Bonus turismo 2023: cos’è e come funziona

Condividi L'articolo su

A partire dal nuovo anno, il governo Meloni ha stabilito due fondi con l’obiettivo di incentivare il turismo italiano. Di seguito maggiori informazioni sul bonus turismo.

Approvato dal governo Meloni, il bonus turismo 2023 nasce con l’obiettivo di incentivare il turismo nazionale e valorizzare i piccoli comuni e il turismo sostenibile. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Bonus turismo 2023: come funziona il fondo per i piccoli comuni?

Il governo ha approvato due fondi in merito al turismo, rispettivamente il fondo per i piccoli comuni a vocazione turistica e il fondo per il turismo sostenibile. Si tratta di una serie di incentivi finalizzati a promuovere il turismo locale e nazionale. Il bonus turismo, come evidenzia lo stesso articolo 105 della legge di Bilancio 2023 “È istituito, nello stato di previsione del Ministero del turismo, il Fondo per i piccoli comuni a vocazione turistica, con una dotazione di 10 milioni di euro per l’anno 2023 e di 12 milioni di euro per ciascuno degli anni 2024 e 2025″. Si tratta, quindi, di un fondo che andrà a finanziare tutti i comuni turistici con una popolazione inferiore a 5.000 abitanti.

bonus turismo

Bonus turismo 2023 cos’è e come funziona – Foto di Canva

Gli obiettivi del Fondo per i piccoli comuni a vocazione turistica

Nello specifico, gli obiettivi principali del fondo riguardano interventi di:

  • accessibilità;
  • mobilità;
  • rigenerazione urbana;
  • sostenibilità e rispetto ambientale.

All’interno della Legge di Bilancio 2023, l’articolo 106 riguarda il “Fondo per il turismo sostenibile”. Quest’ultimo prevede:

  • 5 milioni di euro per il 2023;
  • 10 milioni di euro per il 2024;
  • 10 milioni di euro per il 2025.

Il fondo ha come obiettivo quello di valorizzare il turismo sostenibile e ridurre il più possibile gli impatti economici e ambientali. Inoltre, si mira a incentivare le occupazioni e la conservazione dell’ambiente locale.

bonus turismo

Bonus turismo 2023 cos’è e come funziona – Foto di Canva

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu? 

  • Secondo i dati pubblicati da Italiaindati, prima dell’anno 2020, l’Italia era il quinto paese più visitato al mondo e il turismo incide sull’occupazione del paese con una percentuale pari al 15%. In Italia si contano ben 3.337 musei, 295 aree archeologiche e 633 monumenti. L’italia, inoltre, risulta essere il Paese con il maggior numero di siti UNESCO al mondo. Con l’arrivo della Pandemia, però, il flusso turistico si è ridotto notevolmente sia in Italia che nel resto dell’Europa. Basti pensare che, per quanto riguarda quest’ultima, si tratta di un calo del 68%.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Condividi L'articolo su
Post Tags
Scritto da