Perché togliersi le scarpe quando si entra in casa?

È molto importante togliersi le scarpe quando si entra in casa perché in strada ci sono tantissimi tipi di microorganismi con cui entrano in contatto. Infatti, si rischia di contaminare la propria abitazione. Scopri questa antica abitudine giapponese che milioni di persone hanno deciso di adottare per comodità e salute.

Togliersi le scarpe prima di entrare in casa

Togliersi le scarpe prima di entrare in casa è un’abitudine che apporta numerosi benefici per chi la mette in pratica. Giorno dopo giorno, anche se non ci si fa caso, le scarpe catturano migliaia di batteri e di microorganismi che possono causare un indebolimento del sistema immunitario.

togliere le scarpe prima di entrare a casa

Perché togliersi le scarpe quando si entra in casa? – Unspalsh foto di Jake Goossen

Le scarpe, una delle principali fonti di sporcizia

Le scarpe sono una delle principali fonti di sporcizia in quanto sono continuamente esposte a molteplici superfici esterne per questo possono causare la contaminazione della casa con microbi e batteri, fonte di pericolosi patogeni.

Le pulizie domestiche contribuiscono al nostro benessere: ecco come

Perché togliersi le scarpe prima di entrare in casa?

Togliersi le scarpe appena prima di entrare in casalasciandole in uno specifico armadietto, vicino alla porta, oppure in uno spazio adibito appositamente è un’abitudine che rappresenta, nella cultura asiatica, segno di rispetto per lo spazio a cui si accede. Infatti, in Giappone ci si toglie le scarpe prima di entrare in casa per questioni d’igiene. Inoltre, questo è un rituale che viene messo in pratica anche in ristoranti, palestre, scuole e altri luoghi pubblici.

L’ABC dell’igiene perfetta nella propria casa

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo. E tu?

  • Le scarpe accumulano più batteri del water. In uno studio, realizzato nel 2008 e diretto da Charles Gerba, professore di microbiologia dell’Università dell’Arizona, si è dimostrato che in sole due settimana di utilizzo, le scarpe possono arrivare ad accumulare all’incirca 420 000 batteri nella parte esteriore, il 96% dei quali coliformi.
  • Tra i milioni di microorganismi rilevati sulle scarpe, sono state riscontrate ingenti quantità di Klebsiella pneumoniae, responsabile delle infezioni dell’apparato urinario, della polmonite e di altre malattie dei tessuti molli e delle ferite aperte e di Serratia marcescens, la principale causa di congiuntivite, cheratite e, in rari casi, di meningite ed endocardite.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER 

Per altre curiosità e informazioni continua a seguirci su www.habitante.it

Written by

Fotografa, scrittrice e designer. Laureata in Scienze Politiche Sociali e Internazionali presso l'Alma Mater Studiorum e specializzata in Marketing e Comunicazione nel settore del fashion e del design a L.UN.A - la Libera Università delle Arti. Ha collaborato con la Caucaso Factory all'opera cinematografica "Lucus a Lucendo. A proposito di Levi" e con ONG come Mani Tese e ActionAid a progetti su temi quali l’Innovazione Sociale, l'Inclusione Sociale e la Sostenibilità. Sperimenta non solo strumenti fotografici e videografici, ma anche diverse tecniche di scrittura, dai reportage ai saggi.