mySUN: energia umana e sostenibile per ottimizzare il consumo energetico

Combinare energia umana e sostenibile per risolvere la crisi climatica è possibile. È l’obiettivo di WZMH Architects che vuole progettare edifici a ridotto consumo energetico alimentati da energia rinnovabile.

In Danimarca due isole artificiali per produrre energia elettrica

Energia solare e umana con mySUN

In collaborazione con la Ryerson University, WZMH ha creato una vera e propria “microgrid (microrete) in scatola”. mySUN è una macchina per la produzione di energia verde, che combina quella umana e rinnovabile.

Questo progetto utilizza un sistema plug-and-play e comprende:

  • un gruppo di generatori di energia rinnovabile;
  • un accumulatore;
  • una bici chiamata “Sunrider”.

Questa permette agli utenti di generare la propria energia da immagazzinare. L’energia è generata attraverso il potere biomeccanico, noto come potere del movimento biologico.

Come funziona?

Una persona crea in media da 100 a 150 watt di potenza con una cyclette. L’aggiunta di un motore dinamo permette quindi di produrre energia sufficiente per alimentare uno spazio di 90 metri quadri per un’intera giornata.

mySUN è molto piccolo e può essere inserito direttamente nelle pareti degli appartamenti. Ogni unità ha la propria fonte di alimentazione e, con accordi interni, si potrebbe poi redistribuire l’energia per alimentare completamente l’edificio.

Può essere integrato in una comunità di edifici alimentati dalla stessa microrete. L’energia rinnovabile viene quindi creata con l’uso di pannelli solari, turbine eoliche o biciclette e viene immagazzinata in pacchi batteria. Invece di grandi e complessi impianti elettrici, gli edifici possono condividere l’energia con più utenti attraverso una microrete.

Si tratta di un progetto su larga scala che vuole unire più fonti di energia rinnovabile in modo che la loro potenza possa essere sfruttata. Il piano è quello di utilizzare l’energia eolica e solare per alimentare intere comunità ed edifici.

L’Agenzia per l’energia e lo sviluppo sostenibile fornirà consulenza per il piano nazionale di ripresa e resilienza

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Nel 2019, in base ai calcoli di Terna, la produzione di energia rinnovabile in Italia era pari a 114,6 miliardi di chilowattora, con un aumento dell’1,3% rispetto al 2018.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Share Post
Written by