Quali sono le lingue più difficili al mondo? Un viaggio tra le culture

Scopriamo quali sono le lingue più difficili al mondo per noi italiani, osservandone le caratteristiche e le zone in cui vengono parlate.

Quali sono le lingue più difficili?

Sono moltissime le lingue che, agli occhi di un italiano, appaiono incomprensibili e particolarmente difficili da apprendere.

Al giorno d’oggi, però, conoscere più lingue è necessario per poter lavorare in vari contesti, viaggiare in sicurezza e scoprire le altre culture.

Quando di tratta di lingue è importante sapere che esistono quelle più o meno articolate e, per questo, alcune si rivelano molto distanti dai nostri schemi. Sono proprio queste differenze a renderle complesse da apprendere.

Tra le lingue più difficili da comprendere ed apprendere per un italiano troviamo:

  • Il coreano
  • L’arabo
  • Il giapponese
  • Il cinese

Vediamo le lingue più differenti dalla nostra, osservandone le caratteristiche e le derivazioni.

Case nel mondo: per far conoscere le culture ai piccoli di casa

Il coreano

Tra le quattro lingue appena elencate il coreano è quella leggermente più semplice. Con i suoi 77 milioni di madrelingua, esso presente moltissime regole e variazioni particolarmente rigide.

Questa lingua è caratterizzata da differenti gradi di cortesia e rimane particolarmente distante da tutte le altre lingue esistenti.

Si pensa, inoltre, che il coreano derivi dall’antico gruppo atlaico, influenzato dalla lingua cinese.

Infine, la lingua coreana è parlata in Corea del Nord, Corea del Sud ed in altri paesi come minoranza.

L’arabo

La lingua araba è parlata da oltre 600 milioni di persone e caratterizzata da un sistema particolarmente distante dal nostro. Qui, si scrive partendo da destra e parlare in maniera corretta richiede davvero molto esercizio.

L’arabo, infine, è la lingua ufficiale di 21 paesi nel mondo e l’alfabeto utilizzato deriva dall’aramaico antico.

Quali sono le lingue più difficili  - mondo

Quali sono le lingue più difficili al mondo? Un viaggio tra le culture – immagine di Unsplash di timothee gidenne

Il giapponese

Il giapponese, con i suoi 123 milioni di parlanti, è la seconda lingua più difficile al mondo.

Esso si caratterizza per la presenza di ideogrammi, lettere dell’alfabeto ed i suoni.

Questa lingua è particolarmente antica e, nonostante i numerosi parlanti, è la lingua solamente del Giappone e dell’Isola di Anguar.

Procida è la capitale della cultura 2022

Il cinese

La lingua cinese vince il premio di lingua più difficile al mondo. Con 1,2 miliardi di parlanti ed i suoi oltre 47 mila ideogrammi, questa lingua si rivela estremamente complessa.

Inoltre, nel cinese è difficile la gestione dei toni, che portano con sé differenti significati.

La pronuncia ufficiale di questa lingua è quella parlata a Pechino e si presume che sarà proprio il cinese a diventare la lingua del futuro. Quindi, cosa aspetti ad impararlo anche tu?

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu? 

  • Secondo gli studi dell’istituto ISMU (iniziative e studi alla multietnicità), in Italia ci sarebbero quasi 1,5 milioni di residenti musulmani (circa il 2,3% della popolazione totale).

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Dottoressa in Scienze dell'Educazione e della Formazione