Tessuti per l’arredo: tende per la casa moderna, quali stoffe scegliere?

Le tende di casa hanno un ruolo interessante perché valorizzano l’ambiente facendone risaltare lo stile. La scelta delle tende nella casa moderna è fondamentale per rendere ogni area della casa perfetta tra colori e tessuti.

Divano 2021: i 4 stili di tendenza da conoscere assolutamente

Tende per la casa moderna: quali sono?

Prima di tutto, è opportuno conoscere quali sono le tipologie più diffuse di tende contemporanee.

  • Tende morbide o arricciate: versatili, si utilizzano per stanze giorno e notte eleganti
  • Tende a rullo: tende-non-tende, utilizzate per finestre grandi e come oscuranti. Semplici da pulire
  • Tende a pacchetto: variante via di mezzo tra le tende a telo e quelle a rullo
  • Tende a pannello: pannelli rigidi scorrevoli a muro o a soffitto adatti a grandi vetrate e ideali per variare la configurazione degli oscuramenti nel corso della giornata
  • Veneziane (orizzontali e verticali): adatte principalmente ad ambienti ufficio e home office. Creano degli effetti di luce/ombra

Quali sono i tessuti per le tende della casa moderna?

Abbandonati pizzo, damascati, broccati, organza, seta, georgette, tulle e velluto molto usati un tempo perché ideali per decorare ed essere decorati, oggi si punta al minimal anche per i tessuti. Ecco quindi una serie di filati perfetti per i tendaggi della casa.

Devorè

Letteralmente tessuto “divorato”, perché trattato da un’azione chimica che attacca alcune fibre del filato. In queto modo si ottiene un fondo trasparente con un disegno in rilievo. La sua composizione è un mix di fibre sintetiche e fibre naturali.

Cotone

Una fibra naturale che diventa più o meno pregiata in base ai fili contenuti per centimetro quadrato. Sebbene sia molto usato per le tende, è bene conoscere alcune sue problematiche, come ad esempio:

  • necessità di essere stirato
  • tende a rompersi se sotto stress
  • i raggi del sole ingialliscono il bianco e sbiadiscono i colori

Lino

Il lino è un materiale resistente nel tempo e dona agli ambienti molta eleganza, nonostante possa creare alcuni problemi poiché:

  • si stropiccia molto facilmente e può apparire rigido.
  • necessita di lavaggi delicati e rischia di restringersi al primo errore.

Se si sceglie comunque di optare per delle tende in lino, per il suo effetto e le sue fiammature, è possibile ridurre al minimo i problemi di questo tessuto con delle tende in misto lino. Questo perché le fibre di poliestere renderanno le tende facili da lavare e non necessariamente da stirare.

Poliestere

Il poliestere è la fibra più utilizzata tra i tessuti per tende. Ne esistono di diversi tipi, infatti ha un prezzo molto vario. Nonostante il materiale, una tenda in poliestere non è detto che sia meno pregiata di una tenda in lino. Questo dipende molto dalla complessità della lavorazione.

Le tende in poliestere possono infatti essere lavorate in abbinamento a jacquard, fil coupé, ricamate e stampate. È molto apprezzato nell’arredamento moderno perché:

  • è un tessuto versatile
  • non si stropiccia e non necessita di molta manutenzione
  • si lava comodamente in lavatrice
  • esistono tante fantasie

Di contro però è un tessuto che si deteriora facilmente e inquina molto per via della plastica contenuta nelle sue fibre.

Filati per la casa moderna, qualche consiglio

Qualunque sia il tessuto che si intende scegliere, per i modelli a sfioro pavimento è bene evitare l’utilizzo di tessuti come lino o cotone con forme asimmetriche o troppo stropicciati perché al primo lavaggio potrebbero perdere le loro dimensioni di partenza. Il lino, come è noto, tende ad accorciarsi e dunque la tenda stessa potrebbe esserne compromessa. Il lino però, ha sostituito, negli ambienti moderni, il velluto che oscurava le camere da letto classiche. Ogni stanza ha però le sue regole.

Bagno e cucina

Qui le tende devono essere pratiche, poco ingombranti e realizzate con tessuti semplici da lavare. Il lino rende l’atmosfera essenziale e moderna e i bordi ricamati per un tocco più raffinato. Se la stanza è molto umida, un tessuto in misto lino aiuterà la tenda a non sgualcirsi.

Soggiorno

A seconda dell’ampiezza e della luminosità del soggiorno si può scegliere tra tessuti più o meno filtranti. Se l’ambiente è piccolo e poco luminoso una tenda leggerà riflette la luce. Se la sala è battuta dal sole per gran parte della giornata meglio optare per un tessuto di trama più spessa, magari in abbinamento a un sotto tenda leggero per modulare l’entrata della luce.

Il lino e il misto lino regalano al living un’atmosfera sobria ed elegante e assicurano il giusto mix di luce e privacy.

Camera da letto

Per adulti o per bambini, le tende doppie sono la scelta più funzionale. Un telo esterno di finta seta (in poliestere) rende l’ambiente buio per assicurare un buon riposo, mentre un sotto tenda leggero in misto lino a trama sottile farà entrare la luce durante il giorno. Per le stanze dei bambini sono perfetti il cotone leggero, il poliestere e in generale i tessuti stampati, colorati e divertenti.

Ristrutturazione casa: le nuove tendenze 2021

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo. E tu?

  • Attenzione al consumo responsabile e ai prodotti di qualità. Secondo un’analisi condotta dal CNR il 79,5% delle fibre tessili presenti nel mare è a base di cellulosa, principalmente cotone, il 12,3% è a base animale (principalmente lana) e solo l’8,2% era sintetico, di cui la maggior parte poliestere.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it