 Ucraini in Slovacchia

Inoltre, altre piccole comunità di ucraini risiedono in Germania, Regno Unito, Portogallo, Romania, Austria, Italia, Lettonia e negli stati sorti dalla dissoluzione della Jugoslavia. Nelle isole Svalbard, appartenenti alla Norvegia, sebbene siano in pochi, rappresentano la principale minoranza insieme ai russi.

Quante sono le bandiere nel mondo?

La religione degli Ucraini: ortodossi

La principale religione degli ucraini è l’Ortodossia*; molti ucraini si riconoscono nella Chiesa ortodossa ucraina che appartiene all’autorità del Patriarcato di Mosca, mentre il resto si affida al Patriarcato di Kiev. Alcuni ucraini, soprattutto della Galizia, appartengono alla Chiesa greco-cattolica ucraina. In Ucraina, inoltre, ci sono anche alcune chiese protestanti.

Le origini del popolo ucraino: le tribù nomadi

Gli ucraini sono discendenti da grandi tribù nomadi; inoltre, la maggior parte degli ucraini si considerano discendenti dai popoli slavi orientali.

La lingua ucraina è una lingua slava dell’est e gli ucraini appartengono alla stessa suddivisione slava dei russi e dei bielorussi.

Le tribù slave che oggi vivono in Ucraina sin dai tempi antichi divennero predominanti verso il V secolo Dopo Cristo, quando fondarono Kiev, la capitate dell’Ucraina.

La storia degli abitanti e l’indipendenza dell’Ucraina

Fino al XV Secolo, gli ucraini facevano parte del vecchio blocco slavo di cui erano discendenti anche i bielorussi e i russi.

La storia di uno stato indipendente ucraino è cominciata con i Cosacchi*. I cosacchi di Zaporižžja, sin dal XV secolo controllavano le zone a ridosso del fiume Dnipro, tra Russia, Polonia e Crimea, con la loro capitale fortificata, Zaporizhian Sich. Furono riconosciuti come stato da un trattato con la Polonia, nel 1649.

L’identità nazionale attuale ucraina si è sviluppata in opposizione alle dominazioni straniere durante il XIX secolo.

Durante l’Impero russo, l’uso della lingua ucraina fu scoraggiato nelle scuole e nei centri istituzionali, anche se molti ucraini, all’epoca, erano analfabeti. La politica persecutoria verso gli ucraini fu più marcata in Polonia e nell’Impero austro-ungarico. Durante l’era sovietica, infine, la lingua ucraina fu tollerata in alcune zone e soppressa in altre.

L’Ucraina originariamente faceva parte del Granducato di Lituania e della Confederazione polacco-lituana, in seguito dell’Impero russo, dell’Impero ottomano e dell’Impero austro-ungarico. In seguito fu annessa alla Seconda Repubblica di Polonia e poi all’Unione Sovietica. Il 24 agosto 1991 raggiunse, infine, la propria indipendenza.

Fonte: Wikipedia

Quanti Paesi ci sono nel mondo?

*Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • L’ortodossia è l’accettazione piena e coerente dei principi di una dottrina. È usato nei contesti religiosi, viene contrapposto all’eresia o, appunto, eterodossia.
  • I cosacchi sono un’antica comunità militare che vive nell’Europa orientale, in maggioranza nella steppa ubicata tra Ucraina e gli zarati del nord est.
  • L’attacco russo in Ucraina ha scatenato una vera e propria tempesta sui mercati di tutto il mondo, e non solo su quelli azionari. Pertanto, nell’Eurozona i rendimenti dei titoli di Stato sono in netto calo, essendo accresciuta l’avversione al rischio. In particolare, il tasso del decennale tedesco è sceso di oltre 10 punti base al giorno allo 0,113%, ossia il più grande calo giornaliero da marzo 2020, quando scoppiò la pandemia.
  • Gino Strada, chirurgo e fondatore di EMERGENCY, nel corso della cerimonia di consegna del Right Livelihood Award 2015” annunciò che abolire la guerra sarebbe stata l’unica speranza per l’umanità.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Seguici su

Cerchi ispirazione?

Iscriviti alla nostra newsletter

News