Londra, la più grande zona car free del mondo

Una zona car free, ovvero libera dal passaggio di macchine, ha l’obiettivo di salvaguardare il Pianeta, mettendolo al riparo dall’inquinamento. 

Londra, la città con la più grande zona car free del mondo: esemplare per il bene del Pianeta.

Il sindaco di Londra, Sadiq Khan, e TfL, società dei trasporti londinesi, hanno ufficialmente annunciato un piano per trasformare le aree centrali della City in “una delle zone car-free più ampie al mondo.”  Come lo faranno? Chiuderanno al traffico alcune delle strade più congestionate, e incentiveranno lo spostamento a piedi, su mezzi eco-compatibili o coi mezzi pubblici.

Il COVID-19 ha cambiato il mondo e, con esso, le abitudini degli abitanti

Bonus bici e monopattini: 500 euro per circolare in sicurezza

In questo momento così delicato, il governo consiglia di evitare gli spostamenti sui mezzi pubblici, se non strettamente necessari; e la ragione è semplice: per rispettare le regole di distanziamento sociale, di fatto TfL sta operando a un quinto della capacità standard. A Londra, dunque, si applicheranno metodi alternativi per muoversi in città.

TfL sta progettando un piano car free per decuplicare le piste ciclabili e a quintuplicare quelle pedonali, riorganizzando le carreggiate che un tempo erano adibite al traffico su ruota.

trasporti londra car freeIl progetto esiste già e si chiama London Streetspace Programme, e consiste in una serie di linee guida che mirano a 4 macro-obiettivi:

  • Trasformare le strade di Londra in un insieme di corsie preferenziali che diano priorità agli utenti sulle piste ciclabili, e con marciapiedi più ampi per consentire il distanziamento sociale.
  • Le location più importanti beneficeranno di corsie ciclabili temporanee e di più spazio per i pedoni, così da ridurre la pressione su metro e bus.
  • La rinascita post-Coronavirus di Londra passerà attraverso la mobilità verde, ecosostenibile e pulita.
  • Si prevede che il numero di ciclisti aumenterà di 10 volte; quello dei pedoni di 5 volte.

Londra, car free city

trasporti londra car free

In queste ore, TfL sta già predisponendo piste ciclabili provvisorie a macchia di leopardo; è il caso di Park Lane e Euston Road. Ma in generale, si punta ad arrivare a oltre 5.000 metri quadri aggiuntivi di spazio pedonale extra per rendere i cambiamenti permanenti.

Pillole di curiosità. Io non lo sapevo e tu?

  • Il 22 settembre si celebra il Car Free Day, una giornata simbolica senza auto, per sensibilizzare sulla mobilità sostenibile decisa dal 2000 dalla Commissione Europea.  

Che cos’è il PIB? Scoprilo insieme ad Habitante

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by