Decreto Sostegni bis: per i giovani sarà più facile comprare casa

Il premier Mario Draghi ha presentato il Decreto Sostegni bis approvato dal Consiglio dei ministri con misure per imprese, lavoro, giovani, salute e servizi territoriali. In particolare tale decreto prevede per i giovani norme ad hoc per l’acquisto della prima casa.

Decreto Sostegni bis

Oggi è sempre più difficile per i ragazzi acquistare un immobile. La precarietà lavorativa, le basse retribuzioni, la situazione economica del paese unitamente all’emergenza sanitaria sono motivi che scoraggiano tale intenzione.

Il Decreto Sostegni bis, nell’ambito dell’acquisto della prima casa, dedica una buona parte proprio ai giovani. Lo stesso presidente del Consiglio ha sottolineato che sarà «più facile per tutti i giovani comprare casa, costruirsi una famiglia e dare quell’elemento di sicurezza che manca oggi»

Comprare casa nel 2021: tutti i vantaggi

Bonus prima casa giovani

Ecco quali sono le misure previste dal bonus prima casa giovani under 36, inserite nell’articolo 63 dell’ultima bozza del decreto Sostegni bis.

  • Agevolazioni per l’acquisto dell’abitazione da parte di giovani, ovvero esenzione dall’imposta di registro, ipotecaria e catastale e credito d’imposta pari all’imposta IVA.
  • Sui mutui per acquistare l’abitazione principale sarebbe inoltre eliminata l’imposta sostitutiva.
  • I giovani verranno inseriti tra i soggetti che possono accedere in via prioritaria al Fondo di garanzia per l’acquisto della prima casa, con lo Stato che si fa garante del finanziamento nella misura massima del 50%.
  • Per coloro che hanno un ISEE inferiore a 40.000 euro è prevista la garanzia dello Stato all’80%.

Per quanto riguarda, invece, il dimezzamento degli oneri notarili, si dovrà attendere il testo in Gazzetta Ufficiale del provvedimento da 40 miliardi di euro. Potranno usufruire delle suddette agevolazioni coloro che non hanno compiuto trentasei anni di età.

Meglio comprare una casa nuova o da ristrutturare?

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • Secondo Ener2Crowd.com, piattaforma di investimenti, con uno stipendio di 1.600 euro al mese ci vogliono circa 41 anni per acquistare la propria casa.
  • L’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa ha analizzato un campione delle compravendite effettuate in Italia. Da questo è scaturito che letà media degli acquirenti nel 2013 era di 41 anni, mentre nel 2018 è salita a 43,3 anni.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Written by

Biologa