6 piante da frutto da coltivare in balcone

Per gli amanti del verde e della coltivazione delle piante, un’ottima alternativa alle più ‘classiche’ sono le piante o gli alberi da frutto. Ottime per adornare giardini e balconi e renderli più colorati, ma anche per ricavarne succosi frutti. Vediamo 6 splendide piante da frutto che si possono tranquillamente coltivare in balcone.

Come coltivare l’avocado in balcone

1. Melo

Il melo è una pianta resistente e robusta oltre che longeva. Per renderlo compatibile allo spazio del balcone, va acquistato in un vivaio nella versione nana o semi-nana.

Il periodo migliore per piantarlo è l’autunno. E bisogna aver cura di posizionarlo in un vaso adatto che permetta un ottimo drenaggio sul fondo. Non teme il freddo, quindi durante la stagione invernale non avrà bisogno di particolari cure.

L’innaffiatura di un melo è abbastanza semplice. Durante i mesi invernali, come tutte le piante, non necessita di molta acqua, mentre in estate bisogna aver cura di tenerlo bene idratato, bagnandolo anche 2 volte al giorno.

Almeno 1 volta all’anno andrebbe rinvasato, cambiandone il vaso di volta in volta, con una dimensione un pochino più grande.

piante da frutto

6 piante da frutto da coltivare in balcone – Di Victoria Kurylo per shutterstock

2. Fragola

La fragola è uno dei frutti preferiti durante la stagione estiva oltre che a risultare una delle preferite per la coltivazione in vaso.

È delicata e va riparata dal troppo sole, lasciarla al massimo per mezza giornata (e non nelle ore centrali più cocenti), posizionandola all’ombra per il resto della giornata.

L’innaffiatura va eseguita durante la prima mattinata. Questo per far si che mantenga un buon grado di umidità durante tutto l’arco della giornata.

Per quanto riguarda il periodo invernale, la pianta deve essere assolutamente riparata dal freddo e coperta.

3. Fico

La pianta del Fico regala bellissimi e dolcissimi frutti da gustare appena raggiunta la giusta maturazione o per preparare deliziose confetture.

Acquistando una piantina da Fico si può direttamente invasare, posizionandola in un luogo asciutto e ben riparato, assicurandosi che riceva la giusta dose di luce solare.

Il Fico predilige un terreno non esageratamente umido (soprattutto in inverno) e molto fertile.

piante da frutto

6 piante da frutto da coltivare in balcone – Di Galarta per shutterstock

4. Pesco

Ovviamente si parla di un pesco nano e, come per la fragola, vanno disposti dei ciottoli sul fondo del vaso per un drenaggio ottimale.

Il pesco va innaffiato abbondantemente (tranne d’inverno), avendo l’accortezza di non creare un ristagno d’acqua nella pianta.

Quando il si inizia a notare che il terriccio è duro o vecchio, è meglio procedere al rinvaso della pianta.

5. Lampone

Anche i lamponi, come le fragole, sono frutti prelibati e dolcissimi, ottimi da integrare nella dieta e per ravvivare il balcone. Durante l’inverno anche questa pianta va protetta e riparata dal freddo.

Innaffiare la pianta di lamponi è d’obbligo ogni qualvolta la terra risulti secca o poco idratata. Per quanto riguarda il concime da aggiungere durante i mesi estivi, quello universale è più che adatto.

piante da frutto

6 piante da frutto da coltivare in balcone – Di Iryna Inshyna per shutterstock

6. Limone

La pianta di Limone è una tra le più diffuse ed apprezzate per la coltivazione in vaso.

Si adatta perfettamente al clima umido ma odia il vento, per questo va protetto posizionandolo vicino alle pareti della casa.

Per far sviluppare bene le radici è importante l’operazione di rinvaso, almeno ogni 2/3 anni quando la pianta è ancora giovane, successivamente ogni 4 anni.

Queste sono solo alcune delle meravigliose piante da frutto che si possono coltivare sul balcone di casa. Per i più esperti, con un pollice verde avanzato, si può azzardare a coltivare qualche frutto un po’ più particolare e delicato.

In generale, se pensate di posizionare sul vostro balcone una di queste piante per poter gustare i frutti del vostro lavoro, chiedete sempre consigli agli esperti del vivaio o informatevi bene sul tipo di concime e di terra da utilizzare. Anche se in linea generale, utilizzando materie di buona qualità, si dovrebbe andare sul sicuro. Stesso discorso per i vasi, da sostituire nell’immediato quelli di default in plastica con contenitori più adatti e di dimensioni un pochino più ampie.

L’idratazione della pianta poi, si sa, aumenta con l’aumentare delle temperature fino a scemare con l’arrivo del freddo.

Orto urbano: i 5 ortaggi più semplici da coltivare

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo uno studio del Royal Botanic Gardens, il numero totale di specie di piante nel mondo è stimato a 390.900.
  • Di queste, sono circa 1.000 – 2.000 specie di piante commestibili dagli esseri umani.
  • Circa 100 – 200 specie di piante svolgono un ruolo importante nel commercio mondiale.
  • Si stima che esistano almeno 1600 varietà di banane al mondo.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Share Post
Written by

Interior-Garden designer& Web project