Realizzare una piscina: le cose da sapere

Per realizzare una piscina è necessario seguire alcune regole. L’Italia è la nazione europea che ha più piscine private di cui la maggior parte si trovano in Lazio, Toscana e Lombardia. Costruire una piscina però è una attività edilizia che necessita di permessi, verifica dei requisiti tecnici e costi importanti.

Come progettare al meglio uno spazio per la piscina

Quali permessi servono per realizzare una piscina?

Prima di scegliere forme, modelli e dimensioni della tua piscina, è importante capire le regole del proprio comune di residenza e verificare con l’ufficio tecnico di competenza se sussistono vincoli ambientali o paesaggistici che possano vietare alcuni tipi di interventi edilizi. Il riferimento è il testo unico dell’edilizia, che trova adattamento locale di Regione in Regione e di Comune in Comune. Trattandosi di lavori edilizi, le autorizzazioni richieste sono due: la dichiarazione o segnalazione di inizio attività (ex-DIA o SCIA) e il permesso di costruire. Per la realizzazione di piscine fuoriterra i permessi sono più semplici.

Gestione delle terre e delle acque di scarico

 La costruzione di una piscina interrata richiede la movimentazione del terreno per preparare la realizzazione della vasca. Occorre quindi occuparsi anche di terra e rocce derivate dallo scavo, che possono essere considerate come rifiuti o come sottoprodotti. Se lo scavo è di grandi dimensioni il materiale andrà smaltito presso una discarica autorizzata. Costruita la piscina bisognerà occuparsi dello smaltimento delle acque. Trattandosi di acque con aggiunta di cloro queste non potranno essere scaricate nel terreno.

Le acque della piscina potranno essere assimilate alle normali acque reflue prodotte dall’abitazione. L’acqua di lavaggio dei filtri non può essere assimilata alle acque domestiche se non preventivamente trattata. Al superamento dei limiti, gli scarichi da piscine domestiche vengono considerate acque industriali per cui andrà richiesta l’autorizzazione allo scarico in fogna, pratica complessa e onerosa. Si tratta di un aspetto da non sottovalutare, perché trasgredire le norme in vigore costituisce reato penale oltre che un grave danno per l’ambiente.

Come inserire una piscina sul terrazzo

Pillole di curiosità –  Io non lo sapevo e tu?

  • Il prezzo per la costruzione di una piscina di 10×5 metri e un metro e mezzo di profondità è stimato in circa 25.000€, compresi di manodopera e materiale. Per erigere una piscina di ci vogliono almeno 15 giorni.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Share Post