Green Pass: cosa cambierebbe se si seguisse l’esempio francese

In Francia, a partire da inizio agosto, sarà obbligatorio essere in possesso del Green Pass per entrare nei bar, nei ristoranti, al cinema, nei musei, in aereo e treno. Sarà quindi necessario disporre di un pass sanitario che attesti il completamento del ciclo vaccinale o la negatività del tampone per la rilevazione del virus. In Italia ad oggi non è così, difatti è possibile andare a cena fuori o prendere un mezzo pubblico seguendo le sole regole del distanziamento e dell’obbligo della mascherina. L’esempio francese cosa farebbe cambiare?

Variante Delta: sì a tamponi e vaccini per evitare una nuova ondata

Green Pass: cosa cambierebbe se si seguisse l’esempio francese

Al momento nel nostro Paese il Green Pass viene rilasciato a chi è guarito dal Covid o è risultato negativo al tampone, oppure ancora a chi ha ricevuto almeno la prima dose di vaccino. Viene, inoltre, richiesto per partecipare a matrimoni e cerimonie private, per far visita agli anziani nelle case di riposo e per viaggiare in Europa. Il modello francese sta però facendo riflettere diversi paesi, e nel caso dell’Italia oggi è in corso un dibattito sulla validità o meno di questa misura. Sul tema le posizioni dei partiti sono al quanto spaccate, il Pd è favorevole, mentre Lega e Fratelli d’Italia si dicono contrari.

Al momento il governo Draghi non starebbe valutando di introdurre nuove misure restrittive, ma sul tavolo c’è appunto l’ipotesi di seguire il piano del Presidente francese Macron. Questo poiché a destare preoccupazione ad oggi è la crescita dei contagi legata alla nuova variante Delta.

Il nuovo passaporto sanitario per i viaggi all’estero

Perché l’obbligo del Green Pass può essere una misura importante?

Il modello francese in merito all’obbligo del Green Pass ha sostanzialmente due scopi: limitare i contagi e incentivare i cittadini a vaccinarsi. Questo consentirebbe, in pratica, di avere la libertà di andare a cena fuori o in un teatro e al tempo stesso di farlo in sicurezza. Non è un caso che in seguito all’annuncio della nuova regola di Macron sul pass sanitario si sia registrato un boom di richieste di vaccinazione. Nell’ottica italiana questo potrebbe dare un nuovo slancio della campagna vaccinale, l’arma più efficace che abbiamo per contrastare la pandemia.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo l’analisi di Coldiretti/Ixe’ in merito al dibattito in corso l’eventuale decisione sull’obbligatorietà del Green Pass al ristorante riguarderebbe il 66% degli italiani che in vacanza vanno a mangiare principalmente fuori casa. D’altro canto la decisione interessa direttamente 360 mila tra bar, ristoranti, pizzerie e agriturismi lungo tutta la Penisola per un totale di oltre 7 milioni di posti al tavolo

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Share Post
Written by

Biologa