Transizione energetica: la corsa ad ostacoli della sostenibilità

L’evento sostenibile incentrato sulla transizione energetica

Tutto andrà in scena il 13 giugno, un evento organizzato da Green&Blue interamente dedicato alla transizione energetica. Una transizione sia energetica, sostenibile ed ecologica. Saranno chiamati a confronto aziende, governo ed esperti sia italiani che a livello mondiale. Inoltre, è già stata programmata una diretta streaming che riprenderà l’intero evento a partire dalle 11 del 13 giugno.

Transizione ecologica: ecco quello che dobbiamo sapere

Transizione energetica, sostenibile ed ecologica

Molti gli interrogativi ed argomenti che occuperanno la scena il 13 giugno. Un evento tutto digitale, organizzato da Green&Blue in collaborazione con il Gruppo Cap. L’evento è intitolato “Energia, dalla transizione all’indipendenza: la corsa a ostacoli della sostenibilità”. Durante il Talk verrà chiamata a discutere la vice ministra dello Sviluppo Economico Alessandra Todde. Un aspetto da non sottovalutare e che sarà affrontato durante l’evento del 13 giugno, è quello della transizione energetica. Sia la pandemia di Covid-19, che lo scoppio del conflitto tra Russia ed Ucraina hanno portato alla luce i rischi legati ad un eccessiva dipendenza da altri Paesi, in termini di approvvigionamento. Gli argomenti principali del Talk del 13 giugno saranno i seguenti:

  • Sicuramente si cercherà di capire cosa si può fare e come si vincono queste sfide così delicate, legati agli approvvigionamenti e alla dipendenza quindi, da altri Paesi
  • Un altro tema: le fonti rinnovabili, infatti, l’Italia è un paese per sua natura ricco di fonti  rinnovabili
  • L’aspetto imprese, per via del fatto che, esse giocano un ruolo chiave nello sviluppo sostenibile

nZEB, come funzionano gli edifici a energia quasi zero: requisiti e normativa

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo la NASA, nel 2020 la temperatura media del pianeta era di 1,02°C più calda della media di base 1950-1980. Il riscaldamento globale, oltre a provocare lo scioglimento delle calotte polari e l’innalzamento del livello del mare, sta provocando altri cambiamenti climatici come la desertificazione e l’aumento di eventi meteorologici estremi come uragani, inondazioni e incendi: la distorsione del clima rischia di causare danni incalcolabili.
  • La digitalizzazione delle reti elettriche può inaugurare l’era delle reti intelligenti e aprire la strada a nuovi servizi per i consumatori. Dal punto di vista ambientale, le fonti rinnovabili e la mobilità elettrica riducono l’inquinamento, mentre le centrali a carbone possono essere riproposte secondo i principi dell’economia circolare.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it