I consigli per le stoffe in cucina e in sala da pranzo

Condividi L'articolo su

Cucina e sala da pranzo sono i luoghi più amati e frequentati della casa. Uno più intimo e l’altro più sofisticato, meritano di essere arredati e gestiti al meglio. Ecco come scegliere le stoffe in cucina e in sala da pranzo.

Come progettare una cucina ordinata e funzionale

Stoffe in cucina e in sala da pranzo: la scelta delle tovaglie

La tovaglia è la punta di diamante della cucina e della sala da pranzo. Ne esistono di più semplici, per uso quotidiano, e altre più pregiate da usare durante le occasioni speciali. Perciò, i parametri da considerare per la scelta delle tovaglie sono due:

  • l’uso che si vuole fare
  • il materiale di cui sono fatte.

Le tovaglie che vengono utilizzate quotidianamente non devono rispondere a caratteristiche particolari ma seguono i gusti personali. I colori possono essere neutri o con fantasie sobrie, fluo e di ogni genere e tipo. Per far fronte alle esigenze di una vita frenetica si sceglie anche di sostituire la tovaglia con le tovagliette all’americana di forma rettangolare con materiali abbastanza resistenti.

Le tovaglie per le occasioni speciali devono seguire una vera e propria etichetta. Meglio in tinta unita, con al massimo delle leggere sfumature nei toni neutri di bianco, panna, avorio. Si tratta di una striscia di tessuto larga circa 50 cm che ricopre i posti di due commensali posizionati l’uno di fronte all’altro.

I materiali

Il materiale dipende dall’utilizzo che se ne fa. Per la tovaglia utilizzata quotidianamente, i tessuti possono essere molto vari e spaziano dal cotone alla plastica fino al bambù, legno e ogni tipo di tessuto. Un tipo di tovaglia che si sta diffondendo sempre di più è quella antimacchia, simile a una normale tovaglia di cotone rivestita però da un piccolo strato di pellicola di acrilico che la rende impermeabile. Per occasioni speciali la tovaglia ideale è invece di lino, di seta o di cotone e spesso ricamata.

Tende da cucina

Per le tende da cucina, è importante soprattutto ricordare che saranno costantemente esposte a sporco, fumo, vapore, odori vari e che per questa ragione è essenziale che siano resistenti e facilmente lavabili. Evitare quindi i tessuti molto delicati come la seta preferendo lino, cotone o poliestere.

Ideali le classiche tende a pannello che mantengono “leggera” l’estetica dell’ambiente. Altrimenti, prendere in considerazione le tende a pacchetto, che fanno passare la luce e garantiscono un’ottima luminosità all’ambiente.

I colori e i tessuti dovranno adattarsi allo stile e alle necessità della stanza.

Ideale utilizzare tessuti filtranti, che consentono di avere una buona luminosità e favoriscono le attività che vengono svolte in cucina e in sala da pranzo.

stoffe in cucina e in sala da pranzo - idee e cosa scegliere

I consigli per le stoffe in cucina e in sala da pranzo – Shutterstock1498685084 di Pipas Imagery

Cuscini per le sedie

I cuscini per sedie possono essere scelti in base a una serie di parametri diversi:

  • la comodità maggiore su una seduta particolarmente dura
  • la necessità di completare l’arredamento con un tocco di colore
  • il desiderio di camuffare una sedia che non piace più.

L’importante è cercare di accordare stili e colori secondo quelli principali della stanza e dell’intera casa, giocando anche sui contrasti ove si presenti la possibilità.

Per aggiungere cuscini alle sedie della cucina, avere cura di scegliere dei modelli facilmente lavabili. Le classiche sedie in legno sono quelle che si prestano meglio ad essere rifinite con i cuscini. C’è davvero l’imbarazzo della scelta soprattutto se il colore di tavolo e sedie è neutro.

In soggiorno il cuscino di una sedia dovrà assecondare comodità e design: evitare quindi i modelli con i lacci. La scelta cromatica dovrà ricadere su colori tenui.

Tipologie di cuscini

Ecco come scegliere il cuscino più adatto:

  • rotondo può essere un richiamo vivace o un complemento d’arredo sobrio.
  • I cuscini quadrati sono tipici delle sedie impagliate e in legno e sono più o meno imbottiti a seconda delle esigenze.
  • Quelli da sedia shabby chic sono particolari e possono essere riccamente trapuntati e ricamati, con disegni e forme geometriche. Alcuni modelli presentano persino delle rifiniture in pizzo e sono costituiti da materiali quali cotone e lino. Ideali per un tocco elegante.
  • I cuscini ortopedici per sedie servono ad alleviare la tensione alla schiena in materiali quali il memory foam. Adattabili allo schienale per rispondere alle esigenze di una corretta postura.
  • Cuscini sagomati a forma di trapezio con la parte posteriore più stretta che si allarga sul davanti per un tocco di design.

Cucina abitabile o angolo cottura: come arredare il soggiorno in armonia

Pillole di Curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Il 78% degli italiani sa cucinare, di questi il 36,7% lo fa volentieri e il 16,2 come necessità piacevole, senza differenze tra uomini e donne. Il restante 26% vive questo compito in modo gravoso.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by