Scopri le novità sul bonus auto 2022

Di recente, il Ministero dello Sviluppo Economico ha deciso di rivedere il bonus auto 2022. L’aggiornamento prevede un aumento del 50% sul contributo per l’acquisto di un’auto elettrica, così da favorire la diffusione di mezzi non inquinanti. Di seguito tutte le informazioni specifiche sul bonus.

Il bonus auto 2022 nasce con l’obiettivo di contribuire e favorire gli italiani all’acquisto dei mezzi di trasporto ecologici e a basse emissioni. Ecco le informazioni principali a riguardo.

Cos’è il bonus auto 2022?

Con il decreto-legge n. 17/2022, il Governo ha messo a disposizione un consistente fondo di denaro per sostenere la riconversione ecologica dell’industria automobilistica. Nello specifico, il bonus auto comprende 700 milioni di euro per l’anno 2022 e 1 miliardo per gli anni successivi sino al 2030. Con gli incentivi auto è possibile acquistare soltanto automobili nuove di fabbrica. Nello specifico, i contributi previsti sino al 2024 prevedono:

  • 7.500 euro con rottamazione e 4.500 euro senza rottamazione per autoveicoli appartenenti alla fascia di emissioni 0-20 g/km (auto elettriche) e con un reddito ISEE inferiore a 30.000 euro;
  • 6.000 euro con rottamazione e 3.000 euro senza rottamazione per autoveicoli appartenenti alla fascia di emissioni 21-60 g/km (auto ibride plug-in) e con un reddito ISEE inferiore a 30.000 euro;
  • 2.000 euro con rottamazione per autoveicoli appartenenti alla fascia di emissioni 61-135 g/km (auto mild hybrid, benzina, diesel, metano).
bonus auto 2022

Bonus auto 2022: ecco di cosa si tratta e i termini di immatricolazione – Foto di Canva

Incentivo auto 2022 e i termini di immatricolazione

In un primo momento, il tempo concesso per l’immatricolazione dal momento della prenotazione era di 180 giorni. Con la rivalutazione del bonus, però, il Consiglio dei Ministri ha approvato tempi più lunghi per l’immatricolazione di tutti i mezzi acquistati con i contributi statali. Nello specifico, il tempo è esteso da 180 a 270 giorni, ciò da 6 a 9 mesi.

Bonus per le società di autonoleggio

Con la nuova rivisitazione, a partire dal 2 novembre 2022 possono usufruire del bonus anche le società di autonoleggio e noleggio. Nello specifico si prevede l’inclusione per tutti gli acquisti di automobili elettriche o ibride effettuate entro il 31 dicembre 2022. Per le aziende di noleggio, però, gli sconti vengono ridotti.

  •  2.500 euro con rottamazione e 1.500 euro senza rottamazione per autoveicoli appartenenti alla fascia di emissioni 0-20 g/km (auto elettriche);
  • 2.000 euro con rottamazione e 1.000 euro senza rottamazione per autoveicoli appartenenti alla fascia di emissioni 21-60 g/km (auto ibride plug-in).
bonus auto 2022

Bonus auto 2022: ecco di cosa si tratta e i termini di immatricolazione- Foto di Canva

Incentivi per l’acquisto di motocicli e ciclomotori

Il bonus prevede degli incentivi anche per l’acquisto di ciclomotori e motocicli, appartenenti alle categorie L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7. Nello specifico, si tratta di un contributo del 30% per l’acquisto di un motociclo o ciclomotore elettrico fino ad un prezzo massimo di 3.000 euro. Per quanto riguarda l’acquisto di un motociclo o ciclomotore termico, si può avere un incentivo del 40% su una cifra massima di 2.5000 euro.

Pillole di curiosità – Io non lo sapevo. E tu?

  • L’automobile moderna è stata inventata dall’ingegnere tedesco Karl Benz durante la fine del 1800. Quest’ultimo progettò un motore a due tempi a gas e, due anni dopo aprì un’azienda specializzata nella progettazione e realizzazione di questo particolare motore. Sarà la moglie di Benz, Bertha, a rendere famoso il mezzo inventato. Questa, infatti, percorrerà con l’auto oltre 50 km sorprendendo la stampa e, di conseguenza, tutto il mondo.

TI È PIACIUTO L’ARTICOLO?  ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER GRATUITA

Per altre curiosità e informazioni sugli abitanti continuate a seguirci su www.habitante.it

Post Tags
Condividi su
Scritto da