Zona rossa: cosa si può fare fino al 2 maggio

Finite le vacanze di Pasqua, ecco cosa si potrà fare nel prossimo mese in cui le restrizioni non mancheranno. Si può uscire dalla regione? Si possono andare a trovare a casa amici e parenti? Come trascorreremo le prossime festività? Ecco cosa si può fare il 25 aprile e il 1° maggio.

Primo maggio, perché è la Festa del lavoro?

Si può uscire dalla Regione?

Il nuovo decreto porterà per tutto il mese di aprile altre restrizioni: nessuna regione d’Italia passerà al giallo.

Vediamo allora quali sono le regole fino a domenica 2 maggio.

Il coprifuoco in vigore dalle 22 alle 5 in tutta Italia resta invariato per tutte le regioni.

Si può andare nelle seconde case? Le risposte a tutte le domande 

  • Si può uscire dalla propria regione soltanto per lavoro, salute, urgenza.
  • Si può andare nelle seconde case, ma solo il nucleo familiare dimostrando di averne titolo prima del 14 gennaio 2021 e purché la casa non sia abitata da altri. 
  • Le scuole sono in Dad (Didattica a distanza)
  • Negozi, bar e ristoranti sono chiusi: si all’asporto fino alle 18 dai bar e fino alle 22 dai ristoranti e la consegna a domicilio.
  • Si può uscire di casa soltanto per motivi di necessità.
  • Si può fare attività motoria.
  • Si può fare attività sportiva individuale all’aperto e si può uscire anche dal proprio Comune ma solo in bici o a piedi.
  • Vietato andare nelle case di parenti e amici. 

Da mercoledì 7 aprile a domenica 2 maggio

Entra in vigore il nuovo decreto e rimane il sistema di divisione dell’Italia per fasce ma senza zona gialla.
Vedremo solo nei prossimi giorni se ci saranno cambiamenti anche all’interno delle zone rosse e arancioni, come ad esempio per le scuole dove lo schema dovrebbe essere il seguente:  

Zona arancione: a scuola si torna in presenza fino alle medie, si dovrà stabilire la percentuale di didattica a distanza per le superiori.

Zona rossa: a scuola si torna in presenza fino alla prima media. Dalla seconda media alle superiori è confermata la didattica a distanza.

didattica a distanza

Foto Di Rido da Shutterstock

Nuovo Decreto Draghi 7 aprile | Un altro mese senza zona gialla

Vediamo quali sarebbero, indicativamente, le norme del decreto Draghi dal 7 aprile.

Niente zone gialle

L’Italia sarà suddivisa in zone rosse o arancioni almeno fino al 30 aprile. Forse fino al 3 maggio per includere anche il ponte del 1°. 

Bar e ristoranti

Era circolata ieri, la proposta di aprire bar e ristoranti almeno fino alle 16 nelle zone meno a rischio, ma data la scelta di tenere solo regioni rosse e arancioni non è stata approvata, almeno per adesso. Potrebbero fare una “correzione” tra due settimane in base ai dati della curva epidemiologica. 

Sport, spettacoli cinema e teatri

La data tanto attesa del 27 marzo per la riapertura di cinema e teatri sembra definitivamente accantonata, così come la riapertura di palestre e piscine. Chiusi anche i musei.

Parrucchieri e barbieri

Ancora in fase di valutazione la possibilità di tenerli aperti (non nel fine settimana) anche in zona rossa.

Seconde case

Resta la deroga delle seconde case, anche in zona rossa, considerando sempre le singole ordinanze che sono già state firmate e potrebbero essere firmate dai governatori delle singole regioni.

Scuole

Le scuole dopo Pasqua saranno riaperte, anche in zona rossa (asili nidi, elementari e prima media).

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Circa tre quarti (il 73%) degli 8,5 milioni di alunni iscritti nelle scuole statali e paritarie saranno impegnati nella didattica a distanza

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO? ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Share Post
Written by